Segnala alla redazione
Foto di CR
Sigismondo all’isola di Stromboli
STROMBOLI
11.10.2019 - 21:480

Blog dalla Sicilia: con il veliero alla scoperta delle Eolie

Navigare da un’isola all’altra, a bordo di “Sigismondo”, alla velocità 9 nodi

STROMBOLI – Il nostro viaggio è proseguito verso le Isole Eolie. Lipari, Salina, Vulcano, Panarea, Stromboli con Strombolicchio, Filicudi e Alicudi sono alcune delle isole più belle del Mediterraneo e del Tirreno in quanto sorgono in un tratto di mare incontaminato e limpido che non ha niente da invidiare alle mete più esotiche come le Maldive o i Caraibi.

Eolie e Lipari possono per questa ragione essere considerate come vere e proprie perle dei mari italici, luoghi ideali per chi ama la natura e la tranquillità che contraddistingue questi luoghi, dove ci si diverte ma non in maniera maniacale. Queste isole possono infatti essere il luogo ideale di vacanza per famiglie e giovani amanti che cercano relax.

Queste isole sono raggiungibili durante tutto l'anno da Milazzo (a nord della Sicilia) concorse regolari di traghetti e di aliscafi. Basta quindi recarsi in Sicilia e poi organizzarsi per un nuovo sbarco. La principale dell'Arcipelago è l'isola di Lipari, chiamata Lipara dal nome del suo primo mitico sovrano, fu un grande centro economico e florido e grande centro della cultura greca. In questo porto ci siamo imbarcati su “Sigismondo” per fare una crociera di tre giorni alla scoperta di questo vero paradiso. Lo storico veliero del 1901, un tempo adibito al trasporto del materiale da costruzione destinato ai vari villaggi delle Eolie, da alcuni anni propone la navigazione charter alle Eolie. Al timone troviamo Felice, capitano e cuoco, che con grande simpatia si occupa del benessere dei passeggeri (compreso il piccolo Skipper, un maltese bianco abituato al mare e alla navigazione). Una crociera all’insegna del “carpe diem” con momenti di osservazione del mare, ore di meritato riposo e tuffi nel mare azzurro, il tutto intercalato da gustosissimi piatti preparati dall’equipaggio.

La nostra rotta ci ha condotti a Vulcano (dove abbiamo scalato il vulcano), accanto a Panarea e infine a Stromboli. Questo vulcano, sulle prime pagine di tutti i giornali per le sue recenti eruzioni, si è presentato con un spettacolo ‘pirotecnico’ notturno davvero unico. Abbiamo osservato questo inedito programma direttamente dal ponte del nostro veliero. Un’esperienza davvero indimenticabile.

Il nostro viaggio “Sicilia tra terra e mare”, una volta sbarcati a Milazzo, proseguirà per Cefalù, luogo di grande storia e villeggiatura balneare.

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 
Link utile: www.viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:35:58 | 91.208.130.86