Immobili
Veicoli

GUATEMALAChiesto l'aiuto della comunità internazionale dopo il passaggio di Eta

12.11.20 - 09:54
«La capacità di risposta nazionale è stata superata»
keystone-sda.ch (Esteban Biba)
Fonte Ats Ans
Chiesto l'aiuto della comunità internazionale dopo il passaggio di Eta
«La capacità di risposta nazionale è stata superata»

CITTÀ DEL GUATEMALA - Il Guatemala ha lanciato ieri sera un appello internazionale per aiutare a superare i danni causati dall'uragano Eta, che la scorsa settimana solo nel Paese centroamericano ha fatto 46 morti e 96 dispersi.

«La capacità di risposta nazionale è stata superata», ha detto in un comunicato Oscar Cossio del Coordinamento per la riduzione dei disastri (Conred) spiegando l'urgenza dell'appello alla comunità internazionale. Ieri il parlamento del Guatemala ha dichiarato lo stato di calamità pubblica in dieci dei 22 dipartimenti del Paese.

Il Conred ha aggiunto che il passaggio di Eta, nato come uragano in Nicaragua e passato sul Guatemala come tempesta tropicale, ha danneggiato in varia misura 24'000 residenze domestiche e distrutto 18 ponti e undici importanti vie di comunicazione.

La richiesta di aiuti alla comunità internazionale è stato estesa attraverso il ministero degli Esteri dopo aver ricevuto informazioni attualizzate riguardanti l'esistenza di oltre 735'000 persone colpite direttamente o indirettamente dal passaggio di Eta. Di queste, segnala il quotidiano La Prensa Grafica, 16'596 sono ricoverate in rifugi approntati dalla Protezione civile, mentre altre 76'620 sono invece ospitate in strutture non ufficiali.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO