Immobili
Veicoli

TI.MAMMEQuando nasce un fratellino: cosa fare e non fare con i primogeniti

01.03.22 - 10:51
Creare nuovi equilibri nella famiglia affinché i bambini crescano sereni e senza stress
Deposit
Quando nasce un fratellino: cosa fare e non fare con i primogeniti
Creare nuovi equilibri nella famiglia affinché i bambini crescano sereni e senza stress

Qualunque sia la vostra idea, ricordate che qualsiasi bambini risentirà dell’arrivo di un fratellino o una sorellina. Anche se sono loro a chiederlo, i primogeniti vedranno sempre l’arrivo del nuovo bebè come una minaccia all’equilibro familiare al quale sono abituati e si ritroveranno a fare i conti con la perdita del potere assoluto esercitato su genitori e parenti vari. Cosa fare, quindi, in vista del nuovo arrivo in famiglia? La nascita di un nuovo figlio dovrà essere comunicato per tempo a tutti gli altri coinvolgendoli durante i mesi di gravidanza affinché sentano di avere un ruolo importante. La lettura di storie di fratelli e fondate sull’arrivo di un nuovo bebè può aiutare come il coinvolgimento dei piccoli negli acquisti destinati al più piccolo.

Il neonato accentrerà le attenzioni dei genitori che, però, nonostante il poco tempo a disposizione e l’inevitabile stanchezza dovranno riuscire a ritagliarsi del tempo da trascorrere con gli altri figli. Un momento solo per loro che diventi una specie di rito e permetterà ai più grandi di accettare tutti gli altri nuovi impegni di mamma e papà. Anche la partecipazione del primogenito nella cura del neonato è utile, a patto che si dimostri interessato ad accudirlo. Piccoli incarichi ben spiegati permetteranno al più grande di sentirsi sempre parte fondamentale della famiglia con un suo ruolo indispensabile.

Negare i cambiamenti nell’equilibrio familiare o tenere buono il primogenito con regali sono comportamenti fuorvianti, così come è sbagliato pensare che il neonato si comporterà come il fratellino e fare paragoni tra i due. Vietato dire al figlio più grande che è capriccioso se manifesta delle regressioni a causa di qualche scompenso causato dall’arrivo del fratellino, ricordando che è sempre un bambino e deve essere capito e guidato in questa novità. I genitori devono essere pronti ad affrontare ogni evenienza cercando di distribuire attenzioni e cure tra tutti i figli senza rischiare di dedicare troppe cure al maggiore trascurando il neonato, perché anche questo trasmetterebbe un messaggio fuorviante per il bambino. Nessuno dice che sia facile, ma con le giuste precauzioni può segnare l’inizio di un’unione fortissima che durerà tutta la vita: quella tra fratelli o sorelle.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME