Keystone
SERIE A
01.02.2018 - 21:510

Berlusconi, ancora critiche al Milan: «Bisogna giocare a due punte, io un esempio da seguire»

L'ex patron del club rossonero vorrebbe vedere una squadra messa in campo diversamente

MILANO (Italia) - «Ho visto la partita di ieri. Non c'e' male, ma dissento dal modulo a una sola punta dell'anno scorso e che vedo anche quest'anno».

Silvio Berlusconi, intervistato a Radio Radio, non smette di criticare quello che è stato il suo Milan e che continua ad essere tutt'altro che marginale nei suoi pensieri: «Non c'è niente da fare - recrimina l'ex patron rossonero - da trent'anni abbiamo vinto con le due punte e una mezz'ala che le serve. Abbiamo Bonaventura e Suso e diverse prime punte di notevole capacità ma con una sola, e con Suso e Bonaventura esiliati alle ali, finisce che loro scartano uno, due, tre avversari ma poi si trovano in una posizione dalla quale possono fare solo cross e non tirare in porta come sanno fare, mentre la punta si ritrova circondata da due marcantoni della difesa e quindi non abbiamo mai potuto sfruttare un solo dei cross di quei due. E per fare gol occorre tirare in porta».

Poi alla domanda se la lontananza del presidente Pallotta potesse essere un problema per la Roma dice:  «Cercavo di essere presente ogni partita e davo anche il numero di gol da segnare... Una squadra di calcio deve essere come una famiglia, un presidente deve essere come un padre o un fratello maggiore, tutti i componenti devono sentire la sua presenza e il suo stimolo. Io sono diventato il presidente più vincente al mondo nel calcio, quindi credo che il mio esempio sia da seguire».

Commenti
 
Bär 11 mesi fa su tio
silvio pensaci tu
chico2017 11 mesi fa su tio
...mr. Bruscoloni non si smentisce. La sua "bonza" è inesauribile...
Potrebbe interessarti anche
Tags
punte
presidente
berlusconi
due punte
milan
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-01-24 14:42:13 | 91.208.130.87