Immobili
Veicoli

EUROPAL’invasione delle meduse rischia di rovinare molte vacanze

12.07.22 - 13:00
I tour operator sono in allarme, le coste europee sono invase dagli animali che rendono impossibile l'ingresso in acqua.
Imago
Fonte 20 Minuten
L’invasione delle meduse rischia di rovinare molte vacanze
I tour operator sono in allarme, le coste europee sono invase dagli animali che rendono impossibile l'ingresso in acqua.

EUROPA - Le spiagge della Corsica e della Costa Azzurra sono prese d’assalto dalle meduse. Le agenzie turistiche sono allarmate perché queste invasioni rendono spesso impossibile per i turisti entrare in acqua. Secondo Sigrid Lüber, presidente di Oceancare, da diversi anni si osserva un aumento del numero di meduse nel Mar Mediterraneo nel periodo tra luglio e agosto, ma la situazione potrebbe ancora peggiorare.

Il riscaldamento globale - «Questa invasione è sicuramente legata con il riscaldamento globale e con l’aumento delle temperature dell'acqua. Ma ci sono anche altri fattori da considerare. Nel Mediterraneo stiamo assistendo a una diminuzione dei predatori di meduse, specialmente le tartarughe marine, che limitano il numero di questi animali» spiega Lüber. 

«Naturalmente è fastidioso e seccante per un turista in vacanza non poter entrare in acqua perché il mare è infestato da meduse», afferma Lüber. La maggior parte delle meduse sono innocue per l'uomo. Tuttavia, ci sono anche meduse con cellule urticanti velenose sui loro tentacoli, che causano spiacevoli lesioni cutanee. 

Monitoraggio della situazione - «Il Mar Mediterraneo si riscalda molto velocemente, nessun mare al mondo ha queste proprietà» sostiene il WWF Germania in un rapporto pubblicato nel 2021. Uno degli effetti collaterali di questo riscaldamento è proprio la proliferazione di meduse. L’aumento delle temperature dell’acqua permette la riproduzione nei mesi invernali e la diffusione delle meduse tropicali. Denise Praloran, collaboratore di MeteoSvizzera, conferma che la temperatura del mare è attualmente nella sua fascia più alta. Le coste italiane si aggirano attorno ai 24 e 26 gradi. In generale, in questo periodo dell’anno dovrebbe rimanere tra 20 e 24 gradi.

Le agenzie di viaggio svizzere stanno osservando la situazione con molta attenzione. Secondo un portavoce di Kuoni, al momento non ci sono feedback da parte di ospiti o agenzie locali che indichino dei malumori dovuti alle meduse. Se la situazione dovesse peggiorare, verranno però presi provvedimenti.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO