Immobili
Veicoli

IL SORPASSO A… DUE RUOTENo Valentino Rossi, no party

07.07.22 - 11:00
L’onda gialla segue Valentino Rossi: pochi tifosi per le moto, migliaia (imprevisti) per le quattro ruote
Imago
No Valentino Rossi, no party
L’onda gialla segue Valentino Rossi: pochi tifosi per le moto, migliaia (imprevisti) per le quattro ruote
Il catalizzatore Valentino Rossi fa preoccupare la Dorna (e godere il Fanatec).

MISANO ADRIATICA - Dal nostro corrispondente, Leonardo Villanova.

Il Mugello mezzo vuoto nell’ultima apparizione della MotoGP, a inizio giugno, è una ferita al cuore che fa ancora male agli appassionati del motociclismo. Provate a chiedere ai piloti le tre-quattro piste più amate: state certi che il circuito che si snoda tra le colline a pochi passi da Scarperia non mancherà in nessun elenco.

Per questo, la boutade di Carmelo Ezpeleta che ha minacciato di togliere all’Italia una gara se in futuro non ci sarà un’inversione di tendenza, in questo momento trova il tempo che trova. Ma è comunque un fatto che, con l’addio di Valentino Rossi dalle competizioni a due ruote, nella vicina Penisola il calo di interesse sia stato decisamente cospicuo. Il Dottore era infatti in grado di attrarre una grandissima quantità di fan. Ne sono la riprova anche le tribune che anche in questa stagione vengono riservate ai soci del VR46 Fan Club in molti dei circuiti del Motomondiale, con il giallo che continua a essere uno dei colori dominanti. E, soprattutto, il grande numero di appassionati che lo scorso weekend hanno preso d’assalto una Misano Adriatica torrida per andare a vedere Valentino impegnato nella seconda prova italiana, dopo quella inaugurale di Imola, nel Fanatec, al volante dell’Audi R8GT3 Evo II del team belga WRT.

Sono stati circa 18mila, questi i dati diramati dagli organizzatori di Misano, i tifosi accorsi al circuito intitolato a Marco Simoncelli, e la maggior parte di loro indossava qualcosa di giallo, fosse un cappellino, una maglietta, una bandiera. Davvero tanti, considerato come altrimenti questo tipo di gare raccolga una partecipazione davvero minima. Altra prova? In un paddock invaso da bisarche e hospitality, la sola zona da coda in tangenziale romana in un giorno feriale era quella che ospitava il team di Valentino. Lo stesso “Doc” che, dopo un incidente nella gara di sabato, nella seconda sprint di domenica si è tolto il lusso di andare a prendere il quinto posto, miglior risultato finora nella corsa da un’ora, venendo salutato come se avesse vinto una gara del Mondiale.

Insomma, se nella MotoGP ormai il suo ritiro è un dato di fatto acclamato, con Rossi che ormai solo sporadicamente entra nei discorsi (anche perché, quando al Mugello è stato ritirato il numero, la sua è stata una comparsata veloce prima di scappare a Imola a vedere il concerto del suo amico Vasco), per la stragrande maggioranza dei tifosi la storia non è cambiata. Valentino resta un mito da seguire, qualsiasi cosa faccia. E quelli di Misano, che dopo il Mugello hanno fiutato il pericolo e a livello di marketing non sono gli ultimi arrivati, sono stati bravi a inventarsi l’accoppiata dei biglietti validi per Fanatec (ma anche per il Mondiale Superbike) e la gara di MotoGP di settembre.

COMMENTI
 
casim 1 mese fa su tio
tutti bravi e simpatici questi romagnoli (e pure accoglienti)
cle72 1 mese fa su tio
D'altronde è colui che aveva fatto riemergere la voglia di moto a tutti/e ha riportato entusiasmo e ravvicinato famiglia intere alle corse di moto. Numero 1
Swissabroad 1 mese fa su tio
Intanto è Misano Adriatico e non Adriatica. Poi Valentino ha smosso folle come faceva Tomba sugli sci o Baggio negli stadi. Inarrivabili.
cle72 1 mese fa su tio
Dimentichi il grande Marco Pantani, il pirata!
Swissabroad 1 mese fa su tio
Vero ma qua c'è l'ombra del doping e di una morte poco chiara. In ogni caso sì, anche lui è da annoverare tra questi eletti. E parlando di motori mettiamoci Senna e Schumacher
Heinz 1 mese fa su tio
Nessuno piange in Italia per questo, semplicemente i prezzi assurdi del Mugello hanno allontanato il grande pubblico. Sono tempi in cui la gente è prudente a spendere, 300 o 400 euro sono bei soldi in Italia, ci puoi fare tante altre cose...
Fumarola4 1 mese fa su tio
il mister della Dorna può anche cancellare la moto gp dall'Italia.. nessuno andrà a piangere. si sapeva che quando Valentino si sarebbe ritirato la presenza degli spettatori sarebbe calata.. va bene così. noi lo seguiamo in auto.. 🤷‍♂️👍
TiaTi 1 mese fa su tio
Anche con l'abbandono di Rossi, il gp del Mugello e di Misano vanno tenuti. In questo sport l'Italia e pochissime altre nazioni l'hanno fatta da padrone, regione per cui i due gran premi sopracitati vanno mantenuti
seo56 1 mese fa su tio
Il migliore di sempre 💪
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT