Tipress
SVIZZERA
19.08.2019 - 09:440

Apprendisti, attenzione al rischio di infortuni nel tempo libero

Molte lesioni sono causate dalla scarsa esperienza e dalla propensione al rischio dei giovani, commenta la SUVA

BERNA - Fra gli apprendisti gli infortuni nel tempo libero sono il doppio di quelli professionali. A renderlo noto è la SUVA, che parla di 19'000 incidenti annui sul lavoro e di 25'000 in totale. In vista dell'inizio dei tirocini, prosegue la campagna di sensibilizzazione sul tema.

Secondo quanto si legge in un comunicato odierno, molte lesioni sono causate dalla scarsa esperienza e dalla propensione al rischio dei giovani. I ragazzi, afferma la SUVA, si entusiasmano facilmente, tendono a distrarsi e a volte sottovalutano i pericoli. Rispetto ai colleghi più esperti, il rischio di infortunio non professionale è doppio.

In pratica, quasi un apprendista su quattro si infortuna nel tempo libero. La maggior parte di questi incidenti (poco più della metà) si verifica praticando uno sport: al primo posto troviamo il calcio (44%), seguito da sci e snowboard (10%). Molti giovani lavoratori (18%) si fanno male in luoghi pubblici, ad esempio a causa di un incidente stradale.

In confronto alla popolazione generale, presentano una percentuale più alta di ferimenti senza coinvolgimento di terzi. In compenso, rispetto ai colleghi più anziani, subiscono meno infortuni domestici, dovuti principalmente a cadute.

Sul lavoro - Tra gli apprendisti delle aziende assicurate alla SUVA si verificano ogni anno quasi 19'000 infortuni professionali, due dei quali con esito mortale. Il rischio di incidenti per i giovani è molto più elevato rispetto a quello degli altri dipendenti, tant'è vero che un apprendista su otto si infortuna sul lavoro.

In generale, i ferimenti che coinvolgono gli apprendisti sono però meno gravi rispetto a quelli degli altri dipendenti. Questo anche perché esiste il divieto generale di eseguire lavori pericolosi. Il 40% degli episodi si verifica nello svolgimenti di lavori manuali o con macchine, come attività di perforazione, levigatura e smerigliatura, o ancora fresatura e tornitura.

Per tutte queste ragioni la SUVA prosegue la sua compagna "Tirocinio e sicurezza", mettendo a disposizione materiali didattici e strumenti pratici gratuiti per gli apprendisti e i formatori. Tutto questo per migliorare le conoscenze in merito ai rischi.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 22:20:55 | 91.208.130.87