Immobili
Veicoli
TICINO
04.02.2009 - 17:180
Aggiornamento : 26.10.2014 - 10:19

Franco Cavalli: "Un terzo dei tumori è dovuto al fumo"

BELLINZONA - In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, abbiamo ritenuto doveroso interpellare l'oncologo ticinese Franco Cavalli. Con lui abbiamo cercato di capire come è cambiatala frequenza dei tumori in Ticino e come si è evoluta la ricerca scientifica.

Cavalli, annualmente all'incirca 1'800 persone che si ammalano di cancro. Ma i casi di tumore sono in aumento o si registra una diminuzione?
"Ci sono dei tumori la cui frequenza è aumentata (come ad esempio quello ai polmoni o all'intestino), altri invece che sono diminuiti (come quello allo stomaco o al collo dell'utero). Per altri è invece stata constatata una stabilizzazione, come nel caso del cancro al seno. Stabilizzazione dovuta soprattutto al fatto che al giorno d'oggi le donne che arrivano alla menopausa hanno smesso di prendere ormoni. Posso però dire che il leggero aumento dei casi di tumori, a livello generale, è dovuto all'aumento dell'età media della persone. Un aumento che però è molto minore rispetto a 10 anni fa".

Quanto è importante la diagnosi precoce?
"La diagnosi precoce è molto importante, soprattutto in quanto contribuisce a diminuire la mortalità".

E per quanto riguarda la ricerca, come evolve in questo particolare ambito?
"La ricerca progredisce costantemente, tanto che il numero delle conoscenze sui tumori aumenta a grande velocità. Abbiamo imparato di più negli ultimi 10 anni rispetto agli anni precedenti, ma nonostante ciò il cancro rimane un problema biologico molto complesso e molti aspetti ci sono ancora sconosciuti".

Un mese fa, in Gran Bretagna, è nata una bambina inglese 'geneticamente selezionata' per non sviluppare il tumore al seno. Cosa ne pensa di questa vicenda?
"Sicuramente è un qualcosa che può aiutare a diminuire il numero di certi tipi di tumore, vale a dire quelli che possono essere 'geneticamente determinati', ma bisogna tener presente che solo il 5% dei tumori lo è. Ad ogni modo, se consideriamo legale l'aborto, allora a mio avviso c'è una ragione supplementare per evitare una gravidanza, quella per cui si constata che il figlio ha dei geni 'malati'. Dunque, sempre a mio parere, evitare una fecondazione con ovuli o sperma che già sappiamo porteranno allo sviluppo di una malattia, è eticamente accettabile".

Infine, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, quali consigli vuole dare a tutti i ticinesi?
"Anche se ormai è saputo e risaputo, non bisogna fumare, bere poco alcol, fare attività fisica per evitare l'adiposità (in quanto favorisce il formarsi di diversi tumori), evitare le situazioni di maggior inquinamento e avere un'alimentazione sana (mangiando frutta e verdura, poca carne e pochi grassi). Ma ribadisco il primo divieto: non fumare. Almeno un terzo dei tumori è infatti ancora dovuto al fumo".

S.M.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-23 07:56:12 | 91.208.130.89