DT / FFS
+2
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 min
La neve è arrivata
L'allerta di livello 3 sarà in vigore fino al tardo pomeriggio. Previsti accumuli già a partire da basse quote
FOTO
CANTONE
16 min
Gobbi in Vallemaggia per discutere (anche) di aggregazioni
Il direttore del DI ha incontrato gli esecutivi di Cevio, Bosco Gurin, Campo Vallemaggia, Cerentino e Linescio.
CHIASSO
42 min
Il centro di vaccinazione momò cambia casa
L'attuale struttura di Canavée (Mendrisio) verrà spostata al Palapenz (Chiasso).
CANTONE
14 ore
Selvaggina, più che alla radioattività occhio al piombo
Il Laboratorio cantonale ha analizzato diversi "prodotti" della terra alla ricerca di radioattività e metalli pesanti
Lugano
15 ore
Due auto coinvolte in un incidente sulla A2 in direzione Chiasso
Il sinistro è avvenuto nei pressi dell'entrata autostradale Lugano Sud
LOCARNO
16 ore
Anche Locarno si mette la mascherina
Raccomandata in centro e nelle zone molto frequentate, nel villaggio di Locarno On Ice ingresso solo con il 2G
LOCARNO
16 ore
Dopo il pestaggio sarà rafforzato da subito il pattugliamento
La decisione presa dal Municipio al termine della seduta odierna.
LUGANO
17 ore
Naturalizzazione negata all'imam? Decisione da rivedere
Il Tribunale amministrativo federale ha accolto il ricorso dell'imam di Viganello, rimandando l'incarto alla SEM
CADENAZZO/GIUBIASCO
18 ore
Compleanno da 101 candeline alla Casa Aranda di Giubiasco
La festeggiata è la Signora Erminia Addor di Cadenazzo.
CANTONE
18 ore
Il Governo a Berna per sostenere Cassis presidente
Una delegazione ufficiale del Canton Ticino sarà domani presente a Palazzo Federale
FOTO
CANTONE
18 ore
Nuove officine FFS da 580 milioni di franchi
Aumenta l'investimento, anche a causa della «crescita delle attività nel futuro stabilimento»
CANTONE
19 ore
«Sintomi depressivi gravi per un terzo degli studenti»
L'allarme del SISA in base ai risultati di un questionario distribuito alla Scuola cantonale di Commercio
LOCARNO
19 ore
Seconda chiusura della linea ferroviaria tra Cavigliano e Camedo
I collegamenti internazionali saranno garantiti con un servizio bus sostitutivo
FOTO
CASLANO
21 ore
Un'auto sotto la barriera
A Caslano un veicolo è rimasto bloccato al passaggio a livello
CANTONE
22 ore
L'appello del Cantone: obbligo di mascherina nei luoghi affollati
Il Consiglio di Stato sostiene tale provvedimento, che è «efficace» e «assicura un'elevata sicurezza sanitaria»
LOCARNO
12.11.2020 - 09:250

Locarno-Muralto, un nuovo sottopasso a disposizione dei viaggiatori

La struttura offre un secondo accesso al marciapiede centrale sul lato est della stazione FFS

MURALTO - Il nuovo sottopasso della stazione FFS di Locarno-Muralto è ora aperto al pubblico. Lo comunica il Dipartimento del territorio e le FFS.

La nuova infrastruttura permette di aumentare la capacità e la funzionalità della stazione per far fronte all’importante aumento di passeggeri previsto con l’imminente apertura della galleria di base del Monte Ceneri, di migliorarne l’attrattività grazie ad accessi più diretti ai marciapiedi, nonché un interscambio più snello con la Centovallina attraverso un collegamento diretto con la stazione sotterranea delle Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi (FART). Si tratta di una misura del Programma d’agglomerato del Locarnese di seconda generazione (PALoc2) che rientra nel contesto più ampio della riorganizzazione completa del nodo intermodale della stazione, prevista nei prossimi anni.

Il finanziamento dell’opera, il cui costo ammonta a circa 8 milioni di franchi, è garantito dalla Confederazione, dal Cantone, dal Comune di Muralto e dagli altri Comuni della regione, oltre che dalle FFS.

