CHIASSO
12.07.2019 - 11:440
Aggiornamento : 13:51

Lavoravano l’oro, ora finiscono all’asta

Messa in vendita forzata dello stabilimento della fallita Trecor. Tra edificio e terreno il valore di stima supera i 10 milioni di franchi

CHIASSO - Dalle ville agli stabilimenti industriali. Sempre più spesso l’immobiliare in Ticino passa dalle aste organizzate vuoi dall’Ufficio esecuzioni vuoi, come in quest’ultimo caso, da quello dei fallimenti. L’appuntamento è fissato al prossimo 17 settembre, alle 14.30, a Viganello, ma la proprietà messa all’incanto si trova in viale Bertola a Chiasso. È qui che aveva sede la Trecor Sa, azienda che produceva componenti per l’industria orologiera e della gioielleria. Un’epoca d’oro che si è però interrotta bruscamente nel maggio 2017 con il fallimento deciso dal pretore di Mendrisio Sud e la perdita del lavoro per una sessantina di dipendenti.

Ora l'ultimo capito. All’asta finiscono ora il capannone (risalente al 1929 e ampliato negli anni) che ha una cubatura di 21mila metri cubi e i relativi sedimi nella zona residenziale artigianale est di Chiasso. Il perito ha stimato il valore reale dell’oggetto a 10,6 milioni di franchi.

Google Maps
Ingrandisci l'immagine
2 anni fa Trecor in cattive acque, a rischio oltre 60 posti
Commenti
 
Monello 1 sett fa su tio
mi spiace ...ditta seria e competente ...forse troppo onesta ...
miba 1 sett fa su tio
Tanto per cambiare quasi sempre Svizzeri e/o Ticinesi (v. registro di commercio)
Valerio Castellani 1 sett fa su fb
Non mancheranno gli avvoltoi 👁
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-20 18:27:57 | 91.208.130.85