Immobili
Veicoli
tipress
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
GINEVRA
8 min
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
1 ora
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
BASILEA CITTÀ
1 ora
Tentata rapina a Basilea, ferito un 45enne
Nessuna traccia dell'autore dell'aggressione: la vittima è stata colpita alle spalle
SVIZZERA
2 ore
Anche il PLR riapre il dossier nucleare
Il 12 febbraio l'assemblea dovrebbe preannunciarsi sul ricorrere a impianti di nuova generazione
VAUD
2 ore
Caduta mortale per un operaio
L'incidente è avvenuto nel cantiere per una piscina al centro sportivo di Malley
VALLESE
2 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
SVIZZERA
3 ore
Alleanza del Centro e Verdi Liberali in assemblea
Si parlerà delle votazioni del 13 febbraio, ma anche di Europa e AVS
NIDVALDO
3 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
3 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
SVIZZERA
4 ore
Le vittime di aggressioni sessuali criticano l'operato della polizia
Chiunque segnali una violenza di questa natura deve essere interrogata
SVIZZERA
13 ore
Omicron ha ribaltato la graduatoria fra i cantoni
Appenzello virtuoso, Ginevra un flop. I cantoni della Svizzera orientale ora sono i meno toccati dal coronavirus.
SVIZZERA
14 ore
«Relazioni stabili con l'Ue, ma nessun accordo quadro 2.0»
L'intervento del presidente Ignazio Cassis al raduno dell'UDC zurighese all'Albisgüetli.
ZURIGO
15 ore
«Il 2021 fondamentale per l'indipendenza svizzera»
Le parole dell'ex consigliere federale Christoph Blocher durante il raduno dell'UDC zurighese all'Albisgüetli
SVIZZERA
18 ore
La Svizzera estende le sanzioni contro il Nicaragua
Le nuove disposizioni colpiscono sette persone e tre organizzazioni che sostengono il presidente Daniel Ortega.
SVIZZERA
18 ore
«Una nuova crisi in Europa sarebbe disastrosa»
Da Ginevra Ignazio Cassis esprime preoccupazione per un eventuale deterioramento della situazione in Ucraina.
BERNA
19 ore
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
20 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
FRIBURGO
21 ore
Le truffe con i falsi poliziotti si moltiplicano
I tentativi di fronde si stanno registrando in diversi cantoni.
BERNA
22 ore
Deduzione più elevata per la cura dei figli da parte di terzi
In futuro sarà possibile dedurre annualmente fino a 25 mila franchi per ogni figlio.
SVIZZERA
22 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
23.06.2021 - 23:570

Viaggi all'estero: tutto quello che ora c'è da sapere

Da settimana prossima saltano ulteriori limitazioni per gli ingressi in Svizzera. Ecco cosa cambia per i viaggiatori

Vaccini, test Pcr o antigenici, certificati: le FAQ del Consiglio federale rispondono alle domande di chi si prepara alle vacanze

BERNA - Liberi tutti, o quasi. Da settimana prossima cambiano le regole per gli ingressi in Svizzera dall'estero, e quindi anche per i viaggiatori svizzeri che si preparano a varcare il confine per le vacanze. Le limitazioni in entrata - ha specificato il Consiglio federale - si concentreranno solo sulle varianti pericolose. L'obbligo di test e quarantena sarà quindi in gran parte revocato. Ecco nel dettaglio cosa ci aspetta. 

Sono cittadino svizzero. Posso tornare a viaggiare senza problemi in tutta Europa?
A seconda del Paese valgono diversi requisiti (per esempio la durata di validità di un test o a partire da quale età è necessario esibire un test con risultato negativo per bambini/giovani). È fortemente raccomandato informarsi sulle disposizioni nel Paese di destinazione. Per quanto concerne l’entrata in Svizzera, dipende da quale Paese si proviene e con che mezzo si viaggia. Le persone vaccinate e quelle guarite possono entrare in Svizzera senza obbligo di test e
quarantena. Chi non è né vaccinato né guarito deve, a seconda del mezzo utilizzato, esibire un test PCR o un test antigenico rapido con risultato negativo. Se la persona rientra in Svizzera da uno Stato con una variante preoccupante del virus, dovrà inoltre mettersi in quarantena. Le persone che viaggiano in aereo devono obbligatoriamente fornire i propri dati di contatto. In caso di entrata da Paesi con una variante preoccupante del virus, restano in vigore diversi provvedimenti sanitari di confine.

La durata di validità della vaccinazione sarà la stessa per ogni Paese dello spazio UE/AELS, dopo che sarà disponibile il certificato digitale COVID dell’UE?
No, ogni Paese UE/AELS decide in autonomia per quanto tempo ritenere «valida» una vaccinazione.

Non sono né vaccinato né guarito. In futuro sarà sufficiente un test antigenico rapido con risultato negativo per l’entrata in Svizzera?
A partire dal 26 giugno 2021, per l’entrata in Svizzera è riconosciuto anche un test antigenico rapido con risultato negativo.

Cosa succede se una persona proveniente dallo spazio UE non dispone ancora di un certificato COVID dell’UE? Questa persona può entrare in Svizzera?
Fino a nuovo ordine, ai fini dell’entrata sono riconosciute anche altre prove di vaccinazione o test per dimostrare di essere vaccinati, di aver eseguito un test o di essere guariti (certificato internazionale di vaccinazione o di profilassi giallo; altre prove cartacee).

Posso recarmi in un Paese UE/Schengen anche senza certificato COVID? A cosa devo prestare attenzione?
In ogni caso, prima di intraprendere il viaggio, è necessario chiarire quali disposizioni sono in vigore e quali prove sono riconosciute nel Paese di destinazione in quel determinato momento. Raccomandiamo pertanto di informarsi sempre sulle disposizioni relative all’entrata vigenti nel Paese di destinazione.

Come possono viaggiare le persone guarite che hanno ricevuto una sola dose di vaccino?
La maggior parte delle disposizioni relative all’entrata richiede una vaccinazione completa (due dosi).

Il certificato COVID è sufficiente per recarsi in Europa?
Il certificato non è un documento di viaggio. Le conoscenze scientifiche riguardanti i test e le vaccinazioni anti-COVID-19 nonché la guarigione da un’infezione da COVID-19 sono in costante evoluzione, anche per quanto concerne le nuove varianti preoccupanti del virus. Raccomandiamo di informarsi prima del viaggio in merito ai provvedimenti sanitari vigenti nel luogo di destinazione e alle relative limitazioni. Il certificato COVID svizzero dovrà essere compatibile con i certificati degli Stati associati allʼUE/Schengen. Il processo di riconoscimento del certificato COVID svizzero da parte dell’UE è stato avviato.

Quali certificati COVID non svizzeri sono riconosciuti dalla Svizzera?
Sono stati definiti i requisiti affinché la Svizzera riconosca i certificati dello spazio UE/Schengen emessi secondo le prescrizioni del certificato digitale COVID dell’UE. Per i certificati di Stati terzi esiste la possibilità di un riconoscimento.

Quali disposizioni valgono per i viaggi in aereo?
Per l’imbarco, le persone che non sono né vaccinate né guarite devono esibire un test PCR o un test antigenico rapido con risultato negativo. Inoltre, tutte le persone che entrano in Svizzera in aereo devono obbligatoriamente fornire i propri dati di contatto.

Per i viaggi in aereo, chi ha la responsabilità di verificare i documenti? La compagnia aerea o le guardie di confine?
Il controllo è effettuato dalla compagnia aerea prima della partenza.

Perché all’entrata in Svizzera in aereo sono comunque rilevati i dati di contatto?
La registrazione dei dati di contatto all’entrata in Svizzera consente il tracciamento dei contatti nel caso in cui nell'aeromobile si sia trovata una persona infetta.

Quali regole valgono per i giovani sotto i 16 anni che non sono ancora stati vaccinati? Per entrare in Svizzera devono esibire un test PCR o un test antigenico rapido con risultato negativo?
Per entrare in Svizzera, bambini e giovani sotto i 16 anni non devono esibire alcun test PCR o antigenico rapido con risultato negativo.

Quali disposizioni si applicano se bambini e giovani provengono da un Paese con una variante preoccupante del virus (VOC)?
I bambini e i giovani sotto i 16 anni sono generalmente esentati dall'obbligo di test. Se non sono né vaccinati né guariti e provengono da un Paese con una variante preoccupante del virus, devono mettersi in quarantena.

Cosa succede se desidero entrare in Svizzera da uno Stato terzo con una variante preoccupante del virus?
Le persone vaccinate e guarite possono entrare in Svizzera da un Paese con una variante preoccupante del virus senza obbligo di test e quarantena. Chi non è né vaccinato né guarito deve esibire un test PCR o un test antigenico rapido con risultato negativo e mettersi in quarantena dopo l’entrata.

Quali vaccinazioni sono riconosciute in Svizzera?
Chi è vaccinato con un vaccino omologato in Svizzera (Swissmedic) o nell’UE (EMA) o presente nell’elenco dell’OMS può entrare in Svizzera senza obbligo di test o quarantena. Sinovac è già omologato, Sputnik V non ancora.

I viaggiatori provenienti dalla Gran Bretagna, se vaccinati, potranno in futuro entrare in Svizzera senza sottoporsi a test e quarantena?
Sì. Nel caso di varianti del virus contro le quali si è protetti con la vaccinazione, l’obbligo di quarantena non è applicato alle persone vaccinate e guarite.

Sono un cittadino svizzero domiciliato all’estero e mi sono fatto somministrare un vaccino non riconosciuto in Svizzera. Posso entrare in Svizzera?
I cittadini svizzeri possono entrare in Svizzera in ogni momento. Chi non si è sottoposto a una vaccinazione riconosciuta è considerato, per quanto riguarda lʼobbligo di test e quarantena, alla stessa stregua del gruppo delle persone non guarite e non vaccinate

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-22 12:26:21 | 91.208.130.86