keystone-sda.ch (DANILO DI GIOVANNI)
+12
IL SORPASSO A… DUE RUOTE
23.09.2021 - 16:100

Quartararo mostruoso nonostante... la Yamaha

Quartararo super mentre gli altri piloti Yamaha affondano

Il francese sta dando spettacolo; c’è profumo di Mondiale

MISANO ADRIATICO - Dal nostro corrispondente, Leonardo Villanova.

Un uomo solo al comando. E mai come nel caso di Fabio Quartararo il modo di dire è più perfetto che mai. Perché per come sta correndo - e lo sta facendo in modo sontuoso - El Diablo sta dimostrando di meritare più che mai questa leadership in campionato, che a ogni gara lo vede avvicinarsi sempre un po’ di più all’obiettivo che rende davvero compiuta la vita di un pilota da corsa. Ma anche perché, se non ci fosse lui, la Yamaha annasperebbe nei bassifondi della classifica, alla stessa stregua di come ha sofferto un anno fa la Honda privata del proprio condottiero Marc Marquez.

Lo si è visto ancora di più nello scorso fine settimana. Perché se ancora una volta Quartararo ha parcheggiato la propria M1 in prima fila e poi in gara è stato autore di una rincorsa eccezionale su Francesco Bagnaia, recuperandogli 2”6 negli ultimi 13 giri (salvo poi vedersi respinto dal ducatista proprio quando iniziava a pregustare un successo epico), le altre moto di Iwata sono scomparse all’orizzonte. Rossi e Dovizioso hanno chiuso le qualifiche agli ultimi due posti e in gara sono rimasti fuori dalla zona punti, con Valentino 17esimo davanti a Franco Morbidelli e Dovi ultimo. Se Andrea è assolutamente scusato, considerato come rientrasse dopo oltre dieci mesi e in più su una moto come la Yamaha agli antipodi della sua vecchia Ducati, e a Morbidelli non si potesse chiedere chissà cosa, con quel ginocchio sinistro non ancora a posto dopo l’operazione di fine giugno, da Rossi era comunque lecito aspettarsi di più. Anche perché quella di Misano, in fin dei conti, è stata soprattutto una festa apparecchiata per lui.

E così, circondato dai missili rossi Ducati, ancora una volta Quartararo ha potuto e dovuto guardare solo nel proprio angolo del box e fare affidamento solo sulle proprie forze e qualità. Che, gara dopo gara, si stanno dimostrando sempre più eccellenti. Certo, Bagnaia paga punti pesanti anche per problemi non suoi, ma il modo in cui il francese sta dominando la stagione è fuori discussione: 5 vittorie, 9 podi e, soprattutto, una costanza che un anno fa gli era sconosciuta, lo stanno proiettando verso il suo primo Mondiale.

SPORT: Risultati e classifiche

Imago (foto d'archivio)
Guarda tutte le 16 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 09:32:45 | 91.208.130.86