TargetLe probabili evoluzioni di LinkedIn nel 2023

17.12.22 - 17:27
Potenziamento del database e una maggiore qualità per audio e video: il social di Microsoft vuole continuare a stupire
ivke32/Pixabay License.
Le probabili evoluzioni di LinkedIn nel 2023
Potenziamento del database e una maggiore qualità per audio e video: il social di Microsoft vuole continuare a stupire

LinkedIn, la piattaforma di networking professionale per eccellenza, continua la sua ascesa. Già nell’estate del 2022, per intenderci, Microsoft aveva pubblicato alcuni dati per annunciare un incremento del 26% dei ricavi – malgrado la flessione, che ha coinvolto tutte le piattaforme social principali, della spesa pubblicitaria - ed un contestuale aumento delle interazioni tra utenti, pari ad un +22%. Quest’ultimo aspetto, in particolare, risulta centrale nel tentativo di inquadrare la strategia che possiamo attenderci, in termini di innovazioni, per il 2023. Già fermandosi alla stretta attualità – e al recente passato – è possibile inquadrare una tendenza chiara: su LinkedIn sono in aumento i post “non professionali”, trend che chiaramente ha un’incidenza positiva sui livelli complessivi di engagement ma che, al contempo, potrebbe in qualche modo produrre un allontanamento da quello che è lo scopo originario per cui è nato questo social network. Al di là di questo aspetto, è lecito attendersi che LinkedIn prosegua su una linea di continuità e di crescita fondata, innanzitutto, sulla forza intrinseca del suo database di informazioni professionali, il più grande mai creato sino ad oggi.

Più dati per orientare chi cerca lavoro

Dati sempre più centrali, dunque. E quindi incremento dei collegamenti a Linkedin Learning, fornitore di corsi video tenuti da esperti di svariati settori, per dare agli utenti competenze specifiche e necessarie per migliorare le loro chance occupazionali. La logica chiave è la seguente: fornire il più alto numero di indicazioni possibili, a partire proprio dall’evoluzione di profili simili - in termini di formazione e carriera - per aiutare le persone a costruire un’identità appetibile per i reclutatori.

Migliori strumenti di connessione video

Come, del resto, è stato registrato su tutte le piattaforme, anche LinkedIn ha visto aumentare il numero di persone che consumano e producono contenuti video nell'app. Con un aspetto peculiare da tenere in considerazione: le performance dei video di LinkedIn, rispetto a quelle maggiormente diffuse in altri social network, rivolgendosi ad un ecosistema preciso sono rilevate non solo attraverso metriche standard (numero di visualizzazioni, commenti, condivisioni e apprezzamenti) ma anche attraverso la suddivisione delle visualizzazioni di un video in base alle aziende, ai titoli di lavoro e alla geo-localizzazione degli spettatori. Considerato questo presupposto, logica vuole che ci si attenda un incremento del ventaglio di strumenti video sempre più avanzati per mettere in contatto chi cerca lavoro con chi, a sua volta, è in cerca di professionisti. L’esperto di marketing digitale, Andrew Hutchinson, a tal proposito sostiene che «è logico che LinkedIn cerchi di facilitare più forme di coinvolgimento e contenuti di attualità attraverso i suoi strumenti video».

Più qualità (anche) nel comparto audio

Sulla scia dei concetti sopraesposti, nel suo recente passato LinkedIn ha dato un impulso anche al segmento audio, sviluppando, ad esempio, le sue audio room. Un’opzione che potrebbe essere ulteriormente potenziata e alla quale dovrebbe essere concessa ancora più visibilità.

L’evoluzione del social media richiede processi di management sempre più sofisticati per ottenere un ritorno degli investimenti in linea con gli obiettivi delle aziende. Ed è per questo che noi, ogni giorno, puntiamo ad ottimizzare e a raffinare le nostre strategie, allo scopo di valorizzare e rendere proficua la presenza online (anche grazie alle grandi potenzialità di LinkedIn) di decine tra aziende e professionisti, per accrescere il loro business.
 

Contattateci per una consulenza gratuita personalizzata.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE