TB Lightning
2
DAL Stars
3
fine
(0-1 : 1-0 : 1-1 : 0-0)
Keystone
+10
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
7 ore
Inter, la gioia dopo l'enorme paura
All'esordio in campionato, i nerazzurri hanno faticato per superare 4-3 la Fiorentina.
DERBY
8 ore
Lugano ancora padrone del derby
Già vittoriosi la scorsa settimana, i bianconeri hanno nuovamente piegato (5-3) l'Ambrì.
SUPER LEAGUE
10 ore
Ancora Marchesano, ancora di testa, ma il Lugano si salva
Pari frizzante al Letzigrund; con la rete finale arrivata al 91’.
COPPA SVIZZERA
11 ore
Balerna, niente gloria e niente derby
I ticinesi sono caduti 1-2 nei 16esimi di finale.
CICLISMO
13 ore
Bis d’oro per la regina van der Breggen
La 30enne olandese ha vinto la sua seconda gara ai Mondiali di Imola
SERIE A
14 ore
Fuochi d’artificio, è subito grande Atalanta
La Dea ha ricominciato il campionato superando 4-2 il Torino.
FORMULA 1
15 ore
Hamilton domina, Vettel si schianta
Nuova prova di forza del britannico della Mercedes, primo davanti a Verstappen e Bottas.
MOTOMONDIALE
15 ore
Morbidelli poleman, Rossi terzo
Il romano è stato il migliore in qualifica. Secondo sulla griglia Quartararo.
MOTOGP
18 ore
Ancora Valentino Rossi: ufficiale il rinnovo
22esima stagione nella classe regina per il pesarese.
FORMULA 1
18 ore
Mick Schumacher vince e celebra (Lewis)
Il tedesco ha elogiato il britannico, che a Sochi potrebbe agganciare il leggendario Michael a quota 91 vittorie.
MOTOMONDIALE
19 ore
Futuro spagnolo per Lüthi
Il bernese è in uscita dalla IntactGP
CICLISMO
23 ore
«Quando ho guardato la gamba... ho capito»
Chloé Dygert è stata operata con successo dopo la caduta shock ai Mondiali di Imola: «Tornerò»
TENNIS
1 gior
Covid-19, Verdasco escluso dal Roland Garros: «Triste e frustrato»
Lo spagnolo, sui social, ha spiegato la situazione ed espresso la sua indignazione: «C'è stato un errore».
SERIE A
1 gior
«Chiediamo la Juve in B se ha truccato l'esame di Suarez»
Anche se al momento il club bianconero non risulta nemmeno indagato, fa rumore la richiesta del Codacons
MERCATO
1 gior
Kakabadze dal Lucerna al Tenerife
Il difensore georgiano saluta la Super League
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Il Losanna taglia Froidevaux: può parlare con altri club
L'attaccante 31enne non rientra più nei piani dei vodesi
CALCIO
12.08.2020 - 13:330
Aggiornamento : 20:14

Lichtsteiner: basta calcio

L'ormai ex calciatore della nazionale elvetica ha deciso di appendere le scarpette al chiodo all'età di 36 anni

L'ultima maglia indossata è stata quella dell'Augsburg, in Germania.

MURI - All'età di 36 anni Stephan Lichtsteiner ha deciso di dire basta al calcio giocato. Lo ha annunciato il diretto interessato in una conferenza stampa, nella quale ha spiegato i motivi che l'hanno spinto ad appendere le scarpette al chiodo. 

«Sin da piccolo volevo diventare calciatore - le sue parole - Ho potuto vivere il sogno che avevo da bambino. Dopo grandi sfide con molti alti e pochi bassi porto con me molte belle esperienze, che mi aiuteranno in futuro. D'ora in poi voglio proseguire su due piani: da un lato svolgendo i corsi da allenatore ottenendo i rispettivi diplomi, dall'altro cercando sfide nel settore economico. La durata della carriera di un calciatore è limitata. Ho potuto giocare fino a 36 anni ad alti livelli. Ora è arrivato il momento di intraprendere una nuova strada. È stato un bel periodo e mi sono divertito molto. La Nazionale? Ogni torneo è stato un evento incredibile. Sempre da pelle d‘oca. Peccato soltanto che nelle ultime tre fasi finali, che si sono disputate ad alti livelli, abbiamo mancato i quarti di finale per pochissimo».

Nella sua carriera ha vestito le maglie di Grasshopper, Lilla, Lazio, Juventus, Arsenal e Augsburg. Ha conquistato un campionato svizzero, sette Scudetti, cinque Coppe Italia e quattro Supercoppe italiane. 

Lichtsteiner ha lasciato il segno in particolar modo in Serie A, Lega in cui è cresciuto tantissimo conquistando una miriade di trofei: «La Juventus era già prima di questo periodo una marca di livello mondiale, ma sportivamente a terra. Siamo riusciti a costruire una generazione di vincenti, riuscendo a vincere in sette anni ben 14 titoli. È stata sicuramente la fase della mia carriera di maggior successo, che mi ha caratterizzato di più. Gli unici motivi di rammarico sono le due finali di Champions League perse».

Lichsteiner è pure stato un pilastro della nostra Nazionale, accumulando 108 presenze (8 reti). Convocato per la prima volta nel 2006, ha preso parte ai Mondiali di Sudafrica 2010, Brasile 2014 e Russia 2018 e agli Europei di Austria-Svizzera 2008 e Francia 2016.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lele Lanf 1 mese fa su fb
Grande stephan, quante fasce su e giù alla juve😁😁
Martino Rossi 1 mese fa su fb
Ciao ciao aquilotto
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Grazie Stephan;hai sempre onorato la maglia bianconera alla grande...
Damiano Roci Rossiello 1 mese fa su fb
Lorenzo Negretti chiedo per un amico Ha giocato anche nel Lugano ?
Massimo Marcionetti 1 mese fa su fb
Damiano Roci Rossiello no
Piera Mazzei 1 mese fa su fb
Damiano Roci Rossiello cosa c entra?e sempre un giocatore che lascia il calcio
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Damiano Roci Rossiello Juve, Juve...
Enrico Manetti 1 mese fa su fb
Damiano Roci Rossiello domanda intelligente...👎
Enzo Loiero 1 mese fa su fb
Grande professionista
Vi In 1 mese fa su fb
Enzo Loiero ma dove??? Che son non giocava nella rube non lo conosceva nessuno!!!!!!
Enzo Loiero 1 mese fa su fb
Esatto!per questo non ha giocato in una delle due squadre milanesi. Cosi invece è stato un grande professionista
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Chi lo critica dove ha giocato? nel robasacco in 5° divisione? Grande !
Vi In 1 mese fa su fb
Enzo Loiero ma quale professionista che spaccava le gambe più di un fabbro....e la sua unica fortuna è stata quella di giocare in un squadra protetta dalla ndrangheta
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 07:04:04 | 91.208.130.85