Ti Press
LUGANO
10.05.2017 - 10:330
Aggiornamento : 11:15

Marchio Ticino: «Non si deve fare di tutta l’erba un fascio»

La Commissione che gestisce il marchio “Ticino” prende posizione dopo il caso che ha coinvolto la Crotta SA e rassicura i consumatori sulla qualità dei prodotti

LUGANO - La Commissione che su mandato del Cantone gestisce il marchio “Ticino”, attraverso una propria presa di posizione, desidera rassicurare i consumatori dopo la vicenda che ha coinvolto l’azienda Crotta SA.

«Al marchio “Ticino” fanno capo al momento circa un centinaio di aziende ticinesi, che lavorano con serietà e professionalità a favore della produzione locale. Il loro impegno e la loro dedizione costituiscono la garanzia per prodotti di qualità. Le affermazioni e i temi del servizio di “Patti chiari” fanno riferimento, per nostra fortuna, a un caso isolato e non devono essere generalizzate in alcun modo. Non si deve fare di tutta l’erba un fascio».

La Commissione invita dunque tutti a rinnovare la fiducia verso tutti i produttori locali continuando ad acquistare prodotti con il marchio “Ticino”.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Salbra 3 anni fa su tio
Giusto !! E' vero che non si può fare di un filo d'erba un fascio , ma lasciate il dubbio ai consumatori !! Per ciò che mi concerne ho chiuso , non è che non ho fiducia dei nostri agricoltori... non ho fiducia negl' enti di controllo cantonali !! E poi come dite voi....i responsabile del laboratorio cantonale non sono raggiungibili !!!!!!!!!!!!! Sono in vacanza per un mese insieme a quelli del dipartimento di Gobbi dei permessi facili?
moonie 3 anni fa su tio
prima dateci le prove e magari poi il consumatore deciderà se sostenervi oppure no. a parole abbiamo visto che son bravi tutti... a tutti gli altri vostri affiliati chi vi controlla? niente fa presupporre che i supermercati e il laboratorio cantonale vi riservino un trattamento diverso. e poi manco fosse d'oro la roba che fate... almeno fosse bio per il prezzo che propinate!
Meno 3 anni fa su tio
Un caso isolato ? Su cosa si basa questa affermazione? fino a una settimana fa non sapevano di Crotta.... immagino che sia che non fanno controlli..... quindi se non fate controlli, o non li fate con regolarità..... come fate a sapere che è un caso isolato?? E se non conoscete in che ambienti di lavoro operano i produttori ticinesi, e affermate che gli altri lavorano in modo corretto, non state ingannando voi stessi (in qualità di Marchio Ticino) i consumatori ticinesi?
Frankeat 3 anni fa su tio
E' un caso isolato fino a quando non si scopre che in realtà ce ne sono altri. Di sicuro una cosa buona l'ha fatta il Signor Crotta facendosi scoprire con le mani (sporche) nella marmellata (sudicia): adesso tutti gli altri produttori del marchio Ticino se la stanno facendo sotto e hanno sicuramente ripulito per bene le loro aziende.
Bacaude 3 anni fa su tio
Cara Commissione il problema, e lo dico da consumatore regolare dei vostri prodotti, è che la vostre rassicurazioni circa l'onesta delle aziende, avrebbe riguardato anche l'azienda del Sig. Crotta se non fosse scoppiato il caso! Noi possiamo anche rinnovare la fiducia ma voi datevi da fare per salvaguardare la bontà dei prodotti. Dovesse scoppiare un altro caso la vostra parola non varrà più nulla...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 00:41:18 | 91.208.130.89