Archivio Tamedia
SVIZZERA
25.05.2021 - 14:380

Il divieto di visita in carcere è “illegale”

Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo cantonale chinandosi sulla misura introdotta nelle strutture zurighesi

ZURIGO - Come nelle case di cura e per anziani, nelle carceri zurighesi a causa del coronavirus si è applicato un divieto di visita. Il Tribunale amministrativo cantonale ha ora però valutato tale limitazione quale non conforme alla legge.

Impedire completamente le visite in prigione è una limitazione dei diritti fondamentali e quindi una procedura irregolare, si legge nella sentenza pubblicata oggi dal tribunale. Con la decisione, la corte dà ragione a un prigioniero che la scorsa primavera ha cercato invano di ottenere permessi di visite.

A differenza del dipartimento cantonale di giustizia, il tribunale è giunto alla conclusione che sarebbero bastate «misure più moderate» per ridurre il rischio di contagio in carcere. Ad esempio, si sarebbe potuto diminuire il numero di visite, o svolgere gli incontri con vetri divisori.

Purtroppo al carcerato che ha fatto ricorso la sentenza - che non è ancora definitiva - non porta niente dal lato pratico. Non è infatti previsto alcun risarcimento e nel frattempo le visite sono state ripristinate.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 08:45:36 | 91.208.130.87