tipress
BREGGIA
11.06.2020 - 21:090
Aggiornamento : 23:15

Ricattato per il sesso, si è rivolto alla 'ndrangheta

Un 51enne del Mendrisiotto è finito nell'inchiesta sulle cosche di Seregno. Come vittima però

BREGGIA - C'è un po' di Ticino nell'inchiesta sulle cosche della 'ndrangheta attive in Brianza, che ha portato all'arresto di 20 persone questa mattina oltre confine. Un 51enne del Mendrisiotto è finito suo malgrado nella rete dei clan, dopo essere stato vittima di un'estorsione a sfondo sessuale. 

L'uomo «si era rivolto a un affiliato della cosca Cristello per ottenere un favore» e rimediare a un'estorsione subita. A confermarlo a tio.ch/20minuti è il capitano Francesco Coratti della Compagnia dei carabinieri di Cantù, che ha collaborato all'indagine coordinata dalla Direzione antimafia di Milano. 

La vicenda del 51enne, cittadino svizzero residente nel comune di Breggia, è stata ricostruita tramite intercettazioni telefoniche. L'uomo - come anticipato oggi dalla Rsi - si era rivolto al clan dopo essere stato ricattato da alcuni giovani con cui aveva avuto dei rapporti sessuali a pagamento. 

I fatti risalgono al 2018 e sono avvenuti in Brianza, dove il ticinese era solito recarsi per ottenere prestazioni sessuali. In un'occasione, un gruppo di giovani gli aveva estorto del denaro, minacciandolo di rivelare le sue abitudini sessuali. Dopo avere consegnato i soldi - 30 mila euro - l'uomo si sarebbe rivolto alla cosca dei Cristello per riaverli indietro. Detto e fatto: un emissario del clan - un 35enne residente in Italia - interviene e ottiene la restituzione del maltolto. Con tanto di scuse. 

Un aiuto non disinteressato. Il 35enne - che figura tra gli indagati - avrebbe trattenuto per sé una percentuale. E si sarebbe in seguito rivalso sul ticinese con richieste di favori. Il contatto con il clan - spiegano gli inquirenti - sarebbe avvenuto tramite conoscenze, ma non è chiaro se il ticinese sapesse con chi aveva a che fare. Accertamenti sono in corso per l'identificazione dei tre giovani autori dell'estorsione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 11:08:40 | 91.208.130.85