Keystone (archivio)
VENEZUELA
05.06.2020 - 08:090
Aggiornamento : 12:06

Guaidó è nell'ambasciata francese

«Non possiamo entrare e portarlo via con la forza», ha però detto il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza.

Parigi però ha smentito la notizia.

CARACAS - Il leader dell'opposizione del Venezuela, Juan Guaidó, si troverebbe stanotte nell'ambasciata di Francia a Caracas. Lo ha lasciato intendere il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza in una intervista a Union Radio.

Ad una domanda di un giornalista, Arreaza, senza fornire una conferma diretta, ha risposto, riguardo a Guaidó e ad un altro leader oppositore, Leopoldo Lopez, che «non possiamo entrare nelle ambasciate di Paesi stranieri come quelle di Francia o di Spagna, per far sì che la giustizia se li porti via con la forza. Non si può, non si può».

Durante l'intervista la giornalista Maripili Hernández ha formulato una domanda a Arreaza sulla «situazione irregolare di Guaidó che si trova nell'ambasciata di Francia dal 3 maggio, senza mai averlo reso pubblico, continuando a svolgere attività politica, sia pure via internet».

Il ministro ha risposto che c'è «Leopoldo López che dalla ambasciata di Spagna continua a cospirare. Ha adottato decisioni per l'Operazione Gedeone (fallita incursione di disertori venezuelani il 3 maggio, ndr.). Lui è il capo di Guaidó, che è un nessuno, e le violazioni commesse sono gravi».

«Speriamo - ha quindi detto - che i due governi si correggano e rispettino le leggi dello Stato che accoglie le ambasciate, e consegnino i profughi alla giustizia venezuelana».

«È una vergogna per Spagna e Francia», ha concluso, precisando che «il governo francese conosce la nostra posizione. Ogni giorno presentiamo proteste formali a questi Paesi».

Maduro lo sapeva - Il presidente venezuelano Nicolás Maduro aveva anticipato lunedì scorso, senza nominarlo esplicitamente, che il leader oppositore Juan Guaidó fosse rifugiato in una non precisata ambasciata, ricevendo però una netta smentita dall'interessato.

In un discorso trasmesso dalla tv statale Vtv, Maduro aveva dichiarato che «stiamo affrontando una autentica crisi provocata dalle sanzioni criminali del governo degli Stati Uniti con complicità del profugo della giustizia (qui l'allusione a Guaidó,ndr.) nascosto in una ambasciata».

Il leader oppositore, contro cui la giustizia venezuelana ha formulato numerose accuse senza mai spiccare un mandato di arresto, ha immediatamente risposto via Twitter: «Maduro, sono dove sono sempre, con la gente, cosa che tu non puoi fare (...). Ti stanno mentendo».

Parigi smentisce - Il Quai d'Orsay ha smentito questa mattina che il capo dell'opposizione venezuelana, Juan Guaidò, si trovi nell'ambasciata di Francia a Caracas.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 01:46:41 | 91.208.130.85