Immobili
Veicoli
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
29 min
Vacanze estive, pochissimi resteranno in Svizzera
Un terzo di coloro che resteranno in patria, intendono trascorrere le ferie in Ticino.
GINEVRA
45 min
Contro l'omofobia c'è chi si radicalizza
Irruzione di un collettivo durante la presentazione di un libro a Ginevra. Le associazioni Lgbtiq prendono posizione
SAN GALLO
3 ore
«Farò una strage a scuola», ma scherzava
La bravata di un dodicenne per diventare virale su TikTok ha messo in allerta la polizia
TURGOVIA
3 ore
In due sullo scooter, perdono il controllo
Due adolescenti sono rimasti feriti ieri sera a seguito di un'incidente con uno scooter
BERNA
5 ore
Un disperso illustre nell'Aar
Emmeril Mumtadz, figlio di un candidato alla presidenza dell'Indonesia, è stato travolto dalla corrente con due amiche
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
Tre voli per portare Cassis al WEF
La partecipazione del presidente della Confederazione al Forum ha prodotto molto CO2. Ecco com'è andata
VALLESE
19 ore
Con il riscaldamento globale «seracchi sempre più instabili»
L'esperto: «Proprio perché i pericoli sono diventati più frequenti, molte vie alpinistiche vengono scartate»
SOLETTA
20 ore
Arrestato un presunto piromane, è un 33enne
La polizia aveva chiesto aiuto alla popolazione per catturare l'autore o gli autori di una decina di roghi
SAN GALLO
21 ore
Rinvenuto un cadavere: è del 74enne scomparso
Lo comunica la Polizia della Città di San Gallo, «non ci sono indicazioni di un coinvolgimento di terzi»
FOTO
VALLESE
21 ore
Due morti e nove feriti sul massiccio del Grand Combin
È il bilancio dell'incidente che si è verificato questa mattina in Vallese
VALLESE
22 ore
Licenziamenti in vista a Crans-Montana
La stazione sciistica perderà posti di lavoro. L'azienda parla di «campagna di sgrassaggio»
SAN GALLO
22 ore
Trovato morto un base jumper
Sono diverse le domande ancora senza risposta: era con qualcuno? Perché è precipitato?
ZURIGO
23.09.2019 - 11:540
Aggiornamento : 13:51

Trema la Bahnhofstrasse, la Manor se ne va

Duro colpo per i dipendenti, circa 500. Alcuni saranno ricollocati, per altri si stanno cercando strade alternative

ZURIGO - È un duro colpo quello accusato oggi. Lo è per la Bahnhofstrasse. Lo è per clienti. E lo è soprattutto per Manor, che dopo 35 anni di attività è costretta a sloggiare dalla via più chic e più costosa al mondo.  Quella di oggi è la fine di una battaglia a suon di milioni che negli ultimi anni si è consumata tra due colossi: da una parte Manor e dall’altra Swiss Life,  l'assicuratore proprietario dello stabile che ospita il grande magazzino e che intende aumentarne fortemente la pigione.

Tutti i tentativi del grande magazzino per raggiungere un accordo e rimanere a lungo termine nell'attuale sito della Bahnhofstrasse sono purtroppo falliti.

Il contenzioso riguarda proprio l’affitto: attualmente Manor paga 6,5 milioni di franchi l’anno  per occupare i numeri 75, 76, 77, 78 e 79 della Bahnhofstrasse. Circa 14'000 metri quadrati di superficie. Swiss Life invece chiede 19 milioni l'anno. Insomma tre volte di più. E inoltre, in quel complesso, ci vedrebbe meglio uffici e boutique di lusso. 

Alle 11.00 Manor ha tenuto una conferenza stampa. I vertici dell’azienda hanno espresso le loro ragioni: «Sono stati lunghi mesi di lotta - ha spiegato il direttore di Manor, Jérôme Gilg -. Swiss Life ci ha fatto un’offerta di 600 milioni di franchi per acquistare lo stabile. Evidentemente Swiss Life non ha interesse ad avere Manor sulla Bahnhofstrasse».

Un duro colpo, dicevamo, per i 500 dipendenti: 300 interni e 200 esterni. «Non saremo in grado di ricollocare tutti i lavoratori» ha sottolineato, mettendo le mani avanti, Gilg. Le 16 filiali Manor della zona verranno coinvolte. È già scattato il blocco delle assunzioni e molti dipendenti verranno ricollocati nelle altre filiali.

L’azienda ha preso contatto anche con Migros, Coop e altri rivenditori per capire se le persone licenziate potranno essere ricollocate da loro. Intanto è stato adottato un piano sociale, che sarà presentato alla fine di ottobre.

Gilg ha aggiunto comunque che, nonostante lo scenario drammatico, si vuole guardare positivamente al futuro. «Manor è ancora la più grande catena di grandi magazzini in Svizzera, con 60 filiali sparse in tutto il paese. Ora siamo alla ricerca di una nuova location, in una via possibilmente trafficata». 

Su quanto sia disposto a pagare d'affitto, "mister Manor" non ha voluto esprimersi, ma ha fatto sapere che per poter restare nell'attuale sede è disposto a elargire attorno al 7 percento dell’introito. 

Il negozio continuerà ad esercitare fino al gennaio del 2020. Con la chiusura sulla Bahnhofstrasse, Manor perde decine di milioni. Il direttore Jérôme Gilg si è voluto infine togliere qualche sassolino dalla scarpa: «Swiss Life semplicemente non crede più nella Manor. Le offerte che abbiamo fatto sono state giudicate "un ottimo prezzo" da parte di esperti del settore immobiliare, eppure a Swiss Life non sono andate bene». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 anni fa su tio
Par di capire che dietro a questa storia non ci siano solo calcoli economici sugli affitti. Hanno sparato alto,per ottenere che se ne vadano . Sicuramente c'è una forte carica di irresponsabilità sociale in tutto questo. Ma anche le amministrazioni ,non sanno pianificare l'utilizzo degli spazi nelle grandi città . Gli affitti alle stelle porteranno i negozi delle città ad emigrare, accorpandosi a questi mega centri dove trovi ora i magazzini che emigrano. Con il risultato deleterio di maggior traffico, maggior inquinamento e intasamento di strade.
GI 2 anni fa su tio
più che Swiss Life.....direi "Swiss Death".....e ciò causato da un assicuratore.....fö da co....gna pö i foss nisciöll.....
navy 2 anni fa su tio
Notizia certo triste ed eclatante ma.....alle nostre latitudini capita e capita e capita.....La via Nassa di Lugano ne è l’esempio. Il municipio si incontrato con i commercianti ma sono i proprietari degli immobili da convocare e mettere a regime! Soldi, soldi, soldi per pochi a discapito di tanti, troppi.
KilBill65 2 anni fa su tio
Sempre piu' convinto ad emigrare da questo paese di ladri!!!.....
Dioneus 2 anni fa su tio
@Angelo Monno: Manor pagava già 6,5 milioni, ora ne vuole 19!
Dioneus 2 anni fa su tio
Fanno benissimo ad andarsene. Peccato solo che come al solito saranno a dipendenti licenziati a pagarne lo scotto
Disà 2 anni fa su tio
Quindi Manor paga 460 chf/mq all' anno in centro a Zurigo , Swiss Life ne chiede 1300 ... qua ti chiedono 200/300 chf come ridere e se trovi uno spazio sei pure fortunato . Beati loro che hanno avuto quel prezzo fin' ora .....
Pongo 2 anni fa su tio
SWISS LIFE CRIMINALI
skorpio 2 anni fa su tio
Mmm, sempre meglio....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-28 13:41:26 | 91.208.130.87