Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
ONSERNONE
3 ore
Fiamme al Centro servizi di Berzona
Sono intervenuti i pompieri di Locarno che hanno spento il fuoco
LUGANO
6 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
7 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CUGNASCO-GERRA
8 ore
Insieme all’autunno arrivano sempre le castagne
Gli organizzatori invitano tutti per sabato 25 settembre, vi aspetteranno musica, divertimento e tante caldarroste.
CANTONE
9 ore
Nella Valle del Sole baciati dal sole
Dopo un anno di pausa, si è svolta ieri la Giornata cantonale dei Sentieri.
CADENAZZO
9 ore
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
VERZASCA
9 ore
Chiusa per una notte parte della cantonale Gordola-Sonogno
La strada in zona Lavertezzo chiesa sarà chiusa da giovedì 30 settembre alle 20 al primo ottobre alle 5.30.
MENDRISIO
11 ore
Maltempo in arrivo: domenica il treno del Generoso si ferma
Per questioni di sicurezza, i convogli non circoleranno e il Fiore di pietra resterà chiuso
FOTO
LOCARNO
12 ore
Pompieri in via Bustelli, incendio in una lavanderia
La strada è stata chiusa. Sul posto sono accorsi i pompieri, un'ambulanza e alcuni agenti di polizia
CANTONE
12 ore
Entrata in Svizzera: ecco il modulo per notificare il secondo test
Dallo scorso 20 settembre all'ingresso nel nostro paese per i non vaccinati vale la regola del doppio test
FOTO
CANTONE
13 ore
In trecento per “Ti ho raccolto”
La scorsa domenica l'evento ha avuto successo nonostante la pioggia
CANTONE
14 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CASLANO
14 ore
Una giornata per (ri)pulire Caslano
L'evento "Verde Pulito" si terrà nella giornata di domani sul lungolago della località malcantonese.
CANTONE
14 ore
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
CANTONE
14 ore
Centosettant'anni di votazioni cantonali in un click
Con questo progetto, nato a seguito di un'iniziativa parlamentare, lo Stato vuole garantire maggior trasparenza.
RIAZZINO
15 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
18 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
CANTONE
1 gior
Frontalieri e compensazione finanziaria, versati oltre 90 milioni
La cifra è stata comunicata oggi, in occasione della riunione delle delegazioni italiana e svizzera
LUGANO
1 gior
GAM, a casa 17 dipendenti
Il gestore patrimoniale zurighese ridimensiona le attività a Lugano
MENDRISIO
1 gior
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
LUGANO
1 gior
Polo turistico congressuale, le proposte non sono conformi
Gli esperti hanno ritenuto che non vi sono le basi per aggiudicare il concorso.
CHIASSO
1 gior
Troppa incertezza, nessuna Espérance
L'edizione 2021 di Espérance in Musica non avrà luogo
CANTONE
1 gior
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
1 gior
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
1 gior
Isole di Brissago: il giardino ha un nuovo responsabile scientifico
Si tratta di Alessio Maccagni di Tenero. È entrato in servizio lo scorso 1. agosto
CANTONE
1 gior
I Giudici di pace hanno un nuovo manuale
La pubblicazione rappresenta un sussidio didattico essenziale per svolgere la funzione.
CANTONE
16.09.2020 - 06:360
Aggiornamento : 09:56

«Sono una neomamma disoccupata, e mi costringono a seguire corsi inutili»

Ha un bimbo di un anno. E per seguire le formazioni imposte dallo Stato, le tocca spendere 900 franchi con l'asilo nido.

Nora Jardini Croci Torti, coordinatrice del consultorio Donna & Lavoro: «Casi frequenti. Tutto legale, ma dipende dalla sensibilità del collocatore».

LOCARNO - «La disoccupazione mi obbliga a fare corsi inutili. E così i pochi soldi che ho, li devo usare per pagare l’asilo nido in cui piazzare mio figlio». Essere mamma in Ticino è sempre più complicato. E non solo per la scarsa sensibilità di alcuni datori di lavoro. Lo dimostra la storia di una 28enne del Locarnese. «Mi fanno sentire come se stessi approfittando della mia condizione di mamma per avere la disoccupazione».

Tra ricerche e colloqui – La 28enne in questione, il lavoro lo ha perso in seguito alla nascita del figlio, che oggi ha circa un anno. Formatasi come impiegata di commercio, nella vita ha sempre dimostrato una certa flessibilità, cambiando professione all’evenienza. «Non sono una scansafatiche. Anzi. Mi sto dando da fare come una pazza per trovare un posto di lavoro. Con ricerche e colloqui. Ma il mio collocatore mi obbliga a seguire corsi senza senso che, da una parte mi impediscono di proseguire le ricerche d'impiego, e dall’altra mi costringono a trovare soluzioni dispendiose per mio figlio».

