Immobili
Veicoli

FC LUGANOIl Lugano vuole continuità: «Conosco pregi e difetti di questo gruppo»

20.09.21 - 17:30
Mattia Croci-Torti è carico in vista del match contro il GC: «Sono reduci da una brutta eliminazione in Coppa».
Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Il Lugano vuole continuità: «Conosco pregi e difetti di questo gruppo»
Mattia Croci-Torti è carico in vista del match contro il GC: «Sono reduci da una brutta eliminazione in Coppa».
«I treni passano, ma quelli che si fermano sono pochi e oggi non potevo non salire su questo. Sono contentissimo».

LUGANO - Il dado è tratto: Mattia Croci-Torti è il nuovo allenatore del Lugano. Il 39enne ticinese, alla prima esperienza in qualità di tecnico principale, si è accordato con i bianconeri fino al termine del campionato 2022/2023.

Si tratta indubbiamente di una grande sorpresa... «Sono molto contento e soprattutto sorpreso di questa scelta, che ho veramente piacere di assumere. È una grande responsabilità», sono state le parole di Croci-Torti. «Sono onestamente emozionato e orgoglioso di aver ricevuto la fiducia per svolgere questo incarico. I treni passano, ma quelli che si fermano sono pochi e oggi non potevo non salire su questo. Sono contentissimo».

Cosa cambierà con Croci-Torti in qualità di timoniere? «Sicuramente cambierà qualche dinamica, perché adesso il mio ruolo è un altro. Bisognerà curare altri aspetti rispetto a quelli che ho curato fino adesso, ma come ho già dimostrato altre volte, rimarrò me stesso perché non sono in grado d'immedesimarmi in altri caratteri. Sono una persona schietta e starà a i giocatori saper accettare, a volte, la mia sincerità».

La squadra non sarà dunque esposta a un grande cambiamento, poiché resta una certa continuità. «In questo senso conosco pregi e difetti di questo gruppo. Quello che ho cercato di fare nelle ultime due partite è stato mettere in campo le certezze della squadra. Adesso il mio compito sarà quello di trovare gli equilibri con i nuovi giocatori che sono arrivati a fare parte di questa rosa e - oltre a ciò - aggiungere qualcosa di mio nel gioco proposto».

Giovedì (ore 20.30) a Cornaredo arriva il Grasshoppers: un match importante... «In questo campionato non ci sono test poco importanti. Dovremo essere bravi a preparare una gara alla volta e questa è sicuramente difficile. Le cavallette arrivano da una brutta eliminazione in Coppa e cercheranno di dare il loro meglio. Ho visto quasi tutte le partite del GC e ha finora espresso un calcio sicuramente positivo e devo e anche molto combattivo».

COMMENTI
 
Alex 1 anno fa su tio
sem a posct....prossima fermata.....challenge....
tormar 1 anno fa su tio
Ma per favore …
seo56 1 anno fa su tio
Perplesso!!
Boss 1 anno fa su tio
mah!! 3 settimane per capire che avevano il mister in casa…. niente contro Croci Torti ma mi sembra una scelta azzardata !!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT