ATED ICT TICINO
ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
CANTONE
1 gior
Un progetto “made in Ticino” per monitorare da remoto i pazienti cardiaci
Si tratta di un'idea dell’Istituto MeDiTech della SUPSI, che intende sviluppare un prodotto unico e innovativo
CANTONE
3 gior
Cornèr Banca sale a bordo di Swiss Virtual Expo
Anche Cornèr Banca partecipa a Swiss Virtual Expo, aderendo a un format di evento che è sulla frontiera dell’innovazione
LUGANO
5 gior
Arrivano i Ray-Ban Stories
Dalla partnership tra Facebook e EssilorLuxottica, nasce la prossima generazione di occhiali intelligenti o smart.
CANTONE
1 sett
Digital twin: cos'è e come funziona
CANTONE
1 sett
EOC diventa il primo ospedale virtuale
Al Swiss Virtual Expo lancerà un ecosistema ospedaliero per valorizzare ancora di più il ruolo centrale del paziente
ated ICT Ticino
1 sett
Dati personali e salute: come tutelarsi
I dati sono il vero “petrolio” dei giorni nostri.
Stati Uniti
2 sett
Arriva il Tesla Bot di Elon Musk
Scende in campo anche Elon Musk nello sviluppo e ricerca di robot umanoidi
CANTONE
2 sett
La pagina contatti del sito: perché non trascurarla
La pagina dei contatti è una delle più strategiche per il sito internet.
FOTO
ated ICT Ticino
2 sett
Hack4Learning: vince FormiDabile
All’iniziativa promossa da SUFFP hanno partecipato 20 persone con 4 progetti pensati per risolvere le sfide educative.
ATED - ICT TICINO
3 sett
Security lab: e-learning in formato virtuale
Anche Security Lab partecipa a Swiss Virtual Expo dentro il padiglione di ated virtual network
ated ICT Ticino
3 sett
Twitter entra nel social commerce
Dopo Facebook e Instagram scatta l’ora di Twitter per rendere possibile l’acquisto tramite i tweet dell’uccellino.
ated ICT Ticino
4 sett
La tua immagine on e off line
Quanto è importante curare la propria immagine online e offline nell’era post Covid?
ated ICT Ticino
1 mese
Il fashion scommette sugli sport elettronici
ated ICT Ticino
1 mese
SUPSI porta il suo Project Management Forum su Ated Virtual Network
LUGANO
1 mese
Vaccini e attacchi cyber
Si moltiplicano gli attacchi informatici e sempre più spesso sono le pubbliche amministrazioni a essere minacciate.
ATED ICT TICINO
1 mese
La musica si ascolta in streaming
Continuano le performance positive di chi ascolta la musica online.
ated ICT Ticino
1 mese
Swisscom scende in campo insieme ad Ated Virtual Network
Sostenibilità e digitalizzazione al servizio delle imprese svizzere, ne parliamo con Carlo Hildenbrand
CANTONE
1 mese
Tutto e subito! Arriva il quick commerce
I prodotti venduti tramite e-commerce devono trovarsi vicino ai consumatori: da qui nasce il fenomeno quick commerce.
ated ICT Ticino
1 mese
Visionary Day: call4idea per 10 imprese
È possibile inviare le candidature dal 1 al 30 settembre
ATED
1 mese
HR Ticino diventa virtuale su Ated Virtual Network
Tra i pionieri che parteciperanno alla fiera virtuale Ated Virtual Network ci sarà anche HR Ticino.
ATED ICT TICINO
10.02.2021 - 07:390

A tutto visual eCommerce

L’ottimizzazione delle immagini per presentare i prodotti è fondamentale per vendere online

Presentarsi con immagini curate e ben fatte permette di creare un’esperienza di acquisto online più autentica e in linea con le aspettative dei consumatori. Una regola aurea questa che, secondo BrandOn Group (realtà che facilita i marchi a vendere sui principali marketplace),
consente alle aziende che curano in modo professionale la predisposizione del proprio catalogo digitale di veder incrementare del 67% le proprie vendite su internet. 
I contenuti con foto e video stanno, infatti, ormai dominando il mondo dell’ecommerce e valorizzarli è alla base di una buona strategia per cogliere l’attenzione e contribuire alla costruzione di un’esperienza d’acquisto ottimale per i potenziali clienti.
“I dati analizzati riguardano tutte le categorie di prodotto che i clienti di BrandOn Group vendono a livello internazionale attraverso la nostra piattaforma”, dichiara Ilaria Tiezzi, CEO di BrandOn Group. “L’aspetto visivo, relativo al caricamento di fotografie professionali, capaci di valorizzare il prodotto in ogni sua accezione, è di fondamentale importanza per il successo di un eCommerce, specialmente nei settori dell’abbigliamento e home&living, due comparti chiave del Made in Italy che hanno fatto segnare rispettivamente il 21% e il 30% di crescita online negli ultimi 12 mesi (1) nell’Informatica ed elettronica, che in Italia vale 6 miliardi di euro (+18%), nel Food&Grocery, che vale oggi 2,5 miliardi di euro (+56%), oltre che in categorie sempre più rilevanti come il pharma, il beauty e  lo sport&fitness”.

Già da diverso tempo le statistiche sul comportamento dei consumatori sulle piattaforme di eCommerce sono chiare: a far segnare i tassi di conversione più alti sono i siti e le piattaforme che consentono di visualizzare un ampio numero di immagini, permettendo all’utente di avere una panoramica a 360 gradi del prodotto, avvicinando l’esperienza d’acquisto a quella tradizionale all’interno di un punto vendita fisico. Nello stesso senso è da leggersi la crescente importanza di Instagram nell’eCommerce, un social network legato per propria natura alle immagini, che soprattutto per i Millennials sta diventando sempre più un canale per la scoperta e l’acquisto di prodotti.

Non è una sorpresa, quindi, che proprio la parte “fotografica” sia la prima della lista stilata da BrandOn dei 5 aspetti più rilevanti per rispondere correttamente alle esigenze dei consumatori nel mercato online globale.

1. Rendere visibile ogni dettaglio dei prodotti con una fotografia professionale. Nonostante l’acquisto online stia diventando un’abitudine sempre più diffusa e trasversale tra le fasce d’età, il consumatore oggi è sempre più esigente sulla qualità del materiale fotografico a disposizione e si aspetta, sia di potere esaminare ogni dettaglio dello stesso su sfondo bianco (con l’opzione zoom), che di vedere il prodotto esposto in un contesto (indossato per gli articoli di abbigliamento, inserito in una stanza per i complementi di arredo). Per questo, è consigliato utilizzare scatti effettuati da fotografi qualificati, in grado di restituire un’immagine che rispecchi la realtà del prodotto in tutti i suoi aspetti.

2. Mantenere costantemente aggiornato il catalogo dei prodotti. L’aggiornamento delle quantità in stock deve essere garantito in tempo reale e idealmente il prezzo dovrebbe essere costantemente aggiornato in base ad algoritmi di ottimizzazione che tengono conto del prezzo scelto per il prodotto da venditori competitor. Per evitare l’obsolescenza del catalogo, è necessario un allineamento continuo sui prodotti disponibili alla vendita attraverso l’eliminazione degli articoli usciti dalla produzione, l’aggiunta di nuovi prodotti e l’aggiornamento dei prodotti che rimangono in catalogo ma subiscono modifiche.

3. Descrivere i prodotti con un occhio all’emozione e un occhio alla SEO. La descrizione è la parte più complessa dell’offerta online. La situazione ottimale è quella dove all’interno di una descrizione il più possibile emozionante e personale, siano presenti anche tutte le parole chiave che consentono l’indicizzazione del prodotto nelle chiavi di ricerca. All’inizio potrà sembrare una “mission impossible”, ma
anche in questo caso è possibile (e consigliato) affidarsi all’esperienza di esperti.

4. Ciascun marketplace ha le sue regole: occorre conoscerle e “ripassarle” spesso. Vendere online significa, sempre di più, essere in grado di ottenere visibilità all’interno di piattaforme con regole e logiche specifiche. Gli standard esistono, ma avere una profonda conoscenza, ad esempio, di quali informazioni sono obbligatorie e quali sono opzionali può permettere di scalare le gerarchie all’interno del singolo marketplace. Per questo, è necessario il supporto di persone preparate che conoscano l'evoluzione del singolo marketplace in questione e che sappiano muoversi al suo interno applicando le strategie più adeguate.

5. Pensare ai potenziali clienti internazionali.  Diversi Paesi, diversi marketplace, diverse regole: ogni mercato di destinazione ha la
sua lingua, le sue condizioni normative e di mercato, per questo è fondamentale avvalersi di servizi professionali di traduzione delle descrizioni e delle didascalie dei prodotti, oltre ad integrare metodi di pagamento specifici per i diversi Paesi. Questo consentirà ai clienti di vivere un’esperienza fluida e soddisfacente, permettendo alle aziende di competere sui diversi mercati oltreconfine.

 

CHI È ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
Email: media@ated.ch
T. +41(0)91 8575880


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 12:53:02 | 91.208.130.87