tipress
CANTONE
12.03.2020 - 13:040
Aggiornamento : 14:13

Un quinto dei bambini ha "saltato" la scuola

Regge il sistema scolastico ticinese. Più assenze nel Luganese. I dati del Decs

BELLINZONA - Circa un quinto di assenti. Le scuole ticinesi reggono al "terremoto" coronavirus. Secondo i dati diffusi oggi dal Decs, solo il 20 per cento degli allievi ha seguito l'esempio dato dal comune di Cadenazzo che, ieri, andando contro le direttive cantonali ha deciso di sospendere la frequenza obbligatoria dei bambini dell'asilo e delle scuole elementari. 

Il 77,9 per cento degli allievi delle medie e il 79 per cento di quelli delle elementari «questa mattina si sono presentati regolarmente a lezione» ha indicato oggi il Decs in una nota. 

I dati indicano che eccezion fatta per il Luganese, che presenta un tasso medio di presenze del 71.74%, gli altri circondari presentano un tasso di presenze molto vicino o superiore all’80%. I tassi medi di presenza nelle scuole medie sono i seguenti: Mendrisiotto 79.51%, Bellinzonese 81.07%, Locarnese 83.9%, Tre Valli 85.73%.

A Cadenazzo invece, dove l'obbligo è venuto meno, solo il 42 per cento degli allievi è andato a scuola. Il Comune non ha comunque chiuso le scuole. «Gli stabili rimangono accessibili agli allievi le cui famiglie non hanno possibilità di accoglienza» ha ricordato il vicesindaco Renzo Marielli. L'accudimento dei bambini «verrà garantito da parte del personale docente» ha sottolineato Marielli in una video-intervista (vedi allegato).

 

tipress
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:22:12 | 91.208.130.89