Cerca e trova immobili

CUCINARE CON FOOBYChe fermento

14.06.24 - 06:00
Fooby
Che fermento
Si conservano a lungo, sono una fonte ricca di batteri buoni e portano un po’ di varietà nel tuo piatto: i crauti.Tutto quello che dovresti sapere sui cavoli fermentati.

STORIA

I crauti vengono immediatamente associati alla Germania, ma in realtà questo alimento è presente anche sulle tavole di altri paesi. In Corea, ad esempio, lo si conosce con il nome di kimchi. È probabile che i crauti siano stati prodotti per la prima volta in Cina. Si racconta che siano stati i mongoli, nel XIII secolo, a portarli dall’Asia in Europa.

FERMENTAZIONE

Per fare i crauti servono cavoli, sale e... tanta pazienza. In un contenitore a tenuta stagna, il sale estrae l’acqua dal cavolo che poi si trasforma automaticamente in salamoia. A questo punto inizia la fermentazione, che si protrae per diverse settimane. Grazie a questo processo, i crauti sono ricchi di batteri buoni e hanno una lunga conservazione.

VITAMINA C

Alimento ricco di storia, ma fu alla fine del XVIII secolo che raggiunse l’apice della sua popolarità. In quel periodo tra i marinai imperversava lo scorbuto, una malattia spesso letale dovuta a un’acuta carenza di vitamina C. Si scoprì che il consumo di crauti aiutò a prevenire la malattia. Grazie al loro contenuto di vitamina C, come è noto oggi.

Fooby

QUICHE DI CRAUTI

Tempo di preparazione: 15 min | Tempo totale: 1 ora 25 min.

PER 8 PERSONE CI VOGLIONO

Impasto

    • 200 g farina bigia
    • 50 g mandorle macinate
    • ½ di c.no sale
    • 80 g burro, freddo, a pezzi
    • 1 dl acqua, fredda

Ripieno

    • 500 g crauti lessi, sgocciolati
    • 250 g ricotta
    • 2 mele rosse, a cubetti di ca. 1 cm
    • 120 g Gruyère grattugiato
    • 2 uova fresche
    • un po’ di pepe

ECCO COME FARE

    1. Impasto: in una ciotola mescolare la farina, le mandorle e il sale. Unire il burro e lavorare con le mani fino a ottenere un composto granuloso e omogeneo. Aggiungere l'acqua e lavorare rapidamente senza impastare fino a ottenere un composto morbido. Appiattire, coprire e mettere per ca. 30 min. in frigo.
       
    2. Ripieno: nel bicchiere del mixer frullare la metà dei crauti lessi con la ricotta. Versare il composto in una ciotola, unire il resto dei crauti e tutti gli altri ingredienti e mescolare.
       
    3. Formare la quiche: stendere l'impasto tra due fogli di carta da forno formando un disco (da ca. 34 cm di Ø), quindi trasferirlo nello stampo insieme al foglio di carta da forno inferiore. Con una forchetta bucherellare bene il fondo dell'impasto e distribuirvi sopra il ripieno.
       
    4. In forno: cuocere per ca. 40 min. nella parte inferiore del forno preriscaldato a 220 °C. Sfornare, lasciar intiepidire e servire la quiche ancora calda.

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.