Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FOTO E VIDEO
LIBANO
48 min
Beirut, il giorno dopo: «Vivi per miracolo»
Fonti della Difesa Usa smentiscono Trump e affermano che al momento non ci sono elementi per parlare di attentato
GIAPPONE
1 ora
L'oro sale sempre più su
In un anno le quotazioni sono salite del 33%
STATI UNITI
1 ora
Istanza di bancarotta per Virgin Atlantic negli Usa
La società aveva ricevuto il mese scorso 1,5 miliardi di dollari di aiuti per mantenere la solvibilità
ITALIA
2 ore
Arrestato in Sicilia il figlio di Tano Badalamenti
È stato il Brasile a emettere un mandato di cattura internazionale. Lì Leonardo Badalamenti è Carlos Massetti
STATI UNITI
2 ore
Neil Young fa causa a Trump: «Hai usato illegalmente le mie canzoni»
Durante il comizio di Tulsa sono state trasmesse Rockin' in the Free World e Devil's Sidewalk.
MONDO
2 ore
Il virus ha ucciso più di 700'000 persone
Il triste bilancio è riportato sul sito dell'Università americana Johns Hopkins. I contagi sono quasi 18,5 milioni.
FOTO
LIBANO
2 ore
Esplosione a Beirut: oltre 100 morti. «Abbandonate la città»
A causare il disastro sarebbe stato un incendio in un deposito dove erano stipate 2'750 tonnellate di nitrato di ammonio
CINA
3 ore
Un vaccino per riconquistare la fiducia
La Cina punta a un ruolo di primo piano nella lotta globale al coronavirus. La strada però non è tutta in discesa
ITALIA
3 ore
Dalla caserma Levante all’omicidio Cucchi: le forze dell’ordine alla sbarra
La vicenda dei Carabinieri di Piacenza porta alla ribalta i problemi del sistema italiano con un passato oscuro
CINA / STATI UNITI
15.07.2020 - 07:220

Sanzioni per chi applica le nuove regole di sicurezza: Trump firma la legge e la Cina risponde

Nel frattempo il New York Times trasferisce parte dei giornalisti da Hong Kong a Seul

WASHINGTON - Donald Trump ha annunciato ieri in una conferenza stampa alla Casa Bianca di aver firmato una legge approvata all'unanimità dal Congresso che prevede sanzioni per i dirigenti cinesi che applicano le nuove regole di sicurezza repressive a Hong Kong e per le banche che hanno attività con loro.

Il presidente americano ha anche annunciato aver messo fine al trattamento preferenziale per Hong Kong dopo la stretta cinese. L'ascesa della Cina non è uno sviluppo positivo per noi, ha affermato. Trump ha anche detto di aver convinto molti Paese a non usare Huawei e ha citato come esempio la Gran Bretagna.

Trump ha aggiunto di non aver piani per parlare col presidente cinese Xi Jinping. «Non parlo con lui da molto tempo e non ho intenzione di parlarci», ha dichiarato in una conferenza stampa alla Casa Bianca. Il presidente ha detto che ora vede l'accordo commerciale con Pechino in modo molto differente.

Contromisure cinesi - Le reazioni non si sono fatte attendere. La Cina ha assicurato contromisure verso gli Usa dopo le decisioni di Trump.

«La Cina prenderà le necessarie risposte a tutela dei suoi legittimi interessi e imporrà sanzioni contro rilevanti dirigenti ed entità Usa», ha detto il ministero degli esteri in una nota.

Pechino si «oppone con forza» alle ultime azioni americane che violano «gravemente il diritto internazionale le norme di base delle relazioni internazionali», si legge ancora nella nota che esorta Washington a smettere di interferire nei suoi affari interni.

La Cina ribadisce «l'incrollabile determinazione e la volontà di salvaguardare la sovranità nazionale», assicurando che i tentativi della parte americana di ostacolare l'attuazione della legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong «non avranno mai successo». Pertanto, «esortiamo gli Usa a correggere i propri errori» astenendosi dalle interferenze «in questioni puramente interne», conclude la nota.

Giornalisti trasferiti a Seul - Il New York Times (Nyt) ha deciso di trasferire a Seul una parte dei propri giornalisti della redazione di Hong Kong in seguito alle crescenti preoccupazioni per la nuova legge sulla sicurezza imposta da Pechino nell'ex colonia britannica.

La nuova legge, scrive il Nyt sulla sua edizione online, «ha turbato le testate giornalistiche e ha creato incertezza sulle prospettive della città come piattaforma centrale del giornalismo».

Secondo il piano, i reporter rimarranno a Hong Kong, ma il team che si occupa dell'edizione digitale verrà trasferito gradualmente.

«La nuova legge sulla sicurezza nazionale cinese a Hong Kong ha creato molte incertezze sul significato delle nuove regole per la nostra attività e il nostro giornalismo», hanno scritto i dirigenti del Nyt in una email al personale: «Riteniamo che sia prudente elaborare piani di emergenza e iniziare a distribuire il nostro corpo redazionale in tutta la regione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fromrussiawith<3 2 sett fa su tio
dove è finito il mio commento?
Fufabi 2 sett fa su tio
@fromrussiawith<3 La redazione dovrebbe essere più trasparente quando censura i messaggi, lasciando ad esempio il nome utente e l'orario di pubblicazione, e scrivere al posto del commento incriminato "rimosso dalla redazione" o "rimosso dal filtro automatico"
miba 3 sett fa su tio
Dalla serie come mi intrometto negli affari strettamente della Cina e la storia di Huawei ormai la sanno anche i paracarri: USA e soci non possono permettersi di perdere il controllo di internet
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-05 10:06:15 | 91.208.130.89