Immobili
Veicoli

CUCINARE CON FOOBYDulcis in testa

11.11.22 - 07:00
Sono dolci, variopinti e raffinati che quasi dispiace mangiarli: i cupcake.
Fooby
Dulcis in testa
Sono dolci, variopinti e raffinati che quasi dispiace mangiarli: i cupcake.

Ma qual è l’origine di questi pasticcini e cosa li rende così speciali?

Storia
Si potrebbe pensare che siano usciti da un libro di fiabe. E in un certo ­senso è così. La storia dei cupcake ha un decorso quasi fiabesco: da semplici tortine si sono trasformati in pasticcini alla moda. Nel 1796, Amelia Simmons pubblica il primo libro di cucina americano, «American Cookery». Finalmente, perché gli americani erano ­stufi di vedersi propinare ricette inglesi. Il ­libro riscuote immediatamente un ­grande successo, in particolare alcune ­ricette, come quella del pump­kin pie o appunto dei cupcake. Nel XX secolo la dolce tortina vive un vero e proprio boom. E dall’inizio del nuovo millennio diventa una star di Internet. Ovviamente, fotogenica com’è.

In ogni angolo
Anche Sarah Jessica Parker è colpevole del fatto che il cupcake oggi sia così famoso. Nei panni di Carrie Bradshaw, in «Sex and the City» addenta avidamente un cupcake rosa seduta in un caffè. La scena dura poco, ma la moda è rimasta. A cavallo del nuovo millennio, in tutto il mondo – anche in ­Svizzera – i Cup­cake caffè sono spuntati come funghi e sfornano tortine deliziose in tutte le versioni possibili e ­immaginabili, anche senza glutine o vegane. Se vuoi imparare dai professionisti, passa a trovarli in uno di questi caffè. Assapora le loro leccornie e lasciati ispirare dalla loro arte!.

Cupcake vs. muffin
Dal punto di vista tecnico, il muffin e il cupcake consistono infatti di un impasto classico, che può essere variato a piacimento. Entrambi vengono infornati in formine e serviti come snack. La differenza tra cupcake e muffin perciò non può essere tanto grande. E infatti non lo è, ma per contro ha una grande importanza. Se vogliamo, il muffin è solo il preludio nudo e crudo del cupcake, perché quest’ultimo è ­arricchito di volta in volta da un delizioso topping. Crema al burro, panna montata & Co. sono il suo segno di riconoscimento. Le preziose decorazioni fanno la differenza.

 

Fooby

 

CUPCAKE ALLA BARBABIETOLA E AL COCCO

Preparazione: 35 min. | Tempo totale: 1 ora.

PER 8 PEZZI CI VOGLIONO

    • 1 barbabietola (ca. 100  g), grattugiata finemente
    • 1 mela (piccola), grattugiata finemente
    • 100 g zucchero di fiori di cocco
    • 1 dl bevanda alla mandorla
    • 1 limone bio, la scorza grattugiata e 1  c. di succo
    • 50 g olio di cocco, ammorbidito
    • 100 g farina bianca
    • 1½ c.no lievito in polvere
    • 50 g cocco grattugiato
    • 1 c.no Maizena
    • 1 presa chiodi di garofano in polvere
    • 1 presa vaniglia Bourbon macinata
    • 1 c.no cannella

    • 2½ c. olio di cocco, ammorbidito
    • 10 ml bevanda alla mandorla
    • 200 g zucchero a velo
    • 10 ml succo di barbabietole rosse
    • 1 c.no cannella
    • alcuni pezzetti di noce di cocco
    • 1 presa vaniglia Bourbon macinata

 

ECCO COME FARE

    1. Impasto: in una terrina capiente mescolare la barbabietola e la mela grattugiate con lo zucchero di fiori di cocco, la bevanda alla mandorla, il succo e la scorza di limone e l’olio di cocco. Incorporare la farina, il
      lievito, il cocco grattugiato, la maizena, i chiodi di garofano in polvere, la vaniglia e la cannella e lavorare il tutto fino a ottenere un impasto morbido e liscio. Suddividerlo uniformemente in 8 pirottini. Per riempirli in porzioni uguali utilizzare un cucchiaio per gelato. Cuocere i cupcake per ca. 25  min. nella parte centrale del forno preriscaldato a 180 °C. Lasciarli raffreddare e staccarli
      dai pirottini.
    2. Frosting: mescolare l’olio di cocco, la ­bevanda alla di mandorla, lo zucchero a velo, il succo di barbabietola, la cannella e la vaniglia fino a ottenere una crema morbida
      e liscia e con l’aiuto di un sac à poche distribuirla sui cupcake. Guarnire con scaglie di cocco e a piacere con fiordalisi secchi.

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

COMMENTI