mobile report Segnala alla redazione
LUGANO
19.03.2018 - 08:000

L'importanza dell'influencer marketing per le aziende

Le persone tendono a fidarsi di più quando sono altre persone a consigliare un prodotto o servizio, a questo va aggiunto il valore creato da una relazione duratura

 

LUGANO - L’influencer marketing è un processo di comunicazione finalizzato al coinvolgimento di audience in target con gli interessi del brand attivi da un attore il cui innesco comunicativo è la reputazione.

E’ il marketing che si basa su personaggi in grado di influenzare il pubblico, sta riscuotendo sempre più successo e recenti studi hanno previsto che quasi l’80% dei futuri piani di promozione e commercializzazione nel prossimo anno svilupperà almeno una campagna organizzata su questa forma di marketing.

Le parole di un influencer raggiungono migliaia di persone che le leggono attentamente, ne discutono e le condividono. Per i follower e i fan questi messaggi arrivano da persone dotate di autorità e che rispettano in determinati ambiti o settori. Un buon influencer, tramite dei consigli apparentemente disinteressati, è in grado di influenzare le abitudini d’acquisto dei propri follower in diversi modi. Lo sfruttamento di questa capacità comunicativa è detto influencer marketing. I loro post vengono letti, condivisi e commentati, per cui possono raggiungere una risonanza notevole.

L’Influencer Marketing è un tipo di marketing che coinvolge personaggi influenti in grado d’indirizzare le decisioni dei potenziali acquirenti. Questo può dipendere dalle competenze, dalla notorietà o dalla reputazione dei personaggi. Il marketing si è reso conto della capacità degli influencer, personalità che dedicano diverso tempo a gestire i loro contatti sui vari social network, dai classici Facebook e Instagram a Twitter e YouTube, di promuovere determinati prodotti. Così è nato l’influencer marketing. In quest’ambito non si tratta di organizzare grandi campagne pubblicitarie in grado di raggiungere grandi quantità di persone, in molti casi distratte e disinteressate, ma di affidare il messaggio a una personalità che viene ascoltata e seguita da una sua nicchia di pubblico personale.

Bisogna fare una netta distinzione tra l’influncer marketing a cui ci stiamo approcciando che è ben diversa dal word-of-mouth del celebrities endorsement, ovvero quella modalità secondo cui si
 
promuove un prodotto associandolo all’immagine e alle caratteristiche di un personaggio molto noto. E’ una tecnica molto collaudata: associare la propria immagine a quella di un personaggio famoso significa rafforzare la notorietà del brand, connetterlo a idee di successo e glamour, aumentare considerevolmente visibilità e bacino del target. E se pensiamo che qui da noi le pagine pubblicitarie e gli spot siano pieni di celebrità ammiccanti e seducenti, basta spostarsi in Asia per assistere ad un vero e proprio boom di questo fenomeno: in India il 18% delle pubblicità coinvolge stelle dello spettacolo, il 30% in Giappone, anche se il record spetta alla Cina dove il 35% degli advertisement sfrutta le immagini dei famosi e dove addirittura uno stesso artista può arrivare a comparire, nello stesso periodo di tempo, in 15 campagne pubblicitarie diverse.

Ma come utilizzare l’influencer marketing a vantaggio della nostra azienda anche con budget ridotti?

L’aspetto caratteristico di questa forma di marketing è il fatto che è costruito sui bisogni del personaggio scelto per indirizzare i consumatori, piuttosto che sui bisogni dei consumatori stessi. A seconda della nicchia o dello stile di vita, i grandi marchi cercano personaggi influenti, che hanno buone attitudini per sostenere e promuovere gli obiettivi di mercato, e tentano di costruire con loro rapporti di lunga durata. Ciò può includere l’accesso da parte del soggetto selezionato ai prodotti prima dell’effettiva commercializzazione o anche la costituzione di legami formali tra il personaggio e l’azienda.

Un aspetto svantaggioso dell’Influencer Marketing è dato dalla necessità per i grandi marchi di predisporre strategie di salvaguardia nell’eventualità che il personaggio scelto porti cattiva pubblicità. Infatti, anche se in genere le celebrità innescano un’immagine complessivamente positiva, ci possono essere casi in cui possono incorrere in controversie legali o trovarsi comunque in circostanze che possono avere un impatto negativo sui prodotti. Indipendentemente da ciò, abbiamo effettuato una breve analisi dell’importanza dell’influencer marketing rilevando i seguenti punti:

  1. La fiducia è tutto - Quasi il 95% delle persone si fida delle raccomandazioni di altre persone, anche se sconosciute, più che dei suggerimenti che provengono dai marchi aziendali. Perciò, tanto per cominciare, un prodotto approvato da una celebrità genera un livello di fiducia molto elevato e sarà percepito dal consumatore come qualcosa di naturale.
  2. Nessun annuncio pubblicitario da bloccare - Ogni giorno, i consumatori sono bombardati da un gran numero di annunci pubblicitari. Per evitare questo, la maggior parte dei potenziali acquirenti ha installato applicazioni che li bloccano. L’influencer marketing aggira questo ostacolo perché invia messaggi che sono pertinenti e desiderati dal consumatore.
  3. Efficacia dei costi - Rispetto ad altre tecniche di marketing, l’influencer marketing sembra attualmente la soluzione più efficiente e conveniente per raggiungere il pubblico e realizzare gli obiettivi di marketing. Si può facilmente misurare con la partecipazione, i click, i mi piace e le condivisioni; inoltre, stimola due volte le vendite.
  4. Target precisi - Grazie all’influencer marketing, i marchi hanno la possibilità di raggiungere un più elevato numero di segmenti di pubblico. Dato che celebrità e blogger sono associati a gruppi diversi di consumatori, l’unica cosa che i marchi devono fare è inviare a personaggi diversi i loro differenti prodotti.
  5. SEO - Questa strategia di marketing aiuta anche a ordinare le risposte dei browser. Infatti, le persone che usano i social media per cercare informazioni, con molta probabilità usano anche i motori di ricerca per decidere. L’influencer marketing è sicuramente in crescita e sembra essere diventato sempre più diffuso tra le aziende che desiderano pubblicizzare efficacemente i propri affari.

La vera potenza dell’influencer marketing proviene proprio dal network di connessioni che si vanno ad instaurare tra le persone. Le collaborazioni sul lungo termine risultano autentiche basandosi sulla qualità dei contenuti, condiviso da audience rilevante, di persona e attraverso il passaparola. Gli influencer marketing dovrebbero essere incentrati sulle esigenze dei consumatori soprattutto perché quello che i clienti
 
vogliono prima di tutto è l'intimità. Le persone si aspettano di essere intesi come individui e di essere trattati come persone. L’influencer marketing è una nuova frontiera, non si collega semplicemente a pratiche e metodologie tradizionali ma, richiede un approccio più umano poiché, prima di poter vendere a qualcuno, devi saperne comunicare il suo valore: educare, nutrire e fornire la moneta di scambio. Vi mostro l’esempio Daniel Wellington, un famoso brand nel settore degli orologi che ha sempre puntato sul mondo del social media marketing. Ed è riuscito a diventare uno dei migliori nomi su Instagram grazie a un’attenta attività legata agli influencer. Ottenendo ottimi risultati.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-23 05:42:22 | 91.208.130.86