keystone
Una veduta di St. Moritz
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
3 min
Nuove Covid-restrizioni a Neuchâtel e San Gallo
Nel cantone romando scatta l'obbligo di mascherina in musei, cinema e chiese. Fortemente raccomandato il telelavoro.
SAN GALLO
46 min
Si butta in mezzo alla strada e sputa addosso a soccorsi e polizia
Un uomo di 32 anni è stato arrestato per aver messo in pericolo sé stesso e gli altri.
SVIZZERA
1 ora
Licenziati cinque militari no-vax
Facevano parte del Comando forze speciali e senza vaccino non avrebbero potuto effettuare missioni all'estero.
FOTO
ARGOVIA
1 ora
Con il 2.6 per mille combina un disastro
Ieri sera a Mellingen, una 37enne si è messa alla guida della sua automobile completamente ubriaca. Pessima idea.
SVIZZERA
2 ore
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
5 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
14 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
19 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
20 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
21 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
24.03.2021 - 11:270

Le località per ricchi sono diventate più care

A St. Moritz, Gstaat e Verbier i prezzi delle case sono schizzati in alto con la pandemia

ZURIGO - È corsa alle case di vacanza in Svizzera, sulla scia delle restrizioni di viaggio dovute alla pandemia e alle raccomandazioni per il telelavoro: stando a uno studio pubblicato oggi da UBS, nel 2020 i prezzi delle abitazioni sono saliti in media del 4% rispetto all'anno precedente, con una crescita che ha interessato in particolare i luoghi più esclusivi.

Nelle destinazioni che vedono il valore delle proprietà superare i 10'000 franchi al metro quadrato i prezzi di acquisto registrano un'impennata in media dell'8%. Nelle località di villeggiatura più economiche, invece, la progressione è stata appena del 2% e in quasi la metà di esse i prezzi sono addirittura leggermente calati: gli adeguamenti più forti verso il basso si registrano a Samnaun (GR), con un calo di quasi il 5%, e a Flumseberg (SG), che segna -3%.

Sul fronte opposto, la destinazione turistica Engadina/St. Moritz (GR) si conferma la più cara dell'intero arco alpino. In quella zona una residenza secondaria di fascia superiore costa circa 17'000 franchi al metro quadro, il 7% in più rispetto al 2019. Al secondo posto segue Gstaad (BE) con 16'500 franchi (+5%) e al terzo Verbier (VS), con 14 600 franchi (+9%). Al quarto e quinto rango figurano due centri per sport invernali stranieri, l'austriaca Kitzbühel e la francese Courchevel, con prezzi in entrambi i casi di circa 13'500 franchi.

Stando agli esperti di UBS la corsa alle seconde case mostra uno spostamento nelle preferenze delle famiglie elvetiche. A causa delle restrizioni di viaggio dettate dal Covid-19 l'anno scorso un numero complessivamente maggiore di svizzeri ha trascorso le proprie vacanze in patria: i luoghi di villeggiatura locali hanno ridestato interesse quasi da un giorno all'altro. Inoltre la possibilità di spostare su due piedi l'ufficio in montagna ha fatto sembrare l'acquisto di una casa di vacanze un'esperienza speciale.

Questo tipo di immobili guadagnano però attrattiva anche per gli acquirenti stranieri. Godono infatti in generale della reputazione di un investimento sicuro, diventando così ancora più richiesti, in tempi di incertezza economica. Inoltre negli ultimi cinque anni i prezzi per le case di vacanze in Austria e Germania sono aumentati maggiormente rispetto a quanto successo in Svizzera, cosa che ha controbilanciato almeno in parte lo svantaggio del prezzo e del cambio.

Il forte aumento dei prezzi è stato favorito, inoltre, dalla scarsissima offerta, soprattutto nelle regioni tedescofone della Confederazione. In generale dall'adozione dell'iniziativa sulle residenze secondarie praticamente non sono state costruite nuove case di questo tipo. È anche probabile che i proprietari abbiano prorogato una vendita programmata l'anno scorso perché volevano sfruttare ancora il loro immobile durante la crisi del coronavirus.

Secondo UBS, il costo delle case di vacanza dovrebbe salire anche quest'anno. Tuttavia sul medio termine la domanda tornerà a calare, a fronte di prezzi più elevati e, di conseguenza, della sempre minore sostenibilità. È inoltre probabile che molte decisioni di acquisto vengano anticipate: così appena calerà lo "smart working" e i viaggi all'estero saranno più facili la richiesta si abbasserà a un livello inferiore rispetto a quella registrata prima della pandemia.

Sempre stando agli esperti dell'istituto delle tre chiavi l'offerta è destinata ad aumentare: peseranno infatti i costi di mantenimento sottostimati, i rendimenti da affitti a turisti sopravvalutati o semplicemente il desiderio di varietà nella destinazione delle vacanze, fattori che spingeranno alcuni dei più giovani proprietari - che hanno acquistato d'impulso - a ripensarci e a vendere di nuovo. Tuttavia il possibile contraccolpo dovrebbe essere limitato, per via dello stop alla costruzione di residenze secondarie.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 13:57:57 | 91.208.130.89