Segnala alla redazione
Foto PR
Grande festa in fiera e in città
MARTIGNY
23.09.2019 - 07:000

In Vallese apre la foire du “bon vivant”

L’evento vallesano rappresenta l’occasione per scoprire Martigny e la sua regione

 

MARTIGNY – La Foire du Valais è un evento autunnale da non perdere ed è la più importante fiera autunnale della Svizzera occidentale. Mentre numerose fiere pubbliche faticano ad attrarre e a trattenere i visitatori, la tradizionale fiera, anno dopo anno vede aumentare sempre più l'affluenza. Quali sono i motivi di questo successo? Questa fiera, che si è svolta per la prima volta nel 1960, nel corso degli anni ha ottenuto grande notorietà e soprattutto si è contraddistinta per dettagli esclusivi che l'hanno resa una fiera davvero speciale. Ogni anno, al termine della stagione estiva, migliaia di persone del Vallese e della Svizzera francofona attendono questo evento con grande impazienza.

La prossima edizione, sotto il segno dei “viaggi intergalattici”, apre il 27 settembre e dura fino al 6 ottobre. La festa fino a tarda notte, assieme ad abitanti e visitatori, è garantita.

La romana Martigny è una delle quattro maggiori città del cantone Vallese, in Svizzera. Gode di una posizione di primo piano; infatti si trova al crocevia tra il Gran San Bernardo, il Sempione, la valle del Rodano e la magnifica strada di montagna da La Forclaz, che porta a Chamonix (Francia) e alla Valle d’Aosta (Italia). Questa città dinamica ha moltissime attrazioni turistiche ed ospita vari musei, tra cui la famosa Fondazione Pierre Gianadda con la sua mostra attuale dedicata a Rodin e Giacometti (fino al 24 novembre). Martigny è anche una vera e propria mecca dei prodotti del territorio dove frutta, vini e liquori bianchi godono di fama internazionale. Martigny è famosa anche per l’agricoltura di montagna a terrazze e la tradizione delle vacche Hérens. Questi animali sono una fonte di grande orgoglio regionale e vengono celebrati ogni anno in autunno con il famoso “Combat de Reines”. A Martigny potete anche visitare il Barryland, un vero e proprio museo dedicato ai meravigliosi cani di razza San Bernardo.

Perché non sfruttare l’occasione per partecipare alla transumanza dei cani Barry in programma sabato 28 settembre al Colle del Gran San Bernardo? Dopo una raclette all’Auberge de l’Hospice una ventina di cani, accompagnati da collaboratori e un centinaio di amici della Fondation Barry, scenderanno a valle su un percorso di una decina di chilometri. L’iscrizione è obbligatoria, l’emozione e il divertimento garantiti.

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 16:53:42 | 91.208.130.86