Cerca e trova immobili

ti.mammeQual è il diploma migliore?

01.07.23 - 07:30
Scegliere l’indirizzo scolastico richiede attenzione e informazioni
depositphotos
Qual è il diploma migliore?
Scegliere l’indirizzo scolastico richiede attenzione e informazioni

Scuola superiore: chi sceglie l’indirizzo, gli studenti o i loro genitori? Forse non ci si sofferma abbastanza a riflettere su questo aspetto importante e l’iscrizione alla scuola secondaria avviene senza che si definisca chiaramente chi abbia effettivamente scelto. In linea di massima, a guidare l’orientamento scolastico ci dovrebbe essere la domanda fatidica: cosa fare da grande? Ed a porsela dovrebbe essere prima di tutto lo studente, ma anche i suoi genitori, dando particolare rilievo alle inclinazioni e alle competenze, così da rendere il percorso di studi meno noioso e pesante. Il conseguimento di un diploma spendibile nel mondo del lavoro è fondamentale, a prescindere dalla possibilità di proseguire gli studi con l’università, quindi risulta utile anche informarsi sui lavori più richiesti così da poter optare per una formazione sempre in linea con le preferenze dello studente ma facilmente traducibile in un impiego futuro. 

Per comprendere esattamente in che cosa consista l’offerta formativa di ogni indirizzo scolastico papabile, si può fissare un appuntamento con dirigenti scolastici e insegnanti senza accontentarsi solo dei sempre più diffusi open day che si rivelano solo una bella vetrina agghindata per l’occasione. Un elenco di proposte deve corrispondere alla realtà e la scuola deve disporre delle attrezzature per mantenere fede alle promesse formative. Ma allora sono i genitori a scegliere? In realtà non è proprio così. Ai genitori spetta il compito di raccogliere informazioni utili in base alle ambizioni e ai propositi dei figli, per poi aiutarli a scegliere l’indirizzo scolastico più in linea con i progetti futuri. Naturalmente tenendo conto anche della componente caratteriale e del metodo di studio della progenie, senza lasciarsi condizionare da preferenze personali molto distanti dalle preferenze degli studenti. 

La scelta della scuola superiore, quindi, è frutto di una scelta di famiglia con i figli che manifestano le proprie idee e i genitori che li aiutano a far chiarezza tra aspettative e proposte adeguate. La decisione finale, ovviamente, sarà dei ragazzi che si saranno documentati con il supporto degli adulti e avranno maggiore consapevolezza di quello che li attende in questo o quell’indirizzo scolastico. Fermo restando che ogni scelta può anche essere modificata e cambiare scuola dopo il primo anno di frequenza, essendosi resi conto che non è quello che ci si aspettava, non deve essere considerata una sconfitta. L’importante è non soffocare passioni e propensioni ricordando che non esiste un indirizzo scolastico migliore di un altro, ma sicuramente uno più adatto per ogni studente.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Righe76 1 anno fa su tio
Ci siamo appena passato con nostro figlio ed effettivamente non è una scelta semplice! In bocca al lupo a tutti i giovanissimi, ricordatevi che la vostra strada la troverete in ogni caso.