Immobili
Veicoli

CANTONETorna il corso obbligatorio per detentori di cani

15.03.21 - 16:15
Il Gran Consiglio lo ha accettato per i "nuovi" proprietari di un cane e chi da oltre dieci anni non ne detiene uno
TiPress - foto d'archivio
Torna il corso obbligatorio per detentori di cani
Il Gran Consiglio lo ha accettato per i "nuovi" proprietari di un cane e chi da oltre dieci anni non ne detiene uno

BELLINZONA - Il Gran Consiglio è favorevole all'obbligo per i proprietari di cani (per il primo cane o se non se ne possiede uno da oltre dieci anni) di seguire un corso proposto dalle cinofile o da istruttori cinofili riconosciuti, entro sei mesi dalla sua acquisizione. Lo ha espresso oggi approvando con 46 "sì", 17 "no" e 13 astenuti le conclusioni del rapporto della Commissione Costituzione e leggi su una mozione del 2016 (di Nicola Pini e Giovanna Viscardi) e un'iniziativa generica del 2018 (di Fabio Badasci).

La relatrice del rapporto, Sabrina Aldi, ha spiegato che «non solo i cani "30 razze" devono essere educati, ma tutti. Nell’interesse di chi li detiene e della popolazione tutta. Non si tratta di reintrodurre il vecchio sistema, ma prevedere uno standard minimo che va a beneficio di tutti». Malgrado l'abolizione dell'obbligo nazionale dal 1° gennaio 2017, infatti, i Cantoni hanno comunque la facoltà di prescrivere corsi per i detentori di cani che si basano sulle legislazioni cantonali sui cani. 

Il Consiglio di Stato, attraverso il direttore del DSS, ha espresso la sua contrarietà alla gratuità del corso per detentori di animali (per la quale nel rapporto era stata chiesta "una valutazione"). «Chi prende un cane lo fa con senso di responsabilità, per tutta la vita. Questo include anche assumersi gli oneri finanziari che ne conseguono - ha spiegato Raffaele De Rosa -, che non devono essere sulle spalle di tutta la collettività». 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO