Immobili
Veicoli

TI.MAMMELa seconda adolescenza delle mamme passa dall’acne

18.02.22 - 12:00
I brufoli in età adulta hanno caratteristiche e cause differenti da quelli giovanili
Deposit
TI.MAMME
18.02.22 - 12:00
La seconda adolescenza delle mamme passa dall’acne
I brufoli in età adulta hanno caratteristiche e cause differenti da quelli giovanili

Detergenti specifici, maschere, e persino dentifricio e dopobarba: durante l’adolescenza sono tanti i rimedi, più o meno validi, ai quali si ricorre per avere la meglio sui brufoli. Immancabili protagonisti delle feste più attese e degli appuntamenti più importanti, i foruncoli sono una ben nota piaga dell’età più giovane, ma non solo. L’acne, infatti, può comparire in età adulta e se pensavate di esservi sbarazzate definitivamente degli odiosi pedicelli sempre troppo visibili anche sotto il più coprente dei fondotinta, sappiate che non lasciano scampo neanche alle mamme. Alterazioni ormonali, stress ed alimentazione disordinata sono tra le cause scatenanti del fenomeno che ha caratteristiche specifiche e diverse da quelle tipiche dell’acne giovanile.

I brufoli delle mamme, infatti, compaiono soprattutto nella parte bassa del viso, prevalentemente lungo la mandibola, e sono pochi ma più duraturi rispetto a quelli dei figli. Foruncoli occasionali non devono destare particolare preoccupazione e possono essere contrastati con prodotti specifici, ma se la loro presenza diventa ampia e duratura è necessario rivolgersi ad un dermatologo, evitando i rimedi fai da te. Evitare la comparsa dei brufoli richiede uno stile di vita sano e corretto, ma se lo stress è più difficile da contrastare, l’alimentazione deve essere ben curata. Non servono piani alimentari particolari, basterà ridurre l’assunzione di alimenti ricchi di grassi saturi animali, responsabili di un processo biochimico alla base dell’insorgenza dell’acne. La buona notizia per le più golose riguarda la cioccolata: consumata senza esagerazioni, infatti, non ha conseguenze sulla comparsa dei brufoli.

Se tutte le accortezze, però, non dovessero bastare ed i brufoli dovessero ugualmente comparire sul volto delle mamme, si potrà ricorrere a prodotti specifici, ricchi di principi attivi disinfettanti. Vietati, invece, scrub con microgranuli che potrebbero causare infiammazione dei brufoli, peggiorandone lo stato, e le maschere astringenti che potrebbero rivelarsi irritanti. La pelle dovrà essere sempre pulita prima di andare a letto con l’eliminazione di ogni traccia di trucchi che devono essere rigorosamente di qualità. Un alleato prezioso delle pelli soggette ad acne è il sole al quale, però, bisogna esporsi in modo graduale per godere degli effetti migliorati dei raggi ultravioletti che hanno azione battericida. Stare troppo tempo al sole, però, peggiora l’infiammazione e, quindi, l’acne. L’unico vantaggio dell’acne delle mamme è che si eviterà di schiacciare i brufoli, scongiurando così il propagarsi dell’infiammazione a causa dei traumi da compressione provocati sui follicoli.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME