Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AFGHANISTAN
8 ore
Afghanistan: l'Isis rivendica gli attentati a Jalalabad
Gli attacchi sono avvenuti negli ultimi due giorni, causando morti e feriti
ISRAELE
9 ore
L'effetto della terza dose in Israele
Ecco i risultati di uno studio che analizza i dati del ministero della salute
ISRAELE
10 ore
La zia di Eitan è in Israele: «Vogliamo riportarlo a casa al più presto»
La donna sarà anche un testimone chiave del procedimento aperto a Tel Aviv, in Italia incriminata una terza persona
AFGHANISTAN
11 ore
A Kabul i talebani hanno lasciato a casa le dipendenti statali
Con solo pochissime eccezioni, riceveranno però la paga: «Le loro posizioni ricoperte da uomini»
FOTO
SPAGNA
12 ore
Così nasce un nuovo vulcano
Scosse, fumo e lapilli per il più giovane vulcano di Spagna. Per ora evacuata solo la popolazione a mobilità ridotta
FOTO
FRANCIA
13 ore
Sulla fune, sopra la Senna fino alla Tour Eiffel
L'impresa spettacolare del funambolo Nathan Paulin per 600 metri in equilibrio a 70 metri dal suolo
FOTO
STATI UNITI
13 ore
In California gli incendi inarrestabili ora minacciano anche le sequoie
In fiamme da agosto, le foreste californiane non sono mai state così martoriate: «È una cosa che ti spezza il cuore»
FILIPPINE
14 ore
Manny Pacquiao si è candidato alla presidenza delle Filippine
Il famosissimo pugile, che è già senatore, correrà l'anno prossimo. Duterte, invece, punta alla vicepresidenza
GERMANIA
16 ore
Questa sera l'ultimo dibattito televisivo prima del voto
Che si terrà il prossimo fine settimana, chiuderà l'era Merkel e che la Cdu potrebbe anche perdere
RUSSIA
16 ore
Oggi si conclude il voto in Russia, Navalny: «Non siate pigri»
Si vota per la Duma, praticamente senza opposizione a Putin, e per i candidati dissidenti la strada è tutta in salita
AUSTRALIA
18 ore
90 miliardi in sottomarini, Francia umiliata e Cina sul chi vive: ecco cos'è l'accordo Aukus
Gli ultimi strascichi di una crisi più strategica che economica e di cui di sicuro sentiremo ancora parlare
STATI UNITI
21 ore
Rientrati sulla Terra i primi 4 turisti SpaceX
L'ammaraggio è avvenuto questa notte al largo della Florida
AFGHANISTAN
1 gior
Bombe e morti, torna l'ombra dell'Isis sull'Afghanistan
Sono almeno tre gli ordigni esplosi a Jalalabad. Il ritorno dell'Isis dopo il ritiro degli Stati Uniti?
STATI UNITI
1 gior
Miliardario colpevole di omicidio (dopo vent'anni)
Nel 1982 aveva ucciso la prima moglie. E nel 2000 la donna che l'aveva aiutato a coprire le tracce
GERMANIA
28.10.2020 - 15:020
Aggiornamento : 15:24

I medici tedeschi: «Ridurre i contagi sì, ma non a ogni costo»

L'associazione mantello contro un nuovo confinamento: «Regole contraddittorie e illogiche minano la credibilità».

Le loro proposte? Un semaforo del rischio, più «speranza», più responsabilità personale, il rispetto della regola DIM+A+A e la protezione delle persone a rischio: «Dobbiamo parlare di come vivere insieme nonostante il virus nella maggior libertà possibile».

BERLINO - Mentre la Germania si appresta a decretare un nuovo semiconfinamento, i medici tedeschi invocano altre misure, più sopportabili sul lungo periodo, per riuscire a gestire la pandemia di Covid-19.

«Politicamente la riduzione del numero di contagi è un compito piuttosto urgente, ma non a ogni costo», sottolinea in un documento odierno l'Unione mutualistica federale (KBV), associazione mantello che raggruppa le 17 associazioni mutualistiche regionali tedesche cui i medici autorizzati devono essere affiliati. A preoccupare sono in particolare i trattamenti medici «urgenti» che vengono rimandati a causa della pandemia, le conseguenze su bambini e giovani di «deprivazione sociale» e interruzioni scolastiche e gli strascichi a livello economico, culturale e sociale delle misure.

