UNIONE EUROPEADal pane alla pasta, è il momento della farina di grillo

23.01.23 - 23:00
A partire dal 24 gennaio è possibile commercializzare nell'Ue questo nuovo prodotto. Tuttavia, il rischio allergie è dietro l'angolo
Depositphotos (Timmary)
Fonte Ats ans
Dal pane alla pasta, è il momento della farina di grillo
A partire dal 24 gennaio è possibile commercializzare nell'Ue questo nuovo prodotto. Tuttavia, il rischio allergie è dietro l'angolo

BRUXELLES - Dal 24 gennaio potrà essere commercializzata nell'Ue la farina parzialmente sgrassata di Acheta domesticus (grillo domestico). Il 26 gennaio entrerà, poi, in vigore il regolamento che autorizza la commercializzazione delle larve di Alphitobius diaperinus (verme della farina minore) congelate, in pasta, essiccate e in polvere.

Prima della farina parzialmente sgrassata, l'ok Ue per i grilli in polvere, e per quelli congelati, in pasta ed essiccati era già arrivato nel marzo 2022.

Nelle stesse forme sono già commercializzati la locusta migratoria, dalla fine del 2021, e la larva gialla della farina (larva di Tenebrio molitor, o tenebrione mugnaio) dal marzo 2022.

Il primo insetto ad avere avuto il via libera come nuovo alimento da parte degli Stati membri Ue su proposta della Commissione europea, è stata proprio la larva del tenebrione mugnaio, ma solo nella forma essiccata, nel giugno 2021. Ma l'elenco degli insetti, come "novel food", non finisce qui, ci sono ben altre otto domande in lista d'attesa.

In tutti i casi elencati, le norme Ue includono requisiti specifici di etichettatura per quanto riguarda l'allergenicità poiché le proteine da insetti possono causare reazioni soprattutto nei soggetti già allergici a crostacei, acari della polvere e, in alcuni casi, ai molluschi.

Non è un caso che l'Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, abbia sconsigliato il consumo ai minori di 18 anni del verme della farina minore (Alphitobus diaperinus), con un parere scientifico riportato nero su bianco proprio nel regolamento Ue che ne autorizza l'immissione sul mercato.

Tuttavia, Bruxelles vede gli insetti, e le proteine alternative in generale, come una risposta all'aumento del costo delle proteine animali, del loro impatto ambientale, dell'insicurezza alimentare, della crescita della popolazione e della corrispondente, crescente domanda di proteine tra le classi medie.

L'allevamento di insetti potrebbe contribuire anche a ridurre le emissioni di gas serra e lo spreco alimentare. Lo studio delle proteine derivate da insetti è considerato una delle aree più importanti del programma Orizzonte Europa che sostiene finanziariamente la ricerca nei Paesi Ue.

COMMENTI
 
Luchì92 1 sett fa su tio
Europa, un fallimento totale e questo pensano alla farina di grillo, spero che la svizzera non entrerà mai a far parte di questa pagliacciata chiamata europa!!
demos 1 sett fa su tio
Gli insetti se li possono mangiare loro ,siamo al ridicolo veramente una situazione senza senso , per cosa per inquinare meno?!...ma via dai che buffonata , tra un po' ci proporranno escrementi di qualche animale?!....
Emib5 1 sett fa su tio
Da anni le legislazioni nazionali ammettono piccole quantità di residui di insetti nelle farine, negli Usa, ad esempio, fino a 50 frammenti di insetti e un pelo di roditore ogni 50 g di farina, in Europa i valori sono simili. qualcuno ha calcolato che annualmente ingeriamo mezzo chilo di insetti. Qual è il problema se uno sceglie liberamente di mangiare insetti?
One72 1 sett fa su tio
Strano che i miei post non vengono pubblicati! Cosa c'è da nascondere?
One72 1 sett fa su tio
Gli insetti non sono commestibili per gli esseri umani perché contengono Chitina ed ecdisterone che non sono digeribili dall'essere umano e sono anche tossici e provocano svariate malattie. Neanche l'uomo delle caverne mangiava insetti vedi pitture rupestri, è vero che alcune popolazioni in Asia e Africa mangiano insetti ma se guardiamo le aspettative di vita di queste popolazioni non supera i 30 anni di vita in media. Chiaramente ci saranno i così detti fact checker che affermeranno il contrario.
Renaxferreira 1 sett fa su tio
Se solo ti saresti informato come si deve avresti evitato di scrivere una marea di cavolate.
Taurus57 1 sett fa su tio
Ma sono tutti bacati nelle EU? Svizzeri state alla larga da questi psicopatici europei.
Pianeta Terra 1 sett fa su tio
La pizza, fatta con la farina ,da bau de la mer.. aaaa che passa ‘na bela bisteca.
MrBlack 1 sett fa su tio
Buonaaaa…appena sarà disponibile anche la passata di occhi di formiche si potranno fare dei biscottini squisiti
UtenteTio 1 sett fa su tio
Spero che venga scritto in grande, perché se devo girare con la lente d'ingrandimento per controllare ogni farina o alimento, mi vengono già sù i 5 minuti.
dan007 1 sett fa su tio
No grazie
Nina 1 sett fa su tio
ma anche NO 😒
NOTIZIE PIÙ LETTE