Immobili
Veicoli
tio/20minuti - Davide Giordano
Verso il restyling del comparto scolastico di Lugano-Centro.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 ore
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
7 ore
Presunto stupro di gruppo, in tre alla sbarra
L'aggressione sarebbe avvenuta lo scorso 25 settembre dopo una serata in una discoteca del Sottoceneri
FOTO
CANTONE
9 ore
Una firma verso il nuovo ospedale di Bellinzona
È quella apposta all'atto di compravendita per l'acquisto dei terreni nel comparto Saleggina
CANTONE
10 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
11 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
CANTONE
11 ore
Acqua potabile troppo torbida a causa dello svuotamento della diga
Il problema è stato riscontrato nei pozzi di captazione Alle Brere.
FOTO
LUGANO
11 ore
Street food al posto del "classico" ristorante
Il secondo Manora più grande della Svizzera è pronto ad accogliere i clienti con un nuovo concetto di ristorazione.
CANTONE
13 ore
«India e la sua famiglia meritano il sostegno del Parlamento»
Quattro deputati hanno presentato una risoluzione urgente chiedendo un dibattito durante la seduta di lunedì prossimo
LUGANO
14 ore
Una via del centro dedicata a Mario Agliati
La chiede il gruppo PLR in Consiglio comunale a Lugano
FOTO
CANTONE
15 ore
La moglie faceva il palo, lui contrabbandava prosciutti
Il Tribunale amministrativo federale ha fornito nuovi dettagli sul modo di agire di un contrabbandiere fermato nel 2017.
LUGANO
01.04.2021 - 11:440

La scuola media andrà al Mizar (per dieci anni)

Per il rinnovamento del comparto scolastico di Lugano-Centro, ecco le soluzioni provvisorie proposte dal Cantone

Il Consiglio di Stato chiede un credito di oltre 47 milioni di franchi per l'allestimento delle sedi transitorie

LUGANO - Gli studenti del Liceo Lugano 1 e della Scuola media di Lugano centro dovranno spostarsi. Ma soltanto temporaneamente, in modo da permettere il rinnovamento del comparto scolastico di Lugano-Centro, dove sono situati il Palazzo degli studi, il Palazzetto delle scienze, la Biblioteca cantonale e l'edificio Cino Chiesa.

La necessità di ristrutturare il Palazzo degli studi (dopo alcuni interventi esterni già realizzati) e il continuo aumento degli studenti liceali hanno imposto un ripensamento della situazione logistica dell’intero comparto scolastico, che ha invero posto le basi per una riflessione più ampia sulla possibilità di creare un terzo polo liceale ad Agno, così da distribuire il numero di studenti su tre sedi. A questi elementi si è aggiunta la necessaria ristrutturazione della sede del Liceo di Lugano 2 a Savosa.

Per la realizzazione di questo scenario logistico futuro s’impone quindi la pianificazione, entro il 2023, di sedi transitorie capaci di rispondere alle necessità dei tre progetti (restauro del Palazzo degli studi, nuovo Liceo di Agno, ristrutturazione Liceo di Lugano 2), in cui collocare gli studenti nel lasso di tempo in cui vengono portati a termine i lavori.

Le Medie al Mizar - Il Consiglio di Stato propone quindi di collocare gli studenti della Scuola media di Lugano centro, per circa dieci anni, nello stabile Mizar, ubicato a Molino Nuovo, adattando gli spazi in locazione già esistenti e utilizzando, per le attività di educazione fisica, gli spazi sportivi nell'area di Lugano centro e la palestra delle scuole comunali di via Lambertenghi.

Liceali a Viganello - Per quanto riguarda i liceali, si pensa invece alla realizzazione di un complesso scolastico in elementi modulari prefabbricati a Viganello. In questi spazi saranno collocati inizialmente circa 750 studenti del Liceo Lugano 1 e, successivamente, altrettanti del Liceo Lugano 2. L’utilizzo del complesso è previsto per una durata di circa 10-12 anni e prevede anche d'impiegare in modo sinergico gli spazi nei dintorni del Campus USI-SUPSI, della scuola media di Viganello, degli impianti di Cornaredo o delle scuole comunali di Via Lambertenghi.

Inoltre, altri 550 studenti del Liceo Lugano 1 utilizzeranno, per circa tre anni, spazi transitori nel comparto scolastico di Lugano-Centro, dove sarà completato l'attuale villaggio di prefabbricati. Prefabbricati che accoglieranno aule, spazi amministrativi e la biblioteca.

Le sedi transitorie saranno attive fino alla consegna delle sedi definitive del Liceo Lugano 1 (Palazzo degli studi nel 2026), del nuovo Liceo di Agno (nel 2028), della Scuola media di Lugano centro (nel 2033) e del Liceo Lugano 2 a Savosa (nel 2033).

Per la realizzazione delle sedi transitorie il Consiglio di Stato sottopone al Parlamento un credito complessivo di 47'260'000 franchi, suddiviso in 7'260'000 franchi per l’adattamento degli spazi presso lo stabile Mizar, 35 milioni di franchi per la progettazione e la realizzazione del villaggio a Viganello e 5,3 milioni di franchi per l’adattamento e l’ampliamento delle strutture prefabbricate già esistenti all’interno del comparto del Palazzo degli Studi.

Nel messaggio il Consiglio di Stato chiede inoltre l’autorizzazione a sottoscrivere il contratto di locazione per la sede transitoria della scuola media per un affitto annuo di 806'180 franchi e la convenzione per l’uso del terreno destinato alla realizzazione della sede transitoria del liceo a Viganello per un costo annuo di 20'000 franchi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 03:39:07 | 91.208.130.87