newsblog
ULTIME NOTIZIE Viaggi & Turismo
Viaggi & Turismo
3 gior
Navigare attraverso il Parco del delta del Po
Patrimonio UNESCO: tappe finali della “Locarno-Milano-Venezia”
CANTONE / ITALIA
6 gior
Locarno-Venezia: sul Naviglio Grande
In viaggio sulle vie navigabili che portano alla Serenissima
Viaggi & Turismo
1 sett
Quinten, la riviera della Svizzera orientale
Ultima tappa del reportage alla scoperta dell’Heidiland, tra Bad Ragaz e il Walensee
NEWSBLOG VIAGGI
2 sett
“Senda dil Dragun”: il sentiero più lungo del mondo
A colloquio con Reto Poltéra, promotore di un progetto turistico sostenibile
ITALIA
3 sett
Macugnaga: museo della montagna e del contrabbando
Reportage su una regione ricca di storia, montagne e natura incontaminata.
SAN GALLO
3 sett
Il magico eremo dei Walser nella Valle di Calfeisen
Reportage alla scoperta dell’Heidiland, tra Bad Ragaz e il Walensee
BOSCO GURIN
1 mese
I Guriner al lavoro per il futuro di Bosco Gurin
“Tavola rotonda” promossa dalla comunità culturale e politica per dare una nuova identità al comune Walser
GRIGIONI
1 mese
Arosa Bärenland: la nuova casa degli orsi bruni
Reportage alla scoperta dei Grigioni: le perle di Coira, Arosa e Laax.
ASCONA
1 mese
Ascona, si salpa per Venezia
Nuova edizione del trekking culturale sulla storica idrovia
Viaggi & Turismo
1 mese
C’era una volta una bambina chiamata Heidi
Reportage alla scoperta dell’Heidiland, tra Bad Ragaz e il Walensee
ITALIA
1 mese
Grado, storica gemella di Venezia
Reportage alla scoperta dell’idrovia che dalla città lagunare porta a Trieste.
GRIGIONI
1 mese
Coira, la città più antica della Svizzera
Reportage alla scoperta dei Grigioni: le perle di Coira, Arosa e Laax
Viaggi & Turismo
1 mese
Grimsel, sorgente d’Europa e fonte d’energia
Finesettimana all’ospizio del Grimel, albergo datato 1932
CANTONE
2 mesi
Venezia, si salpa da Tenero
Pomeriggio informativo al Centro sportivo nazionale
VALLESE
2 mesi
Macugnaga: alla scoperta del Dorf e dei Walser
Reportage su una regione ricca di storia, montagne e natura incontaminata.
VIAGGI & TURISMO
04.06.2021 - 15:400

Zermatt: 365 giorni di piste aperte!

Godetevi il divertimento sulle piste del ghiacciaio Theodul anche in estate. Ho testato!

Numerosi lettori del mio newsblog mi hanno chiesto dove è possibile sciare fuori stagione. Dopo una ricerca nel web ho scoperto un comprensorio sciistico svizzero aperto tutto l’anno. Il Matterhorn ski paradise è composto, durante la stagione invernale, dalle quattro aree sciistiche del Rothorn, Gornergrat, Matterhorn glacier e Cervinia, che sono tutte collegate tra loro. In estate, il Matterhorn glacier paradise ospita la più alta e più grande area di sport estivi sulla neve in Europa.

Sciare in estate su 21 chilometri di piste con il Cervino sempre in vista - questo è possibile solo qui. In inverno ci sono 360 chilometri di piste per tutti i livelli. Il Gravity Park con superpipe, kicker di tutte le dimensioni, rail e box può essere utilizzato ben 300 giorni all'anno.

Zermatt si trova nel sud-ovest della Svizzera, nella parte di lingua tedesca del cantone del Vallese. Il villaggio senza auto a 1’620 metri sul livello del mare, ai piedi del Cervino, è circondato da 38 cime di quattromila metri. Zermatt non è solo famosa per il Cervino, ma impressiona anche per il suo meraviglioso mondo di montagne e ghiacciai e per il clima unico. Il villaggio ai piedi del Cervino, senza auto, è un luogo d'incontro internazionale tutto l’anno.

