Segnala alla redazione
Deposit
TI.MAMME
04.04.2019 - 08:000

Guida ai videogames (per mamme)

Cosa sapere sui rischi che i bambini corrono se esagerano con i videogiochi

 

La dipendenza da videogiochi è una piaga che affligge tantissimi giovanissmi. Secondo alcuni studi i videogames portano a una dipendenza che è paragonabile a quella da eroina; gli effetti negativi di troppe ore passati davanti allo schermo sono molteplici e facilmente ravvisabili nella vita di tutti i giorni: insonnia, brutti voti a scuola, fino ad arrivare a problemi dello sviluppo cerebrale.

Eppure le campagne di sensibilizzazione rivolte alle mamme e ai papà circa questo spinoso argomento sono pressoché nulle: tantissimi genitori si sentono addirittura sollevati quando possono “piazzare” il proprio figlio davanti ai videogames e concedersi così un po’ di tempo libero.

Sarebbe invece compito dei genitori regolare l’utilizzo dei videogiochi che non dovrebbe mai essere superiore alle due ore al giorno; inoltre, i bambini dovrebbero avvicinarsi il più tardi possibile ai videogames: i genitori dovrebbero essere abili a far familiarizzare i bambini con i giocattoli (meglio se educativi), strumenti musicali e materiale sportivo.

Meglio prevenire, ovvero ritardare il giorno del primo videogioco; che curare, ovvero proibire l’utilizzo dei videogames dopo che i bimbi hanno conosciuto il divertimento virtuale. 

Ma a che età si può cominciare a giocare ai videogame? Quali sono i giochi più adatti? Prossimamente in questa rubrica pubblicheremo un articolo ad un esperto. 

 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-22 10:40:56 | 91.208.130.85