Segnala alla redazione
CAP/MS/SI/BNAM
ULTIME NOTIZIE Games
FOTO E VIDEO
GAMES
3 gior
Davvero non pensavo che avrei perso la testa per “Nioh 2”
E invece... Il ritorno al Giappone medievale fantasy del Team Ninja è una sorpresa strepitosa (ma per i veri smanettoni)
FOTO
GAMES
2 sett
Quando il supereroe può vincere con un cazzotto solo
“One Punch Man: the hero nobody knows” tenta di tradurre in game una delle più inspiegabili e folli opere nipponiche
GAMES
3 sett
Questo è il miglior picchiaduro che quasi sicuramente non conoscevate
Si chiama “Under Night In-Birth Exe:Late[cl-r]” (sì, davvero) e merita decisamente la vostra attenzione
GAMES
1 mese
Con “Dreams” il videogioco te lo puoi fare anche da solo
Originale, ispirato e incredibilmente intelligente il game che è anche un editor ci ha davvero sorpresi
FOTO
GAMES
1 mese
Per ora la resurrezione di "Warcraft III" sta andando malino
Il ritorno "Reforged" del capolavoro di Blizzard è una delusione che ha fatto arrabbiare i fan ma non è detto che le cose non possano cambiare
GAMES
1 mese
Il 2020 per i videogames è già l'anno dei ritardi
E se voi siete nervosi, pensate chi dovrà passare quei mesi prima della pubblicazione a lavorarci giorno e notte
FOTO
GAMES
2 mesi
"Dragon Ball Z: Kakarot" ti fa giocare (proprio) tutto il cartone
Ed è un titolo con un gran cuore, ma decisamente qualche difettuccio, che farà felici soprattutto i superfan
FOTO
GAMES
2 mesi
Cacciatori di mostri, è tempo di mettersi il cappotto
Visto che "Monster Hunter World: Iceborne" è da poco disponibile, oltre che su console anche su PC. Ecco perché non potete perdervelo
GAMES
2 mesi
Quell'allenamento cerebrale che è diventato un fenomeno
Il mitico “Brain Training del Dr. Kawashima“ torna anche per Switch (e ha un pennino tutto nuovo!)
STATI UNITI
2 mesi
Sì, è calato ma "Fortnite" è ancora un mostro da 1,8 miliardi di incassi
In un settore, quello dei videogiochi che all'80% ormai dipende dai giochi gratuiti (anche per cellulare). In calo netto, invece, quelli a pagamento
GAMES
08.01.2020 - 12:000

Sono questi i nostri videogame dell'anno per il 2019

Che è stata un'annata un po' poco incisiva ("colpa" di Fortnite?) ma assolutamente non da buttare, e nel 2020 ci aspettano le nuove console

LUGANO - Sarà l'effetto-Fortnite, sarà la crisi, o il semplice caso ma è difficile ricordarsi un anno videogiocoso meno memorabile e così poco incisivo come l'appena trascorso 2019.

E i motivi sono tanti: siamo alla fine di un ciclo (le nuove Play e Xbox sono alle porte), la concorrenza dei giochi gratuiti, dei social e dello streaming che influiscono anche sui modelli di pagamento e sul valore che diamo al divertimento. Il risultato è una diffusa poca voglia di osare, l'utilizzo di formule collaudate in grado di garantire un rientro economico più o meno sicuro.

Il risultato è un 2019 zeppo di giochi belli, ma non sconvolgenti, spesso derivati da qualcos'altro e non estremamente frizzanti. Intendiamoci, non è che ci siamo annoiati, eh. Ma lo stupore resta altra cosa.

Gioco dell'anno: "Resident Evil 2" (Capcom, multi)

In un panorama come quello del 2019, quindi, non ci sta poi così male che a portarsi a casa il nostro premio di "Gioco dell'anno" sia un remake - con tutti i crismi - di un classicone dell'era Playstation.

Non c'è molto da dire, il lavoro fatto da Capcom è di quelli magistrali e non ha semplicemente trovato pari fra il resto dell'offerta di quest'anno. Dal ringiovanimento del gameplay, alle nuove trovate di design fino alla realizzazione tecnica vera e propria: “RE2” non solo fa (sempre) paura ma diverte come non mai.

E se per un futuro florido, il videogioco dovesse tornare a guardare al passato?

Menzioni d'onore: "Sekiro: Shadows die Twice", "Control", "The Division 2".

Esclusiva dell'anno: "Xbox Game Pass" (Xbox One)

Se per lo streaming è ancora presto (mi dispiace Google Stadia e Playstation Now) non è escluso che il domani dei games (almeno per quanto riguarda i modelli) stia proprio nei sistemi ad abbonamento - in stile Netlix - come quello di Xbox. 

Sì, c'è già da un po', ma solo quest'anno è davvero esploso mostrando il suo potenziale come strumento di lancio di titoli nuovi (come "Gears 5").

E, se Sony già è all'inseguimento, non è detto che questo all-you-can-play non finisca per cambiare anche come i videogiochi vengono realizzati.

Menzioni d'onore: "Gears 5" (sic), "Death Stranding", "Fire Emblem: Three Houses".

Gioco indie dell'anno: "Sayonara Wild Hearts" (Simogo,multi)

Stiloso, onirico e tutto da ascoltare. "Sayonara Wild Hearts" è tutto (e niente): gioco di corse, rhythm game ma anche sparatutto e avventura.

Ed è impossibile non parlare della grandissima cura dedicata al comparto tecnico: tutto al neon, ma bellissimo, e con una colonna sonora pazzesca. Insomma, un gioco d'autore che strizza l'occhio al mobile ma che farà contenti anche i più scafati cacciatori del completamento al 100%.

Menzioni d'onore: "Mutazione", "Untitled Goose Game", "Neo Cab".

Premio della redazione: "Sekiro: Shadows die Twice" (Bandai-Namco, multi)

Sì, il titolo 100% ninja dei papà di “Dark Souls” non sarà roba per tutti ma noi della redazione ci siamo andati parecchio giù di testa. Fra parate al millisecondo, sciabolate e boss arrabbiatissimi il tosto “Sekiro” ha stregato (e schiaffeggiato) diversi di noi diventando uno degli argomenti fissi della pausa caffè: «Oh, ma la scimmia senza testa?», e giù a scambiarsi consigli (alla poi fine lo abbiamo “platinato” in tre).

Menzioni d'onore: "PES 19", "FIFA 19" e il solito e inossidabile "Dragonball FighterZ".

Bandai-Namco
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-30 00:21:50 | 91.208.130.85