Immobili
Veicoli

ated ICT TicinoSUPSI porta il suo Project Management Forum su Ated Virtual Network

16.08.21 - 08:27
Ated
SUPSI porta il suo Project Management Forum su Ated Virtual Network
SUPSI, la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, porterà il suo forum di Project Management al primo Swiss Virtual Expo

Ated Virtual Network è l’innovativa piattaforma ibrida firmata ated-ICT TICINO, che da quest’autunno sarà attiva per oltre un anno come padiglione dentro il primo SWISS VIRTUAL EXPO. Fungerà da piattaforma in cui le aziende ticinesi, svizzere ed internazionali potranno esporre i loro contenuti, aumentare la propria visibilità oltre le barriere temporali e fisiche, interagire tra di loro e con i visitatori. Il palinsesto proporrà stand, workshop e conferenze, e l’ingresso per i visitatori potrà essere gratuito. Ma quali sono i progetti di SUPSI a riguardo? Antonio Bassi, Responsabile Formazione continua Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI e Presidente dell’ Associazione Project Management Ticino (APM Ticino), realtà nata con l’obiettivo di sviluppare e promuovere la disciplina del Project Management, ci racconta come intendono utilizzare la piattaforma ibrida per permettere ai Project Manager di diventare più agili e produttivi in risposta alla pandemia che stiamo affrontando. In particolare, tra il 30 settembre e il 1 ottobre 2021, APM Ticino (www.apm-ticino.ch) organizzerà grazie alla piattaforma di ated_ICT Ticino il PM Forum 2021 dal titolo La cultura e le best practices della collaborazione a distanza.

Si parla spesso di digitalizzazione per semplificare i processi, ma per la vostra realtà in cosa si concretizza la spinta alla trasformazione digitale?

Nell'ambito del Project Management, la comunicazione e la documentazione dei processi svolgono il 90% dell'importanza del lavoro del PM stesso. Una corretta implementazione di strumenti digitali semplifica questi processi di comunicazione e riduce le barriere temporali e spaziali all'interno del gruppo di lavoro. L'enorme spinta alla digitalizzazione giunta in quest'ultimo periodo pandemico si è concretizzata trovando e applicando strumenti che consentano una gestione più efficace dei processi e nel trovare soluzioni basate sull'analisi di progetti già sviluppati che possano, attraverso un'analisi critica, consentire una riduzione dei tempi e dei costi. L'attuale situazione ha inoltre costretto a rivedere sostanzialmente le modalità di gestione di progetto, permettendo ai Project Manager, mediante lo sviluppo delle nuove tecnologie, di garantire i corretti risultati lavorando in team collegati da remoto, aspetti che finora erano tenuti in debita considerazione solamente da progetti di carattere intercontinentale.

Partecipate alla prima edizione di Ated Virtual Network. Come state integrando soluzioni e proposte digitali per valorizzare la vostra realtà attiva nel territorio?

APM Ticino, tramite il 3° forum di Project Management (www.pmforum.ch) vuole portare a riflettere su quanto questa situazione, in particolar modo con la digitalizzazione e le nuove tecnologie, abbia trasformato il nostro modo di lavorare, quanto di ciò che è stato fatto possa ancora accompagnare le nostre attività e cosa si possa intravvedere per garantire nel futuro nuovi e più significativi risultati.

Veniamo da due anni molto difficili e complessi. Tra smart working e confinamenti abbiamo dovuto impostare le nostre vite lavorative provando a bilanciarle con la sfera personale. Su questo tema che tipo di politiche avete introdotto in favore del vostro personale?

Essendo un'associazione senza fine di lucro non abbiamo nostro personale ma possiamo registrare i risultati che hanno ottenuto i Project Manager all'interno delle loro organizzazioni: maggior produttività, buon controllo sui progetti, alcuni problemi dovuti al fatto che non era possibile incontrarsi. Siamo fiduciosi che non si tornerà indietro da questa situazione organizzativa, lavorando, al contempo, per migliorare laddove ce ne sia la possibilità.

Inoltre, come associazione abbiamo anche noi potuto beneficiare dei vantaggi della digitalizzazione in diversi ambiti; primo tra tutti la gestione delle riunioni di comitato che ha permesso a persone distanti tra loro di presenziare maggiormente agli appuntamenti e di collaborare tra di loro nonostante i propri impegni che non avrebbero permesso di incontrarsi tutti assieme in maniera fisica. Ulteriore prova dell'importanza è data dal successo dei webinar tenuti già da prima del lockdown dall'associazione e dalla presenza all'assemblea associativa di soci provenienti da luoghi distanti dalla nostra sede.

***

Chi è ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
CP 1261 – 6502 Bellinzona 
Email: media@ated.ch 

ULTIME NOTIZIE ATED ICT TICINO