Secondo l'associazione, inoltre, reintrodurre restrizioni «che si presentano come contraddittorie, illogiche e incomprensibili per i singoli» rischia di creare «un problema di accettazione e credibilità». «Potremmo perdere coloro di cui abbiamo urgentemente bisogno come alleati nella lotta contro il virus», spiega l'associazione: «la popolazione».

Serve un sistema a "semaforo" più complesso - Nel concreto, l'associazione mantello dei medici chiede innanzitutto l'introduzione di un sistema a semaforo che indichi il livello di crisi dei singoli distretti tedeschi senza tenere conto solo del numero di nuove infezioni per 100'000 abitanti degli ultimi 7 giorni. Dovrebbe valutare anche il numero di contagi e quello di test condotti e le capacità di trattamento medico stazionario e intensivo. 

Obblighi anziché divieti - I medici tedeschi esortano inoltre la politica a «fare coraggio» alla gente anziché creare «paura, panico e divieti»: «La speranza è un partner migliore dello scoraggiamento», sottolineano. Nello specifico, bisognerebbe a loro avviso appellarsi maggiormente alla «responsabilità personale»: «Un comportamento più attento gli uni con gli altri di quanto abbiamo riscontrato finora è quindi necessario», scrivono. I cittadini dovrebbero inoltre assumersi maggiori responsabilità per quanto riguarda il tracciamento dei contatti, utilizzando le app di tracciamento e impegnandosi ad avvisare da soli i loro contatti stretti, sgravando così gli uffici statali che al momento si occupano di questa incombenza.

La regola: DIM+A+A - Come raccomandazione generale per rallentare la diffusione del nuovo coronavirus, l'associazione mantello dei medici tedeschi ricorda quindi la regola DIM+A+A: Distanza/Igiene/Mascherina usata quotidianamente + App + Arieggiare regolarmente.  

Proteggere le persone a rischio - La KBV torna poi su un concetto già sperimentato a inizio pandemia dal Regno Unito, che poche settimane dopo era però ritornato sui suoi passi: la protezione delle fasce di popolazione a rischio. Secondo l'organizzazione, la politica dovrebbe puntare proprio sulla tutela di chi è più esposto a un decorso nefasto del Covid-19 senza tuttavia «isolare intere fasce di popolazione». Come? Sottoponendo tutti i visitatori di case anziani, istituti di cura e ospedali a test rapidi; sottoponendo il personale di cura e di pulizia a test regolari; obbligando il personale di cura, quello di pulizia e i visitatori a utilizzare mascherine FFP2 quando sono a contatto con i pazienti; creando reti d'aiuto di vicinato che supportino con le faccende pratiche chi intenda isolarsi volontariamente.   

«Concetti di protezione anziché confinamenti» - Per quando, «in primavera», sarà nuovamente possibile organizzare eventi bisognerà infine definire dei concetti di protezione che prevedano regole d'igiene e test. «A livello sociale e infettivo-epidemiologico è meglio che le persone si incontrino in spazi pubblici rispettando concetti d'igiene in condizioni ottimali anziché lasciare che gli incontri si spostino in contesti privati relativamente meno sicuri», fa notare l'associazione mantello dei medici tedeschi.

«Dobbiamo imparare a vivere insieme nonostante il virus» - «Dobbiamo dirlo onestamente: questo virus ci accompagnerà negli anni a venire», ricorda la KBV. «Anche il vaccino non sarà che uno dei tanti strumenti per lottare contro la pandemia - continua -. Finora solamente un virus ha potuto essere eradicato attraverso una campagna di vaccinazione durata decenni (il vaiolo, ndr). Quindi dobbiamo parlare molto di più di come possiamo vivere insieme nella maggiore libertà possibile nonostante il virus».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Volpino. 10 mesi fa su tio
A mio modo di vedere le cose i nuovi farisei del terzo millennio in quanto nell'era del social distancing il bene prioritario è innanzitutto la salute fisica delle persone e non degli aspetti secondari. I giovani e i bambini non sono traumatizzati perché stanno qualche mese a casa, ma semmai sono e saranno traumatizzati dalla perdita dei famigliari (nonni, zii ecc.) come durante e dopo l'influenza Spagnola (1918 - 1920).
Veveve 10 mesi fa su tio
Finalmente qualcuno che ragiona!
seo56 10 mesi fa su tio
Questi sono medici al soldo della casta e della politica. Vergognoso
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 05:29:50 | 91.208.130.85