Costi esagerati – La nostra interlocutrice è disperata. Il collocatore le avrebbe anche stravolto l’impostazione del curriculum vitae. E si rivolgerebbe a lei con toni piuttosto duri. «Non so più da che parte sbattere la testa. Tra asilo nido e mamme diurne spendo quasi 900 franchi al mese. Se ne va buona parte della mia indennità di disoccupazione. Ai corsi non imparo nulla. So già tutte le cose che mi insegnano, sto solo perdendo tempo».

Questione di sensibilità – Nulla di nuovo per Nora Jardini Croci Torti, coordinatrice del consultorio Donna & Lavoro. «Quelli della disoccupazione si comportano quasi sempre così purtroppo – ammette –. I casi simili sono piuttosto frequenti. Anche se molto dipende dalla sensibilità del collocatore. C’è chi capisce la situazione delle neomamme disoccupate. E c’è chi invece ritiene che la madre stia semplicemente abusando della sua posizione per ottenere favori dalla disoccupazione».

Appello al buonsenso – Come un cane che si morde la coda. Perché quanto accade, in realtà, non è assolutamente illegale. «La disoccupazione – evidenzia l’esperta – ha il diritto di chiedere alla persona senza lavoro di seguire un corso, seppure magari poco utile. O di partecipare a un piano occupazionale. È chiaro che da neomamma tutto diventa più difficile. C’è anche la questione dell’allattamento da non sottovalutare. Una neomamma come fa ad allattare il bimbo, con simili pressioni addosso? L'appello va fatto ai collocatori. Serve buonsenso». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fgreto 1 anno fa su tio
Cara Mila non intendo dire di te ,,,,, ma di questo sistema Svizzera disoccupazione, assistenza , cassa malattia . Fanno diventare la gente ammalata Altro che Assistenza o disoccupazione o aiuto. ognuno penso fa quello che puo .
Mila 1 anno fa su tio
@fgreto Certo che è come dici tu....io ero dimagrita perché non avevobda mangiare...ho dovuto prendere ferro dopo che mi ha dato il dottore.... intendevo dire che questi ufficii non rappresentano per niente a gli svizzeri...non per il loro sbaglio tu devi sentire vergogna...
samarcanda 1 anno fa su tio
Non sarebbero sussidi, ma veri e propri diritti. Niente carità, ma diritti.
samarcanda 1 anno fa su tio
Il reddito di cittadinanza sarebbe già uno stipendio. Io paragono IL DOPPIO LAVORO DELLE DONNE A UNA VERA E PROPRIA TORTURA PER LORO E I LORO FIGLI che devono sopportare la violenza dell’abbandono.
fgreto 1 anno fa su tio
Sono cittadino svizzero e mi vergogno di esserlo....
Mila 1 anno fa su tio
@fgreto Si leggi il mio commento più sotto capirai la mia situazione. Non devi sentire vergogna...al contrario...la assistenza non mi ha aiutato ma tutti quanti ho conosciuto (purtroppo pochi) mi hanno chiesto se avevo bisogno di aiuto. Io no ho acetato perché già pagano le sue tasse e non mi sembra giusto che anche debbano aiutarmi in più. Quello che fanno i ufficii non representa per niente a i svizzeri....te lo dice una svizzera in assistenza ??
rexlex 1 anno fa su tio
sembrerebbe, non lo trovò più! ma che succede TIO?? @Mila lo puoi riscrivere per favore??
Mila 1 anno fa su tio
@rexlex Grazie @rexled ...scrivo qui così non sarà cancellato... Sono dentista, CITTADINA SVIZZERA nata in Argentina (dove ho studiato) anche era una marinaia e dopo il sottomarino ARA SAN JUAN è esploso nel 2017 e hanno morto miei 44 colleghi sono tornata alla Svizzera. Ho trovato diversi lavori gli ultimi due anni ma l’assistenza non mi lascia uscire e mi fanno mancare il soldi anzi una volta anche ero dimagrita perché non avevo da mangiare (avevo fatto tutto quello che loro mi avevano detto di fare e senza ragione mi facevano mancare soldi) I loro trattamenti è veramente brutto mi sento discriminata e mi chiamano bugiarda ...questo anno ho perso 4 possibilità per lavorare come dentista, anche nella croce verde dove volevo lavorare per aiutare a chi ha più bisogno e nella mia stessa situazione. vi chiedo sì leggete questo commento e sei in una situazione simile con l’ufficio di collocamento e inserimento a Bellinzona scrivetemi ...io mi sto lamentando e voglio finire con la sua impunità magari insieme possiamo fare qualcosa perché da sola nessuna persona ti ascolta ,sì sei nella mia stessa situazione scrivimi! ci lamentiamo insieme, così saremo ascoltati
Mila 1 anno fa su tio
TIO 20 minuti ....perché hanno cancellato il mio commento?
rexlex 1 anno fa su tio
@Mila è stata infranta qualche regola ?
Mila 1 anno fa su tio
@rexlex Ma no! No ho mancato il rispetto a nessuno... soltanto ho raccontato la mia speranza con la assistenza...ma sembra che ne anche quello si può fare ??
Mila 1 anno fa su tio
@rexlex No...no ho mancato il rispetto a nessuno... soltanto ho raccontato la mia speranza con la assistenza
samarcanda 1 anno fa su tio
È urgente il reddito di cittadinanza per le madri e i loro figli (sarebbe urgente per tutti). Liberiamo le donne dal fardello del doppio lavoro, dagli omacci che le maltrattano, negano loro il necessario e le costringono, insieme a chi parla di "parità fra i sessi", a fatiche disumane. Liberiamole dalle umiliazioni degli uffici del lavoro, allorché di lavoro non ce n'è, dall'assistenzialismo becero e diamo loro il diritto di crescere in pace i figli, lavoro nobile e fondamentale per la società. Le poche fortunate, che riescono a realizzarsi come lavoratrici e madri, proseguano pure le loro carriere, ma togliamo dall'angustia chi tale lusso non può proprio permetterselo.
tazmaniac 1 anno fa su tio
@samarcanda sarebbe cosa buona e giusta. Sarebbero sussidi finalmente dati dove davvero servono. Importante però non darlo a cani e porci, altrimenti già siamo visti come l'Eldorado da certa gente, evitiamo di incrementare i golosi... ;o)
Tato50 1 anno fa su tio
@samarcanda E se alle donne che dedicano il loro tempo a fare le casalinghe, gestire tante cose che questa "professione" (perché tale è) comporta, accogliendo i figli quando arrivano da scuola, almeno non trovano il vuoto assoluto, dessimo uno stipendio ? È forse una delle mansioni più importanti e non viene riconosciuta !!! Poi se una vuole la "bambinaia o la colf" perché la sua carriera è più importante, niente da ridire ;-(
Marta 1 anno fa su tio
il modello di famiglia di qualche decennio fa tutelava ancora i figli, ora troppi sono allo sbando come pure la donna quando diventa madre privandola di quei valori fondamentali legati alla vita di tutti.. congedo paternità Sì! anche se poco e non risolve molto
rexlex 1 anno fa su tio
una sana società appoggia e aiuta lo sviluppo del rapporto madre-figli
Mila 1 anno fa su tio
@rexlex Hanno cancellato il commento che avevo fatto e tu mi avevi lasciato una risposta ??
rexlex 1 anno fa su tio
@Mila rexlex 1 sec fa su tio sembrerebbe, non lo trovò più! ma che succede TIO?? @Mila lo puoi riscrivere per favore?? Grazie
Verbania 1 anno fa su tio
Esatto. Poi cos’è sto corso per imparare a scrivere un curriculum? Costa meno ed è meno lungo pagare questa azienda (colui che impartisce il corso) a scriverli lui stesso i CV per i disoccupati. Di quanti CV uno ha bisogno? Ne basta uno fatto bene, che poi ev. si aggiorna se perde nuovamente il lavoro.
Pongo 1 anno fa su tio
bhe se la donna lavorasse il figlio dovrebbe comunque piazzarlo da qualche parte, non è che ti pagano e stai a casa a far niente... però confermo che i corsi dell'URC sono utili quanto un paio di scarpe senza suola.. soprattutto quello per fare "meglio" i curriculum... al giorno d'oggi conviene pensarci 25 volte prima di mettere al mondo un figlio
Ecthelion 1 anno fa su tio
La disoccupazione paga un'indennità a chi è collocabile e sta cercanod lavoro. Questa signora si lamenta di dover collocare il figlio per poter andare ai corsi. Ma se dovesse invece lavorare in quei giorni cosa farebbe?? La disoccupazione non è mica un'assistenza + che permette di stare a casa a farsi gli affari propri!
Fran 1 anno fa su tio
@899618 Se, e ripeto SE!! lavorasse probabilmente sarebbe superiore all'identità della disocc. Le sue sono illazioni faziose. Accendere il cervello!!
lilla71 1 anno fa su tio
@Ecthelion ??
spank77 1 anno fa su tio
In Svizzera tedesca molte mamme ex lavoratrici si sono convertite in mamme diurne, accolgono bambini di mamme che devono lavorare e non trovano sistemazioni (pre asilo o dopo scuola). Può essere una soluzione .Si resta a casa a lavorare.
fromrussiawith<3 1 anno fa su tio
la disoccupazione dovrebbe aiutare l'individuo a incrementare le proprie opportunità, il proprio percorso professionale, mettere in evidenza e esplorare il proprio potenziale; questo per quanto sentito non è il caso. La disoccupazione è spesso un dead-end; probabilmente la colpa non è dei consulenti, ma ben più in alto, ho sentito parlare di forte ageismo, di persone con master che in due anni hanno ottenuto solo due offerte, di spese professionali tutte a carico del disoccupato, etc. Più il popolo apre la Svizzera agli stranieri, meno saranno incentivi per migliorare questo sistema, più il mercato del lavoro va in mano aziende di collocamento (inefficienti, magari corrotte, e con un unico scopo: profitto); l'apertura all'estero ha il suo prezzo e il popolo dovrebbe essere cosciente di questo, pensate bene a quello che votate al 27.09, perché in ballo potrebbe esserci la vita del vostro vicino (sempre che vi sia simpatico); verdi/rossi hanno fallito miseramente in questo campo, proprio perché seguono la narrativa UE e globale, e etichettano il localismo come razzismo
lucafdl 1 anno fa su tio
Sul senso di molti corsi disoccupazione sono il primo a dire che c'è molto da ridire, dalle simulazioni di posti di lavori fittizzi ad arrivare a dare mano d'opera alla Caritas e su questo non ci piove!!! Bisogna altresì dire che la mamma se trovasse lavoro si ritroverebbe comunque a dover pagare asili ecc... per piazzare i bimbi, perciò diciamo che non riesco a capire il nocciolo della questione, molte mamme dopo 4 mesi tornano a lavorare al 100 organizzandosi, se la mamma vuole prendersi del tempo allora può prendersi un congedo senza essere pagata....
Durden 1 anno fa su tio
Durante i corsi danno il tempo per effettuare le ricerche di lavoro, i colloqui di lavoro hanno sempre la priorità, quindi se oggi ho un colloquio non vado al corso.
tazmaniac 1 anno fa su tio
purtroppo i collocatori sono la punta dell'iceberg di tanti fan..nullisti statali e non, che non hanno nessuna idea di cosa voglia dire lavorare per davvero. Quelli della disoccupazione sono sicuramente in cima alla lista e fanno pure gli arroganti menefreghisti irrispettosi, nei confronti di chi avendo perso il lavoro magari neanche per colpa sua, cerca di rialzarsi, sono vomitevoli.
vulpus 1 anno fa su tio
Ma loro il posto di lavoro ce l'hanno. E se chi è in disoccupazione trova lavoro, per i collocatori diventa grama. Si spendono un sacco di soldi in queste operazioni e il risultato è sempre zero. E per chi deve far capo a queste persone purtroppo spesso sono trattate male al limite dell'umiliazione. Chi cerca lavoro già è in una situazione critica, e spesso queste persone devono sotterrare il loro amor proprio,un pò di solidarietà non farebbe male( a meno che siano anche quì direttive del Gobbi)
Dioneus 1 anno fa su tio
I collocatori li scelgono orrendi apposta. Credo sia un requisito per avere quel posto di lavoro. Sono stato in disoccupazione solo 2 mesi nella mia vita: esperienza più che pessima (e mi scuso per l'utilizzo di un "doppio superlativo", ma è il caso).
streciadalbüter 1 anno fa su tio
Che si occupi del suo bambino,occupazione piu`che normale per una mamma
Evry 1 anno fa su tio
Che corsi inutili, i contribuenti ti mantengono !!! e poi sputi nel piatto dove mangi...
Meck1970 1 anno fa su tio
Che si faccia dare i soldi dal padre del figlio. Troppo bello fare figli e sbatterli a sinistra e a destra. Forse bisognava pensarci prima.
cle72 1 anno fa su tio
Se cerchi buon senso all URC stai fresca! Anni fa sono stato disoccupato e tra diversi corsi fatti mi ricordo quello dove insegnavano ad impostare il curriculum a come fare le lettere e come presentarsi. Fino a qui nulla da dire, ma tra di noi c'era un ragazzo a cui mancava una decina di giorni alla fine del suo diritto alla disoccupazione, dunque gli aspettava purtroppo l assistenza. La domanda spontanea di tutti è stata, ma qual'è il senso di fargli fare questo corso alla fine? Noi altri eravamo tutti appena entrati in disoccupazione e il corso è risultato positivo. Questo ragazzo era ovviamente disorientato e abattutto. La realtà che all URC ci sono parecchi funzionari e poche persone che ti aiutano veramente. 17.00 la penna cade e ciaone a tutti io il lavoro ce l'ho e ben pagato.
roma 1 anno fa su tio
Cara neomamma, hai tutta la mia comprensione. Il 26.09.2020 vota bene.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 00:28:32 | 91.208.130.87