Immobili
Veicoli
Mettiti alla prova con un esercizio di equilibrio: il “One Foot”!

Health, Fitness & WellnessMettiti alla prova con un esercizio di equilibrio: il “One Foot”!

17.11.22 - 13:43
Per migliorare la stabilità ed affrontare con più sicurezza la performance è possibile allenare la propriocezione
A-Club
Mettiti alla prova con un esercizio di equilibrio: il “One Foot”!
Per migliorare la stabilità ed affrontare con più sicurezza la performance è possibile allenare la propriocezione

Partiamo con il dire che l’equilibrio è la risultante di tre fattori:

    1. il sistema propriocettivo: è la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei propri muscoli.
    2. il sistema vestibolare (è una componente dell’orecchio interno): collabora percependo i movimenti angolari per esempio i movimenti del capo quando ruotiamo la testa. È il sistema sensoriale che fornisce il contributo principale al senso di equilibrio e all'orientamento spaziale allo scopo di coordinare il movimento con l’equilibrio.
    3. il sistema visivo: permette di ancorarci a degli orizzonti per capire meglio in che posizione siamo; Ha il compito quindi di ricavare informazioni sull’ambiente circostante.

L’equilibrio dipende dal lavoro coordinato di questi tre sistemi.

Gli esercizi per l’equilibrio forse sono tra i più importanti esercizi posturali che esistano in quanto migliorano l’organizzazione del nostro corpo nello spazio:

    • migliora la percezione di noi stessi
    • migliora il rapporto tra tensione e rilasciamento dei nostri muscoli

L’esercizio che vediamo oggi è il “one foot”: consiste nel ricercare l’equilibrio su un piede solo, esercizio molto semplice da praticare perché può essere svolto ovunque senza l’utilizzo di attrezzature.

Vediamo come svolgerlo lavorando sui tre sistemi descritti prima:

1° step: rimanere in equilibrio su un piede solo provando per 60 secondi per gamba

2° step: come il primo step ma senza l’utilizzo della vista quindi chiudendo gli occhi; andremo quindi a stimolare il sistema propriocettivo e vestibolare. Anche in questo caso possiamo provare a mantenerci in equilibrio per 60 secondi per gamba

3° step: mantenere l’equilibrio su un piede solo con gli occhi aperti e iniziamo a ruotare la testa a destra, sinistra, su e giù. In questo caso per rimanere in equilibrio utilizzeremo il sistema propriocettivo e visivo

4° step: come il terzo ma chiudendo gli occhi;
Andremo così ad utilizzare solo il sistema propriocettivo;

Si consigliano movimenti lenti del capo: iniziare a ruotare la testa da un lato ricercando l’equilibrio per poi ruotarla lentamente nell’altro senso e così via. Mantenerlo per un minuto è difficile ma comunque anche se fatto per meno tempo è un esercizio molto utile.

Questi step possono essere fatti anche a inizio allenamento quando siamo molto freschi e per poco tempo in quanto sono esercizi che possono sembrare semplici ma in realtà possono portare in confusione il nostro sistema nervoso.

 

A cura di
Arianna Pasini
Istruttore Fitness e Personal Trainer presso A-CLUB Fitness & Wellness, Savosa

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE