Cerca e trova immobili
Lanciata una sfida per regalare un sorriso e salvare il mercato dei fiori

PAESI BASSILanciata una sfida per regalare un sorriso e salvare il mercato dei fiori

03.04.20 - 10:35
Il coronavirus ha colpito duramente il settore olandese. Ora le aziende vengono in soccorso
Keystone
Lanciata una sfida per regalare un sorriso e salvare il mercato dei fiori
Il coronavirus ha colpito duramente il settore olandese. Ora le aziende vengono in soccorso

ROTTERDAM - Anche il settore dei fiori è rimasto fortemente colpito dall'epidemia, proprio nel momento di maggior vendita, la primavera. I centri di giardinaggio sono chiusi praticamente ovunque, fioristi compresi, e il divieto delle aste unito alle difficoltà di esportazione hanno fatto precipitare la situazione. Particolarmente toccata è l'industria olandese, che da sola commercia il 77% di fiori a livello globale. La situazione è talmente grave che alcune aziende si sono viste costrette a distruggere migliaia di bellissimi fiori, trasformandoli in terriccio.

Tuttavia i fiori portano allegria, e donati possono strappare un sorriso anche agli ammalati in questo delicato momento. È questo il ragionamento alla base dell'idea che ha avuto un'azienda di Maasdijk, a est di Rotterdam. Le aziende che possono permetterselo, di qualsiasi ambito esse siano, sono invitate a comprare i fiori semplicemente per regalarli. L'idea ha suscitato l'interesse anche del ministro olandese dell'agricoltura Carola Schouten, che con un tweet ha invitato a comprare un fiore o una pianta per se stessi o per qualcun altro. 

Da quando è stata lanciata l'iniziativa, fa sapere il Guardian, più di mille aziende olandesi vi hanno partecipato, acquistando più di un milione di fiori per regalarli ai dipendenti, agli ospedali e alle case di cura. Ma l'idea è piaciuta anche fuori dai confini: tante le aziende belghe, tedesche, inglesi e persino canadesi che hanno partecipato al progetto. Come ogni sfida che si rispetti sono stati lanciati anche degli hashtag: #buyflowersnottoiletpaper ("compra fiori, non carta igienica") e #flowerboostchallenge.

NOTIZIE PIÙ LETTE