Keystone / ESA
Una delle prime suggestive immagini del Sole, da vicino.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Vaccinati, ma senza Green Pass: il caso dei volontari di ReiThera
Nel loro organismo ci sono gli anticorpi, ma non possono ottenere il certificato Covid
EUROPA
8 ore
Giovani adulti, sempre più soli
Sia al nord che al sud del Continente, aumentano i giovani europei che si sentono soli
FOTO
VIETNAM
9 ore
Coprifuoco e strade disinfettate per combattere il Covid
Milioni di persone dovranno stare in casa dalle 18 alle 6 del mattino, mentre i militari puliscono asfalto e monumenti
FRANCIA
9 ore
Superati 7000 ricoveri, 1000 in rianimazione
Con 607 nuovi ricoveri in 24 ore (quasi il doppio rispetto ai 360 di una settimana fa), il totale è salito a 7079.
REGNO UNITO
9 ore
La denuncia: 52 detenuti in condizioni inumane
Il ministero della Giustizia britannico si dice in disaccordo, sottolineando di agire nei termini di legge.
ITALIA
12 ore
«Serviranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi»
Il primo bilancio di Coldiretti degli incendi in Sardegna. La politica è unita: «Condividiamo il grido di dolore»
LE FOTO
STATI UNITI
14 ore
Una tempesta di sabbia provoca un maxi-tamponamento, otto morti
Almeno venti veicoli sono rimasti coinvolti nello scontro
STATI UNITI
14 ore
«Tamponi settimanali per chi non si vaccina»
Lo ha annunciato il Sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio
ITALIA
15 ore
Un volo con 9 ore di ritardo, la rabbia dei passeggeri
Il decollo, previsto da Catania poco dopo le 21, è invece avvenuto dopo le 6 di mattina
REGNO UNITO
17 ore
Londra sott'acqua: «Non venite in ospedale»
Un acquazzone ha portato ad inondazioni e chiusure, colpite la metropolitana e anche due ospedali
ITALIA
17 ore
Strangolata a 13 anni, aspetta 66 anni per i suoi funerali
"Lucietta" era stata vittima di un tentativo di violenza sessuale. Il parroco di allora aveva negato le esequie.
UNIVERSO
16.07.2020 - 15:160

Un'infinità di piccoli falò e razzi incandescenti

Ecco le prime immagini della sonda Solar Orbiter

Nessun'altra sonda è stata in grado di scattare immagini della superficie del Sole da una distanza così ravvicinata

WASHINGTON / PARIGI - Sembra di osservare una miriade di falò, o di piccoli vulcani che eruttano uno vicino all'altro.

Si parla della superficie del Sole, visibile finalmente da vicino grazie alle prime immagini, mai viste finora, della sonda spaziale Solar Orbiter, che ha lo scopo di avvicinarsi il più possibile al Sole per osservarlo.

«Il Sole potrebbe sembrare tranquillo al primo sguardo, ma quando lo guardiamo nel dettaglio, possiamo vedere dei razzi incandescenti in miniatura ovunque guardiamo» ha commentato David Berghmans del Royal Observatory of Belgium (ROB), uno dei principali ricercatori ed esperti dello strumento EUI, che ha permesso di realizzare le immagini ad alta risoluzione.

Lanciata il 10 febbraio, la missione di Esa (Agenzia Spaziale Europea) e Nasa (Agenzia Spaziale Statunitense) è la più ambiziosa mai diretta al Sole. E ora ha effettuato il suo primo avvicinamento ravvicinato alla nostra stella più vicina, realizzando degli scatti unici, visibili nella galleria pubblicata dall'Esa.

L'entusiasmo dei ricercatori - «Queste sono solo le prime immagini e possiamo già vedere dei nuovi fenomeni», ha spiegato Daniel Müller, Solar Orbiter Project Scientist dell'ESA, in un comunicato. «Non ci aspettavamo risultati così grandi sin dall'inizio. Possiamo anche vedere come i nostri dieci strumenti scientifici si completino a vicenda, fornendo un'immagine completa del Sole e dell'ambiente circostante».

«Siamo tutti molto entusiasti di queste prime immagini - ma questo è solo l'inizio», ha aggiunto. «Solar Orbiter ha iniziato un tour del Sistema Solare interno, e si avvicinerà ancora di più al Sole in meno di due anni. Alla fine, si avvicinerà fino a 42 milioni di km, che è quasi un quarto della distanza tra il Sole e la Terra».

La sonda trasporta sei strumenti di telerilevamento, o telescopi, che forniscono immagini del Sole e dell'ambiente circostante, e quattro strumenti che monitorano l'ambiente intorno alla navicella spaziale. 

Il mistero della corona - La corona solare è lo strato più esterno dell'atmosfera del Sole e si estende per milioni di chilometri nello spazio. La sua temperatura è di oltre un milione di gradi Celsius, molto più calda della superficie del Sole, che è di soli 5500 °C.

Dopo decenni di studi, i meccanismi fisici che rendono così calda la corona non sono ancora pienamente compresi, e identificarli è considerato il 'Sacro Graal' della fisica solare.

«È ovviamente troppo presto per dirlo, ma speriamo che collegando queste osservazioni con le misure dei nostri altri strumenti potremo finalmente svelare alcuni di questi misteri», ha detto Yannis Zouganelis, Deputy Project Scientist della missione dell'Esa.

Il lato B del Sole - «In questo momento, siamo nella parte del ciclo solare di 11 anni in cui il Sole è molto tranquillo», ha detto invece Sami Solanki, direttore del Max Planck Institute for Solar System Research di Göttingen, in Germania. «Ma poiché il Solar Orbiter si trova ad un'angolazione diversa rispetto alla Terra, abbiamo potuto vedere una regione attiva non osservabile dalla Terra, ed è la prima volta. Non siamo mai stati in grado di misurare il campo magnetico nella parte posteriore del Sole».

Si mira a saperne di più anche sul vento solare. «Possiamo utilizzare l'intero set di strumenti della missione per rivelare e comprendere i processi fisici che operano nelle diverse regioni del Sole e che portano alla formazione del vento solare». Il vento, lo ricordiamo, è il flusso di particelle cariche provenienti dal Sole che influenza l'intero Sistema Solare.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 08:19:45 | 91.208.130.87