Germano Mattei
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
18 min
Chi piange e chi ride per l’iniziativa per la limitazione
Perdenti e vincitori a confronto sull’immigrazione moderata
MENDRISIO
1 ora
Incidente allo svincolo di Mendrisio
I protagonisti dell'episodio sono un camper e un'auto
ROVEREDO (GR)
2 ore
Approvato il credito milionario per la strada forestale tra Roveredo e i Monti di Laura
Si tratta di uno dei due oggetti comunali votati oggi nella località mesolcinese. Anche l'altro è stato accettato
CANTONE
2 ore
Scrutinati tutti e 115 i comuni. Ecco i risultati
Solo Ticino, Glarona, Svitto e Appenzello Interno dicono Sì all'immigrazione moderata.
CANTONE
3 ore
«Un nuovo grave abuso dello stato di diritto»
È la denuncia dell'MPS nei confronti del Servizio armi, esplosivi e sicurezza privata
CANTONE
5 ore
Anche le donne PPD chiedono un intervento
«L’individuazione di problemi nelle istituzioni nella gestione delle molestie sessuali resta senza soluzione»
CONFINE
7 ore
Inseguimento da film: a bordo quattro minorenni svizzeri
È accaduto nella notte tra venerdì e sabato. Al volante c’era un 17enne
FOTO E VIDEO
LUGANO
22 ore
Scontro tra un'auto e una bici: ciclista in pericolo di vita
L'uomo è un 63enne della regione. Alla guida della vettura una 86enne domiciliata nel Luganese.
CANTONE
1 gior
Gottardo: ritardi e attese a sud e a nord
Tra Quinto e Airolo bisogna pazientare anche per un'ora. La strada del passo, inoltre, è chiusa.
LUGANO
1 gior
Se l'arte urbana passa dal Wi-Fi
Presentato questa mattina da Leonardo Angelucci "Wi-Fi: Looking for networks", attivo da novembre
FOTO
CAMORINO
1 gior
Moto contro la barriera metallica
Sul posto due auto della polizia. Chiusa la corsia di sorpasso.
LUGANO
1 gior
Lavori sulla linea del trenino FLP
Il servizio verrà interrotto nelle ore serali. Circoleranno bus sostitutivi.
CANTONE
15.09.2020 - 08:240
Aggiornamento : 08:40

Bambini a dorso di lupo sul volantino dell'ATA: «È pericoloso e antieducativo!»

Non piace a Germano Mattei il documento elaborato in occasione della Giornata internazionale a scuola a piedi.

Il co-presidente dell'Associazione Svizzera per un Territorio senza Grandi Predatori ha scritto al Consiglio di Stato chiedendone il blocco.

BELLINZONA - A meno di due settimane dalla votazione sulla modifica della legge sulla caccia, lupi e linci sono un argomento quantomeno delicato da toccare. All'ex granconsigliere di MontagnaViva Germano Mattei è quindi saltato subito all'occhio il volantino distribuito dall'ATA in occasione della Giornata internazionale a scuola a piedi, che cade venerdì.

Nel foglietto, che in questi giorni verrebbe consegnato ai bambini negli istituti del Cantone, si vedono degli allievi che vanno a scuola a dorso di lupo e di cervo o accompagnati da linci, oche e volpi. Promuove, tra le altre cose, pedibus e velobus e nei testi non fa riferimento agli animali, limitandosi a citare il «canto degli uccelli» che accompagna gli scolari verso il loro istituto. Creato dall'Associazione traffico ambiente, riporta tra gli altri anche il logo della Repubblica e Cantone Ticino.

«Agli allievi delle elementari sono stati distribuiti dei volantini della giornata del 18 settembre, materiale che riporta vignette inadeguate e anti educative», scrive in una nota ai media il co-presidente dell'Associazione Svizzera per un Territorio senza Grandi Predatori. «In un contesto attuale, con un incremento di accrescimento di lupi del 30% in Svizzera e in Europa, non mi capacito di come si possano diffondere informazioni inadeguate», aggiunge. 

In uno scritto allegato, Mattei si rivolge quindi al governo cantonale e al DECS: «I documenti riportano anche il logo ufficiale del Cantone Ticino, quindi si deve dedurre che il Consiglio di Stato sostiene la campagna e condivide le preoccupanti immagini che la promuovono - afferma -. Ma al Dipartimento dell'educazione cosa stanno facendo?... Sono inorridito della superficialità. Ma che uso si sta facendo dei soldi pubblici? Informazione subdola e giochi pericolosi concludo. Possibile che nessuno reagisce?».

Il Presidente di AmAMont chiude chiedendo il blocco «immediato» della campagna nelle scuole: «Porta unicamente disinformazione e distorsione della realtà», scrive. «Promuovere di andare a piedi è provvido - afferma -, diffondere immagini di bambini a cavallo di un lupo, accompagnati da linci è pura e pericolosa disinformazione». 

Germano Mattei
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 sett fa su tio
«Porta unicamente disinformazione e distorsione della realtà». Dai sei anni vietiamo le fiabe, venga messa al bando la fantasia, si impedisca di sognare, di creare, di pensare...
Lilly Formina 1 sett fa su tio
In ogni caso mi sentirei più tranquilla nel sapere mia figlia a cavallo di un lupo in un bosco in una notte di tempesta, piuttosto che su un mezzo pubblico dove potrebbe ritrovarsi a contatto con certe persone decisamente paranoiche e squilibrate.
lo spiaggiato 1 sett fa su tio
@Lilly Formina :-)))))))
marco17 1 sett fa su tio
Uno come Germano Mattei che si occupa di questioni scolastiche ed educative? Siamo proprio messi male: che intervenga Pro Juventute a tutelare i diritti dei bambini.
pontsort 1 sett fa su tio
Più che altro non c'entra niente con il fatto di andare a scuola a piedi... Al massimo sarebbero andate bene per un campo wwf
Duc de Blangis 1 sett fa su tio
Relax Germano, finché non fanno sesso tra loro generando licantropi non ci sono problemi...
UnPassoIndietro 1 sett fa su tio
Penso che gli abitanti di Verkhniy Nugush non sarebbero molto d'accordo con la locandina (https://www.bbc.com/news/blogs-news-from-elsewhere-37922407). La natura selvaggia in europa non esiste più da ormai centinaia di anni, ovvero da quando l'insediamento dell'uomo e l'attività pastorizia sono diventati capillari (sopratutto in svizzera). Bisogna quindi prendere una decisione; o si tutelano gli agricoltori o i lupi. A voi decidere chi vi sta più simpatico o vi pare più utile. Il resto sono chiacchere.
sedelin 1 sett fa su tio
mattei mostra sintomi di manie di persecuzione di origine paranoica. ha bisogno di un istituto per anziani in reparto specializzato.
Pongo 1 sett fa su tio
ma sta gente davvero non ha un cavolo da fare nella vita? VAI A LAVORARE GERMANO
Axel12 1 sett fa su tio
Ah si molto più educativo raccontare le favole in cui il lupo (sempre il cattivo) viene ucciso dall'eroe cacciatore e squartato per far uscire la bambina, invece che dare un idea positiva e di armonia della fauna che ci circonda. Ma questo Signore non ha proprio niente da fare? VI prego dategli qualche hobby da seguire ;-)
tazmaniac 1 sett fa su tio
per la serie, in democrazia se non si offende, ognuno ha il diritto di parola...
swisshornet 1 sett fa su tio
Caro Germano, con tutto il rispetto, fermati un attimo a riflettere e arriverai alla conclusione che abbiamo ben altri problemi ai quali far fronte che non una semplice vignetta raffigurante un bambino ed un lupo.... questo vale indipendentemente dalle proprie opinioni in vista delle prossime votazioni....purtroppo a volte si perde veramente il senso della misura....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 16:30:31 | 91.208.130.86