Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
29 min
Si "fanno" con il farmaco del cane
Il Caniphedrin procura effetti simili alla cocaina. Ma trovarlo in farmacia è piuttosto facile. Un caso nel Locarnese.
CANTONE
2 ore
I funghi meglio dell'ospedale: «Solo due infortuni in un mese»
La Rega chiamata in causa solo due volte da fungiatt in difficoltà: «Non abbiamo notato nessuna recrudescenza».
FOTO
FAIDO
4 ore
Osco, le immagini dell'auto distrutta
La Polizia cantonale è alla ricerca di testimoni. Il conducente deceduto non è ancora stato identificato
ROVEREDO (GR)
6 ore
Fungiatt ferito in Val del Magin
Il 51enne è scivolato sul ripido terreno, precipitando per diversi metri e finendo nel greto di un torrente
FAIDO
7 ore
Incidente mortale in Leventina. Qualcuno ha visto qualcosa?
L'auto ha fatto un volo di 400 metri, a Osco. Il conducente non è ancora stato identificato
FOTO E VIDEO
ORIGLIO
8 ore
Cinghiali al laghetto: «Non hanno nemmeno più paura dell'uomo»
La preoccupazione di un cittadino: «Ormai abbiamo paura anche a fare una passeggiata la sera»
MASSAGNO
8 ore
Il LUX riparte, tra distanziamento e ristrutturazioni
Posti numerati per ogni proiezione e tracciamento obbligatorio. In sala “Edelweiss Revolution”, “Madame” e "Magari"
FOTO E VIDEO
LUGANO
9 ore
Fumo dalle scuole "vecchie" di Viganello: un'esercitazione
Le fiamme notate all'ultimo piano dell'edificio in via Emilio Rava erano parte di un esercizio dei pompieri volontari
IRAGNA
11 ore
Porte aperte e visita al bunker storico di Mairano
Sabato 26 settembre sarà possibile scoprire il suo funzionamento.
CANTONE
18.08.2016 - 10:280
Aggiornamento : 11:51

«A scuola a piedi in tutta sicurezza»

Il 29 agosto comincia il nuovo anno scolastico. L’ATA consiglia ai genitori di lasciare camminare i bambini. «Il tragitto verso l'asilo o le elementari è una scuola di vita»

BELLINZONA - In vista della riapertura delle scuole il prossimo 29 agosto, l'Associazione traffico e ambiente (ATA) lancia un appello ai genitori affinché insegnino ai loro figli a fare a piedi il percorso casa-scuola. Si tratta di una buona occasione per fare un po' di movimento e magari anche per socializzare.

«L’esperienza è il miglior maestro – anche nella circolazione stradale». L’ATA raccomanda di far scoprire il percorso casa-scuola ai bambini già prima che comincino le lezioni e di esercitarlo – mano nella mano, o anche con degli amici. «Così l’andare a scuola a piedi diventa un’avventura sicura. I bambini imparano a riconoscere i possibili pericoli e ad attenersi alle regole della circolazione. Sviluppano anche delle competenze che potranno utilizzare in altre occasioni e imparano a socializzare» sottolinea l'associazione.

Per contro, fare i genitori-taxi impedisce al bambino di imparare a riconoscere i pericoli della strada e di adottare comportamenti adeguati. «Inoltre - specifica ATA - le manovre dei genitori-taxi davanti alle scuole finiscono per mettere in pericolo altri bambini».

Nel caso in cui il percorso casa-scuola sia oggettivamente difficile, cioè quando il bambino deve attraversare una strada trafficata dove il passaggio pedonale non ha un'isola spartitraffico centrale o con scarsa visibilità, i genitori dovrebbero accompagnare a piedi i loro figli fino alla scuola. Anche strade trafficate con auto posteggiate ai lati sono piuttosto pericolose.

Un'altra possibile soluzione è il "pedibus", già sperimentato da anni con successo in Ticino. I bambini si recano a scuola a piedi in gruppi, accompagnati da un adulto, seguendo tracciati e orari fissi.

11 consigli di ATA per un percorso casa-scuola sicuro:

1. Scegliete il percorso più sicuro e non quello più breve.

2. Fate diverse volte il percorso col vostro bambino già prima dell'inizio delle scuole.

3. Se le condizioni del traffico non permettono che il bambino vada da solo, accompagnatelo a piedi fino alla scuola. Così col tempo imparerà a fare il tragitto da solo.

4. Vestite il bambino con abiti ben visibili (vestiti chiari e materiali catarifrangenti).

5. Fate in modo che il bambino abbia abbastanza tempo per il percorso casa-scuola e non debba affrettarsi perché in ritardo.

6. Insegnategli a non fidarsi degli sconosciuti e non seguirli.

7. Parlate col vostro bambino delle situazioni pericolose, in modo che le conosca.

8. Fate in modo che il bambino faccia il percorso casa-scuola insieme a sue compagne e suoi compagni.

9. Se dovesse presentarsi una situazione difficile, è utile avere dei punti di riferimento: un negozio conosciuto o una casa dove il bambino può suonare e chiedere aiuto.

10. Skateboard, pattini a rotelle o inline e attrezzi simili sono più adatti al tempo libero che al percorso casa-scuola.

11. Se possibile, lasciate l’auto in garage. I genitori-taxi non fanno che aumentare i pericoli attorno alle scuole.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 22:39:03 | 91.208.130.86