Il comprensorio chiamato Matterhorn glacier paradise, è tutto un mondo di attività ed esperienze. Da qui, alpinisti ed escursionisti accompagnati da guide alpine partono alla conquista del primo quattromila, il Breithorn (4’164 m), in poco più di due ore e mezza di arrampicata su ghiacci e neve. Personalmente sono saluto unicamente ai 3'883 metri della piattaforma: la vista panoramica è così bella che si pensa persino di poter vedere il Mediterraneo all’orizzonte. Inoltre, il Monte Bianco (4’810 m) in Francia, la montagna più alta delle Alpi, sembra abbastanza vicino da poterlo toccare. E spesso si vede anche la cima del Gran Paradiso con i suoi 4'061 m, la montagna più alta d'Italia, e del Monviso, detto anche cuore di pietra. L'aria qui è sottile, perciò, calma! Ed è qui che inizia, alla fine di un tunnel scavato nella roccia, un comprensorio sciistico internazionale, aperto 365 giorni all'anno e il più grande aperto d’estate. Due scilift ed una seggiovia, oltre alla funivia, di riportano in cima alle diverse piste. Sciare con accanto il Cervino è davvero molto emozionante. Inoltre, potrete confrontarvi con gli atleti delle nazionali di sci di mezzo mondo che qui si allenano durante la bella stagione.

Stazione sciistica a 5 stelle" e "miglior panorama": in queste categorie la stazione sciistica di Zermatt, Breuil-Cervinia e Valtournenche ha convinto gli esperti, scegliendola, da parte di Skiresort.de come vincitore 2021. Dal 1998 questo portale di test di stazioni sciistiche del mondo premia le migliori stazioni sciistiche. Il Matterhorn ski paradise ha ottenuto un punteggio particolarmente buono nei criteri di dimensione del comprensorio sciistico, gamma di piste, impianti di risalita, sicurezza sulla neve, preparazione delle piste, rispetto dell'ambiente, gastronomia di montagna e alloggio sulle piste.

Cercate un hotel particolarmente adatto ad un soggiorno di sport & relax? Allora vi consiglio l’Hotel Resort La Ginabelle! Dal 1990, la famiglia Abgottspon accoglie gli ospiti nel resort a quattro stelle superior La Ginabelle si trova nel cuore di Zermatt, 5 minuti a piedi dal centro e dalla stazione e ben servito dai servizi pubblici elettrici.

Oltre alle camere doppie luminose, junior suite e appartamenti con vista sul Cervino, gli ospiti possono aspettarsi un'ottima e curata cucina ed un’area benessere di tutto riguardo.

Una curiosità: dal 28 maggio, il Matterhorn Museum presenta la mostra "Nuove Prospettive: Donne a Zermatt - ieri e oggi" che e tratta il tema del ruolo delle donne nella storia e nel presente del villaggio alpino e quindi delle questioni di uguaglianza e di parità di diritti. Una seconda curiostià: nel luglio 1871, la britannica Lucy Walker fu la prima donna a salire sul Cervino. E l'ha fatto con una gonna di flanella. Questo risultato deve essere celebrato 150 anni dopo: nel corso della settimana dal 19 al 25 luglio 2021, Zermatt ospiterà la settimana dell'anniversario in suo onore. Ci saranno varie offerte come l'Abusizz nell'Hotel Monte Rosa, un tour tematico del villaggio intorno a Lucy Walker o escursioni a tema da sperimentare. Tuttavia, l'anniversario non si celebra solo durante questa settimana - molte offerte possono essere prenotate durante tutta la stagione estiva e autunnale.

Ecco, oltre allo sci cosa vi aspetta a Zermatt in estate: una ferrovia a cremagliera, una funicolare sotterranea, quattro funivie, cinque cabinovie; una cornice composta da 38 montagne con più di 4’000 m di altitudine; 400 km di sentieri escursionistici, 30 km di nordic walking, 100 km di tour in MTB e molto altro.

Testo a cura di Claudio Rossetti
Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch
Link utile: www.viaggirossetti.ch
www.instagram.com/viaggirossetti
Foto: Cervino, ambasciatore indiscusso (di CR)

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 11:37:33 | 91.208.130.85