Il nuovo sottopasso - Il nuovo sottopasso offre un secondo accesso al marciapiede centrale sul lato est della stazione FFS, attualmente raggiungibile unicamente da Piazza stazione. Sarà così possibile fronteggiare l’importante crescita dell’utenza, aumentando la capacità di accesso ai treni; un aspetto non secondario considerando anche l’aumento di lunghezza e capienza dei treni che si attesteranno a Locarno, con composizioni doppie di FLIRT 6+6, lunghe 220 metri. Vi è inoltre un miglioramento dell’accessibilità per coloro che giungono dal lungolago o da via Collegiata, dal momento che non sarà più necessario compiere il giro attorno alla stazione. Attraverso questa infrastruttura sarà inoltre possibile un interscambio più diretto e quindi più rapido tra la stazione FFS e la stazione FART, nel pieno rispetto anche delle misure previste per gli utenti disabili.    

Il nodo intermodale della stazione di Locarno-Muralto - L’infrastruttura s’inserisce nel più ampio contesto di riorganizzazione del nodo intermodale della stazione di Locarno-Muralto, che prevede, in particolare, un nuovo terminale bus, la riorganizzazione degli stalli taxi e dei posteggi bike&ride, nonché la risistemazione della viabilità attorno alla stazione. L’inizio dei lavori è prospettato per il 2022.  

«Il nuovo sottopasso», afferma il Consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento del territorio, Claudio Zali, «concorre alla riorganizzazione complessiva del comparto della stazione di Locarno-Muralto, nell’ottica di offrire un polo che sappia promuovere e gestire nel modo più efficace e performante il flusso di viaggiatori che la rivoluzione del Ceneri porta con sé. Gli utenti avranno la possibilità di sfruttare in modo flessibile l’intermodalità tra i vari vettori di trasporto pubblico, così che muoversi con treni, bus o bici, sia sempre più attrattivo e competitivo rispetto all’uso del mezzo privato su gomma».  

«Grazie a questo nuovo manufatto, la stazione di Locarno-Muralto ha ora anche un accesso a nord, rendendola di fatto meglio raggiungibile da tutti gli utenti. Inoltre, ora le due stazioni di Locarno-Muralto, FFS e FART, sono finalmente collegate» commenta dal canto suo la Direttrice del FFS Regione Sud, Roberta Cattaneo.  

«L’autorità comunale, che ho il piacere di rappresentare” – dichiara Stefano Gilardi, sindaco di Muralto, «è contenta di partecipare a questo evento che segna un progresso infrastrutturale di una vetusta stazione che, speriamo, sarà aggiornata con i nostri tempi. Il collegamento sotterraneo sarà apprezzato da tutti, se otterremo il meglio anche in superficie; il progetto del piano regolatore della stazione prevede il raggiungimento di questo scopo. Chi lo attraversa può apprezzare la luminosità e il panorama verso il futuro: per ora la fotografia dello sbocco sul lungolago rappresenta ciò che é auspicato dal Municipio. Questa sarà una delle tre vie di transito pedonale verso il centro cittadino e il lungolago. Per la nostra cittadinanza è l’occasione di vedere il frutto di lavori, di cui ha avuto l’eco rumorosa notturna a lungo. Ora potrà apprezzarne la funzionalità dell’investimento fatto e della loro sopportabilità. Ci auguriamo che questa sia una delle componenti di una ristrutturazione dell’area ferroviaria, per la quale si è lavorato moltissimo a livello pianificatorio mirando a migliorare la qualità di vita, come lo attesta il progetto di un parco di oltre 2500 metri quadrati che farà anche da copertura vicino al sottopasso appena realizzato. Confidiamo in un futuro ricco di altre infrastrutture di qualità in una zona apprezzata e che sta particolarmente a cuore alle autorità comunali. Un applauso ai progettisti e a chi ha saputo realizzarlo».  

Indagine archeologica - Durante la fase di cantiere a Locarno-Muralto si è svolta un’importante indagine archeologica nell’area compresa tra il primo binario e via Scazziga, condotta dall’Ufficio dei beni culturali del Dipartimento del territorio. Gli scavi hanno permesso di rinvenire e documentare alcune strutture del Vicus romano di Muralto.

DT / FFS
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 10:36:54 | 91.208.130.87