Immobili
Veicoli

HCAPL’Ambrì mastica amaro: il Losanna la spunta anche alla Gottardo Arena

25.02.22 - 22:09
I biancoblù di Cereda, subito costretti ad inseguire (0-2 al 7’41”), sono stati sconfitti 5-3.
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
HCAP
25.02.22 - 22:09
L’Ambrì mastica amaro: il Losanna la spunta anche alla Gottardo Arena
I biancoblù di Cereda, subito costretti ad inseguire (0-2 al 7’41”), sono stati sconfitti 5-3.
I leventinesi, dopo 44 fatiche, restano fermi a quota 49 punti e si trovano più lontani dal decimo posto, occupato dal Berna (56 in 43 match). Positivo l'esordio di Conacher. Da valutare le condizioni di Regin e Conz.

AMBRÌ - Niente da fare per l’Ambrì, uscito ancora a mani vuote e con l’amaro in bocca da un duello col Losanna di John Fust. Sconfitti martedì in rimonta alla Vaudoise Arena, questa sera i biancoblù hanno a lungo rincorso e insidiato i rivali, senza però trovare il guizzo più importante. Con Ciaccio tra i pali e Conacher al debutto e subito protagonista, i leventinesi hanno perso 5-3 pagando i troppi errori.

Complicata l’entrata in materia, che ha visto il Losanna volare subito fin sul 2-0 grazie a Gernat (a segno in powerplay al 6’51”) e Almond, che soli 50 secondi dopo ha siglato il 2-0 con una deviazione.

Incassato il rapido uno-due Luca Cereda ha chiamato un time-out e dato una scossa ai suoi, che da lì in poi sono cresciuti. Firmato il 2-1 al 17’ con Fora - rete in powerplay su assist di Conacher -, l’Ambrì ha spinto ad inizio secondo tempo, ma a colpire sono stati ancora gli ospiti. Al 26’, un po’ contro l’andamento del gioco, è stato infatti Aurélien Marti (troppo libero di concludere) ad infilare il 3-1 e riportare il Losanna avanti due lunghezze.

Senza Regin, che dal secondo periodo non si è più visto a seguito di una botta alla parte bassa del corpo, l’Ambrì non si è però dato per vinto e ha ridotto nuovamente lo scarto in powerplay. Subito incisivo e propositivo, è stato Cory Conacher - dopo alcuni tentativi - ad insaccare il 3-2 con un bel tiro al volo su assist di Hietanen. Il botta e riposta è continuato nei minuti seguenti, con Jäger autore del nuovo allungo grazie ad un pregevole backhand (2-4 al 34’), e André Heim abile nel ridurre il gap. Il centro ex Berna, al 39’18”, ha siglato il 4-3 che ha lanciato nel migliore dei modi l’ultimo periodo.

Per i biancoblù, a caccia del pari, la doccia fredda è però arrivata già al 45’05”, quando Bertschy ha fulminato Ciaccio infilando il pesantissimo 5-3. A quel punto coach Cereda ha cambiato portiere inserendo Conz, la cui partita è però durata solo una manciata di minuti (al 51’16” l’estremo difensore, le cui condizioni fisiche andranno valutate, ha lasciato nuovamente spazio a Ciaccio). Con i vodesi capaci di gestire il doppio vantaggio, il match è poi scivolato via senza sussulti fino alla terza sirena.

In classifica l’Ambrì, dopo 44 fatiche, resta fermo a quota 49 punti e si trova più distante dall’obiettivo pre-playoff. Decimi ci sono gli Orsi, che col successo di questa sera (3-1 sul Langnau) salgono a 56 in 43 partite.

AMBRÌ-LOSANNA 3-5 (1-2; 2-2; 0-1)

Reti: 6’51’’ Gernat (Genazzi) 0-1; 7’41’’ Almond (Frick) 0-2; 16’28” Fora (Conacher) 1-2; 25’18” Marti (Gernat) 1-3; 28’40” Conacher (Hietanen, Pestoni) 2-3; 33’23” Jäger 2-4; 39’18” Heim (Hietanen) 3-4; 45'05" Bertschy 3-5.

AMBRÌ: Ciaccio; Isacco Dotti, Hietanen; Zaccheo Dotti, Fora; Fischer, Burren; Fohrler; Zwerger, Regin, Pestoni; Conacher, Heim, Bürgler; Kneubuehler, McMillan, Grassi; Bianchi, Kostner, Trisconi; J. Neuenschwander.

Penalità: Ambrì 1x2’; Losanna 4x2’.

Note: Gottardo Arena, 6’112 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Hebeisen; Altmann, Cattaneo.

COMMENTI
 
Brontolo pensionato 4 mesi fa su tio
Stagione fallimentare e deludente. Forse è giunto il momento di pensare a qualche cambiamento nella piramide. Uscire dalla confort zone ed essere realisti e onesti con il pubblico e gli sponsor.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT