Ti Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
6 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
MAGADINO
9 ore
Cinque nuovi allievi piloti
A Magadino si sono svolte le selezioni finali. Tra 14 finalisti è stato scelto anche un ticinese
FOTO
LUGANO
11 ore
Incidente in via Brentani a Lugano
Scontro tra due auto. Una è finita contro un palo della luce
CANTONE
11 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
BELLINZONA
12 ore
Un altro passo verso il nuovo ospedale
In pubblicazione a Bellinzona la variante di PR “Infocentro-Saleggi”
Attualità
14 ore
Come ci ha cambiati la pandemia?
Una campagna fotografica racconta i ticinesi al tempo del Covid. La mostra al Centro di dialettologia
CANTONE
15 ore
Una giornata tutta dedicata al Pedibus
Si è svolta oggi, anche in Ticino. A Torricella-Taverne i bambini hanno avuto degli ospiti d'eccezione
LUGANO
17 ore
Voglia di pulire, raccolti 200 chili di rifiuti
Quarantacinque volontari in lotta contro il littering
CUGNASCO-GERRA
17 ore
Duecentosei firme contro la canapa «che puzza»
La petizione è stata consegnata oggi al Municipio di Cugnasco-Gerra
LUGANO
17 ore
Lugano si prepara a celebrare l'autunno
Avrà luogo dal 1. al 3 ottobre prossimi la Festa d'autunno. Nei grottini solo col certificato Covid
CANTONE
18 ore
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
19 ore
Palazzo delle Orsoline e la foca si tingono di arancione
L'iniziativa avrà luogo questa sera per sottolineare la settimana d'azione “Sicurezza dei pazienti 2021”
FOTO
BIASCA
19 ore
Scontro tra due auto vicino allo svincolo di Biasca
L'incidente si è verificato questa mattina. Fortunatamente non si registrano feriti
CANTONE
19 ore
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
19 ore
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
CANTONE
25.02.2021 - 11:010
Aggiornamento : 12:44

C'è troppo smog: velocità ridotta in tutto il Sottoceneri

Gli 80 km/h entreranno in vigore alle 13.30 e riguarderanno l'A2 fra Rivera e Chiasso e l'A394 fra Mendrisio e Stabio.

Ordinato anche il divieto di sorpasso per i veicoli pesanti e il divieto assoluto di fuochi all'aperto.

BELLINZONA - La stabilità meteorologica degli scorsi giorni ha determinato un peggioramento della qualità dell’aria già a partire da giovedì scorso. Martedì, importanti superamenti del valore limite giornaliero sono stati rilevati in tutta la Svizzera italiana. Le concentrazioni medie giornaliere di PM10 registrate ieri a Chiasso sono state di 107 µg/m3, a Mendrisio 99 µg/m3 e a Lugano 90 µg/m3.

Aria sahariana - Oltre alle polveri fini derivanti dal traffico veicolare, dalle economie domestiche e dal settore industriale, al momento su gran parte del centro Europa è presente una massa d’aria di origine sahariana carica di polveri fini, che dagli strati più alti dell’atmosfera stanno lentamente sedimentando. Contrariamente al carico inquinante riconducibile alle attività umane, tale fenomeno è riscontrabile in modo abbastanza omogeneo in qualsiasi punto del territorio, e in base alle previsioni meteorologiche dovrebbe rivelarsi di breve durata.  

Nessuna precipitazione - Le previsioni di MeteoSvizzera indicano che le condizioni meteorologiche rimarranno sostanzialmente stabili nei prossimi giorni. Non sono perciò previste delle precipitazioni di rilievo. I venti sulle Alpi soffieranno deboli e non sono previste fasi di vento da Nord, per cui la massa d’aria presente in pianura a sud delle Alpi non sarà ricambiata. Al contrario, una possibile avvezione di aria proveniente dalla Pianura padana potrebbe contribuire ad aumentare ulteriormente il carico di polveri fini nell’aria del Mendrisiotto in particolare.

Essendo stata superata la soglia di 90 µg/m3 per la media giornaliera di PM10, il Dipartimento del territorio informa quindi che sono date le condizioni per l’introduzione delle misure urgenti. Dalle 13.30 entreranno in vigore le seguenti misure:

  • La limitazione di velocità generalizzata sulle autostrade e semiautostrade a 80 km/h (ad eccezione dei veicoli prioritari in servizio d’urgenza) sulla tratta autostradale A2 Chiasso – Rivera e sulla semiautostrada A394 Mendrisio – Stabio;
  • Il divieto di sorpasso sulle autostrade e semiautostrade per i veicoli pesanti.  

Vengono inoltre ordinati i seguenti provvedimenti:  

  • Il divieto assoluto di fuochi all’aperto;
  • La fissazione della temperatura massima a 20°C in tutti gli edifici dell’amministrazione cantonale riscaldati con oli combustibili o con combustibili solidi. 

Raccomandazioni alla popolazione

Il Dipartimento del territorio ricorda alla popolazione alcune misure atte a diminuire le emissioni di PM10.  

Energia e riscaldamento
Regolando le temperature in casa (circa 18°C nelle stanze da letto e tra 19°C e 21°C nelle altre stanze) è possibile dare un contributo alla diminuzione delle emissioni di PM10. In particolare ci riferiamo a quelle situazioni in cui gli impianti di riscaldamento centralizzati sono alimentati con olio combustibile oppure legna.  

Per quanto riguarda gli impianti a legna, di fondamentale importanza per la riduzione delle emissioni è l’utilizzo di legna secca, così come una gestione corretta del focolare, utilizzando il metodo dell’accensione dall’alto (video esplicativo all’indirizzo web www.ti.ch/aria). In caso di impianti secondari (come ad esempio stufe e caminetti) si può contribuire a migliorare la qualità dell’aria rinunciando al loro utilizzo, o perlomeno limitandone l’uso.    

Veicolo motorizzato privato
L’auto è talvolta sostituibile con spostamenti a piedi o in bicicletta. Se è necessario utilizzare il mezzo privato, uno stile di guida moderato aiuta a ridurre le particelle prodotte dall’abrasione dei freni, così come il risollevamento delle polveri dalla carreggiata.  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tenero72 6 mesi fa su tio
frontalieri non indispensabili a casa e si risolvono 3 problemi con una sola manovra. Si ridá una parte di lavoro agli Svizzeri Si riduce l’inquinamento Si evitano i contagi dal nord Italia in peggioramento
F/A-19 6 mesi fa su tio
Togliete gli autopostali dalle strade che sono sempre in giro vuoto e creano colonne ed ingorghi, in molte strade non riescono nemmeno ad incrociare. Quando la politica impone certe visioni che vanno contro alle esigenze della gente poi succedono queste cose.
Amir 6 mesi fa su tio
Poveri noi...siamo troppi in giro e le strade invece sono quelle di 80 anni fa quando si andava con carro...ma perché il governo non mette i pullman a disposizione dei frontalieri invece di mandargli in giro vuoti consumando gasolio...
gaucho64 6 mesi fa su tio
È una misura inutile, perchè tra Chiasso e Lugano, con il traffico perennemente congestionato dovuto ai lavori la velocità media è di 50 km/h.
Lore61 6 mesi fa su tio
@gaucho64 parla piano, altrimenti mettono il 30! e scommetto che molti sarebbero felici, vista la tendenza...XD
Tato50 6 mesi fa su tio
Nemmeno l'aria sahariana se ne sta a casa sua. Adesso manca l'eruzione del Pizzo di Claro poi abbiamo tutto ;-)
lecchino 6 mesi fa su tio
No, ma questi sono tutti scemi?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 05:35:59 | 91.208.130.89