Keystone
ULTIME NOTIZIE Sport
TENNIS
1 ora
Sarà di nuovo Federer-Djokovic
Il serbo ha estromesso Raonic battendolo nei quarti 6-4, 6-3, 7-6
AUTOMOBILISMO
1 ora
Alex Fontana nel GT World Challenge Asia 2020
Nuova avventura in vista per il pilota ticinese
SWISS/NATIONAL LEAGUE
2 ore
«Bienne è ciò che cercavo. Horansky? Un affare per l'Ambrì»
Un anno in “B” per guadagnarsi una nuova chance in National League: missione compiuta per Riccardo Sartori
TENNIS
3 ore
«Una vittoria immeritata»
Roger Federer ha commentato l'incredibile successo colto nei quarti degli Australian Open: «Sono stato fortunato»
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Ribaltone a Berna: Kossmann al posto di Jalonen
Per dare la caccia ai playoff gli Orsi hanno optato per l'avvicendamento in panchina
TENNIS
5 ore
Epico Federer: sopravvive a sette match point e vola in semifinale
Nuovo match al cardiopalmo per il basilese, avanti agli Australian Open superando 6-3, 2-6, 2-6, 7-6 (10-8), 6-3 Tennys Sandgren
LOS ANGELES
5 ore
Non solo Bryant: da Petrovic a Marciano, quante lacrime per i drammi dello sport
Lo schianto nel quale ha perso la vita Bryant è solo l'ultimo di una lunga serie di incidenti con un campione come protagonista
LOS ANGELES
15 ore
Acciacchi e famiglia, Kobe aveva scelto l'elicottero per necessità
In una recente intervista, Bryant aveva spiegato di aver deciso di abbandonare l'auto per poter guadagnare tempo per allenamenti e bambine
FORMULA 1
18 ore
Todt "sminuisce" i piloti: «L'80% lo fa la vettura...»
Il presidente della FIA è convinto che il talento conti relativamente poco per avere successo sui circuiti
LOS ANGELES
18 ore
I campioni versano lacrime per Kobe Bryant
Tennis, golf, calcio... i rappresentanti di tanti sport hanno voluto ricordare l'ex stella dei Lakers
SERIE A
17.06.2019 - 14:130
Aggiornamento : 21:43

Totti, addio alla Roma: «Mai stato coinvolto in un progetto, mi tenevano fuori da tutto»

La bandiera giallorossa ha scelto di dimettersi dal ruolo di dirigente: «Non è stata colpa mia prendere questa decisione...»

ROMA (Italia) - Dopo 30 anni le strade della Roma e di Francesco Totti si separano. Ciò che era nell'aria negli scorsi giorni è infatti diventato ufficiale oggi, durante una conferenza stampa - presso il Salone d’Onore del Coni - nella quale la bandiera della Roma ha spiegato i motivi che l'hanno spinto a lasciare il club giallorosso. 

Nemmeno due anni da dirigente, oggi l'addio... «Viste le condizioni ho deciso di dimettermi. Non ho mai avuto la possibilità operativa di lavorare nelll'area tecnica della Roma. Non sono mai stato coinvolto in un progetto tecnico, mi tenevano fuori da tutto. La decisione è stata complicata e maturata nei mesi. Conta solo l'amore per la Roma, non ci dev'essere una fazione pro-Totti, pro-Pallotta o altro. Non è stata, però, colpa mia prendere questa decisione. Prendere questa decisione è stato davvero difficile, poiché ho sempre voluto portare ad alti livelli questa società in giro per il mondo. Era meglio morire che lasciare la Roma. Sono state fatte tante promesse, ma nessuna è stata mantenuta. Il rapporto con Franco Baldini non c'è mai stato e mai ci sarà. Uno dei due doveva uscire e mi sono fatto da parte io. La società negli ultimi anni ha venduto i giocatori più forti e blasonati per tamponare i problemi economici. Bisogna essere trasparenti, soprattutto con i tifosi. In due anni ho fatto dieci riunioni. Mi chiamavano solo quando erano in difficoltà. De Rossi? Già a inizio stagione avevo detto ai dirigenti che, se volevano che questo fosse l'ultimo anno, avrebbero dovuto dirglielo subito. Andava rispettato, è il capitano. Ma loro hanno soprasseduto».

Nonostante questa scelta dolorosa il 42enne pensa al bene della sua ex squadra... «Posso solo dire grazie alla gente per come mi hanno sempre trattato. C'è sempre stato rispetto reciproco fuori e dentro il campo. Per me è la squadra più importante del mondo e vederla in difficoltà come ora mi rattrista e mi dà fastidio, i tifosi della Roma sono diversi dagli altri per quella passione e quell'amore che mettono per la squadra. Per il momento prenderò altre strade, poi quando un'altra proprietà vorrà puntare su di me sarò pronto». 

Cosa ci sarà ora nel futuro di Totti? «Sto riflettendo, in questo mese valuterò tutte le offerte sul piatto, quella che mi farà stare meglio la accetterò con tutto il cuore».

Keystone (archivio)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
moma 7 mesi fa su tio
L'ho già detto, grandissimo talento calcistico, stop. Per il resto immenso ignorante al cubo, incapace di assumere ruoli da dirigente. Al massimo allenatore dei pulcini. Avrà fatto la quinta elementare al massimo. Siamo onesti. Le combinazioni topsportivo-cervello fine sono rare.
Arciere 7 mesi fa su tio
@moma Ma chi kezzo sei tu?
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 7 mesi fa su fb
Ha fatto bene. Stufo solo di mettere l’immagine è essere preso.......
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 7 mesi fa su fb
Ha fatto bene. Stufo solo di mettere l’immagine è essere preso.......
Giovanna Cancelliere 7 mesi fa su fb
Tenevano solo al nome TOTTI per pubblicità !!!
GI 7 mesi fa su tio
un vero peccato .....un giocatore che ha dato tutta la sua carriera per la stessa maglia....
Roberto Puglisi 7 mesi fa su fb
Ti pagavano per scaldare la poltrona
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 13:54:33 | 91.208.130.89