Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FRANCIA
31 min
Luoghi di culto: la limitazione del numero di fedeli andrà rivista
Lo ha stabilito il massimo tribunale amministrativo. Chiede solamente «misure strettamente proporzionate».
CITTÀ DEL VATICANO
1 ora
Basta a «lamentele, vittimismo e complotti»
Al discorso d'introduzione dei nuovi cardinali, Papa Francesco ha discusso d'indifferenza e carità in tempi di crisi
STATI UNITI
1 ora
Trump avanti tutta nonostante gli insuccessi: «Abbiamo trovato molti voti illegali»
Respinto un ricorso contro il voto per posta in Pennsylvania e nessuno stravolgimento dal riconteggio nel Wisconsin.
GIAPPONE
3 ore
Oltre la metà dei residenti di Fukushima non vuole tornare a casa
Il risultato dell'indagine pone seri interrogativi sull'intero processo di ricostruzione dell'area
FOTO
PAKISTAN
3 ore
Oggi trasloca l'elefante "più solo al mondo"
La popstar Cher ha avuto un ruolo chiave nel suo salvataggio
STATI UNITI
3 ore
Più di quattro milioni di contagi solo a novembre
Attualmente la media è di 170mila nuovi casi al giorno
STATI UNITI
4 ore
Il misterioso monolite dello Utah è scomparso
Venerdì sera sarebbe stato rimosso «da sconosciuti»
MONDO
16 ore
Il coronavirus era già in mezzo mondo, prima di Wuhan
Un team cinese pensa che la prima trasmissione tra esseri umani possa aver avuto luogo nel subcontinente indiano
STATI UNITI
16 ore
Donald Trump si prepara alla prima intervista, Melania pensa a un libro
Il presidente degli USA dovrebbe parlare per la prima volta dopo la sua non rielezione domani (alle 16 ora svizzera).
ITALIA
03.10.2020 - 10:280
Aggiornamento : 14:07

Salvini a processo

È iniziata a Catania l'udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio per sequestro di persona.

CATANIA - È iniziata nell'aula Serafino Famà del Palazzo di Giustizia di Catania, davanti al giudice dell'udienza preliminare (gup) Nunzio Sarpietro, l'udienza per la richiesta di rinvio a giudizio per sequestro di persona dell'ex ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini.

È accusato di avere abusato dei suoi poteri per privare della libertà personale i 131 migranti bloccati a bordo della Gregoretti dalle 00:35 del 27 luglio 2019 fino al pomeriggio del 31 luglio, quando alla nave della Guardia costiera italiana è giunta l'autorizzazione allo sbarco nel porto di Augusta, nel Siracusano.

Accuse che l'ex ministro ha sempre respinto con forza, come ha ribadito nella sua memoria difensiva di 50 pagine depositata alla segreteria del giudice per le indagini preliminari (gip) di Catania, spiegando che «non si è verificata alcuna illecita privazione della libertà personale, in attesa dell'organizzazione del trasferimento» dei migranti alla «destinazione finale».

L'ex ministro, sottolineando di avere agito per interesse della Nazione, sintetizza così la sua linea: a bordo della Gregoretti c'erano due scafisti fermati dopo lo sbarco, i 100 migranti sono rimasti sulla nave senza pericoli e con la massima assistenza, solo il tempo necessario per concordare con altri Paesi europei il loro trasferimento. E tutto col pieno coinvolgimento del governo italiano, tanto da rilevare il ruolo decisivo del Ministero dei trasporti nell'assegnazione del Pos, il porto sicuro.

La Procura distrettuale di Catania aveva chiesto l'archiviazione del fascicolo, ma il Tribunale dei ministri ha ritenuto dovesse passare al vaglio dell'udienza preliminare e l'aula del Senato ha concesso l'autorizzazione a procedere.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MIM 1 mese fa su tio
Altra pubblicità gratuita per Salvini. Grazie PD e M5S
F/A-18 1 mese fa su tio
È un processo politico, ne sa qualcosa Berlusconi. In Italia ma non solo, la giustizia non è uguale per tutti.
streciadalbüter 1 mese fa su tio
I clandestini erano liberi di andare in un altro porto del mediterraneo.
centauro 1 mese fa su tio
@streciadalbüter I sinistri non saranno mai di quell'idea.
seo56 1 mese fa su tio
Se la Giustizia non è collusa, non può esserci che una sentenza .... ASSOLTO PER NON AVER COMMESSO IL FATTO.
pulp 1 mese fa su tio
@seo56 Non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste. Sennò vorrebbe dire che lui non è colpevole ma il sequestro c'è stato.
seo56 1 mese fa su tio
@pulp Se non é zuppa è pan bagnato... la giurisprudenza cita: “Se il fatto non sussiste, se l'imputato non lo ha commesso, se il fatto non costituisce reato o non è previsto dalla legge come reato ovvero se il reato è stato commesso da persona non imputabile o non punibile per un'altra ragione, il giudice pronuncia sentenza di assoluzione indicandone la causa nel dispositivo”.
pulp 1 mese fa su tio
@seo56 Su quello che dovrebbe essere l'esito siamo perfettamente d'accordo. Sarebbe però un gran passo avanti se la magistratura riconoscesse che l'azione politica non è punibile per "ideologia"
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-29 12:18:40 | 91.208.130.89