Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (SHAWN THEW)
FORMULA 1
12.05.2022 - 11:000
Aggiornamento : 17:59

Jacques Villeneuve non fa sconti ad Hamilton: «La fortuna per lui sembra essere scomparsa»

Il campione del mondo del 1997 ha parlato della situazione in casa Mercedes, "giustificando" il titolo di Verstappen

BARCELLONA - Lewis Hamilton arranca e nessuno si aspettava un primo scorcio di Mondiale a questi livelli. Dopo cinque gare, delle 22 in programma, il britannico - sesto - lamenta addirittura 68 punti di svantaggio sull'attuale leader Leclerc. In pochi mesi in casa Mercedes sembra essere crollato (quasi) tutto: prima il titolo perso nel duello ruota-ruota con Verstappen e adesso l'enorme fatica a stare in scia a Ferrari e Red Bull. 

Il campione del mondo del 1997 Jacques Villeneuve ha voluto dare la sua lettura, promuovendo Russell (il compagno di scuderia di Hamilton) e "giustificando" il titolo vinto dall'olandese l'anno scorso. «Penso che abbiamo visto il definitivo cambio della guardia. Russell sta cavalcando l’onda, mentre Lewis sta cercando di non annegare. Era amareggiato perché si sentiva derubato ma dal modo in cui Max sta guidando, si può vedere che non ha rubato il titolo ed è un campione meritevole». 

Cosa sta succedendo al sette volte campione del mondo? «Dopo molti anni di vittoria senza competizione, è difficile svegliarsi e rendersi conto che non è così semplice. Ora deve guidare come ha fatto nei suoi primi due anni in Formula 1, qualcosa che Russell sta facendo ora. La fortuna di Lewis sembra essere scomparsa».

 

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (SHAWN THEW)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 5 gior fa su tio
Come ben descritto nell’articolo che in sostanza dice che con quella macchina avrebbero vinto quasi tutti e che quindi non lo si può considerare un grande della f1, ma piuttosto un prodotto dei nostri tempi. I personaggi al giorno d’oggi non diventano grandi per merito ma per marketing, vedi cantanti, attori, veline ma anche artisti che vendono le loro ciofeche per prezzi stratosferici se ben pubblicizzati. Ho visto quadri composti da una tela bianca, 4 chiodini ed un filo di lana che li legava per la modica cifra di 50’000.- franchi in una galleria del luganese. Ma basta vedere che il ritratto o qualcosa del genere della Marilena Monroe lo hanno venduto per 192 milioni di dollari. Da qui si capisce come siamo caduti in basso.
vulpus 5 gior fa su tio
@F/A-19 È evidente che questi piloti odierni ci mettono ben poco del loro. Se durante la gara venissero spente tutte le comunicazioni e i compiuter che gestiscono a distanza le vetture, ne vedremmo delle belle.
F/A-19 5 gior fa su tio
@vulpus Un articolo su di una rivista specializzata parlava della differenza tra Hamilton e Russel. Il primo vissuto nella bambagia ed il secondo cresciuto per tenere in strada auto da ultima fila quali le Williams al momento di guidare pari macchina fa vedere il manico, come io ho sempre sostenuto.
Righe76 5 gior fa su tio
Diciamo che con un salvagente milionario è difficile che anneghi!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-18 05:48:40 | 91.208.130.86