CANTONE
21.10.2019 - 13:230
Aggiornamento : 18:31

Anche Minusio vuole regolamentare il 5G

Presentato un atto che chiede la regolamentazione delle antenne di telefonia mobile

MINUSIO - Lo scorso lunedì 30 settembre 2019, il gruppo USI (Unione socialisti e indipendenti) con Massimo Mobilia come capolista, ha sottoposto al Municipio un atto che chiede di adottare un articolo volto a regolamentare la posa di antenne di telefonia mobile nel comprensorio comunale, redatto secondo le linee guida emanate dal Cantone nel febbraio 2016 e basato sulla giurisprudenza degli ultimi 10 anni.

«Da notare - sottolinea lo stesso Mobilia - che una dozzina di anni fa una simile proposta del Municipio era stata stralciata a causa dei ricorsi inoltrati da 2 operatori di telefonia mobile».

La mozione chiede in sostanza di adottare il modello a cascata che suddivide il territorio comunale in zone di diversa priorità, dove le aree attorno ad asili, scuole e case per anziani devono risultare più protette.

In attesa delle modifiche delle NAPR, la mozione chiede di istituire «misure concrete», come una zona di pianificazione per bloccare provvisoriamente lo sviluppo delle antenne di telefonia mobile e negare qualsiasi licenza edilizia agli operatori di telefonia mobile.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 05:44:01 | 91.208.130.86